A2 - La Givova prima soffre e poi travolge un coriaceo Agrigento

12.11.2017 21:30 di Carmine Sorrentino  articolo letto 287 volte
Gabriele Spizzichini
Gabriele Spizzichini

Buona gara della Givova che prima soffre ma poi travolge la pattuglia di coach Ciani orfana dell'esperto lungo, Rotondo.

Gli scafatesi mostrano subito che hanno una marcia in più e che possono far loro questa difficile partita ma i ragazzi di Ciani sputano sangue per oltre 30 minuti e, pur perdendo, escono a testa alta dal palaMangano.

Veniamo comunque alla gara.

Alla palla a due Perdichizzi manda in campo Spizzichini, Miles, Santiangeli Crow e Sharrod a cui Ciani contrappone Williams, Evangelisti, Cannon, Zugno e Guariglia che al primo possesso apre le danze segnando un buon canestro da sotto.

Scafati doveva temere i lunghi siciliani ma Sherrod è parso subito di un altro pianeta segnando a referto i primi 8 punti della sua squadra.

Miles segna poi il 10 a 4 e, dopo 4:26, la Givova ottiene il massimo vantaggio ( +6) in questa frazione, mentre Guariglia commette il suo terzo fallo.

Potrebbe sembrare fatta ma, come tutti sanno, le squadre di Franco Ciani non si arrendono mai e, daltronde, sarebbe davvero troppo presto per alzare bandiera bianca.

Si va allora avanti punto a punto fino a fine frazione che la Givova chiude in vantaggio, 21 a 16.

Stesso copione nella seconda frazione di gioco: Scafati cerca l'allungo decisivo ma Agrigento fa l'elastico ed è sempre lì ad uno o a due possessi sostenuta in questo dal giovanissimo Ambrosin ( 8 punti nella frazione). Sul fronte opposto c'è un gran Miles che con i suoi 8 punti mantiene i suoi ancora avanti di 4 .

All'intervallo lungo la Givova conduce 42 a 38.

La seconda metà gara vede sempre un coriaceo Agrigento che fa sentire il fiato sul collo agli scafatesi tanto che in due occasioni propone pure il sorpasso. Una tripla di Romeo,a pochi secondi dalla fine sblocca la parità e consente agli scafatesi di chiudere anche questa frazione in vantaggio.

Il tabellone dice 57 a 54.

L'ultima frazione di gioco vive sul duello tra gli scafatesi Spizzichini e Sherrod ( 9 punti cadauno ) e l'agrigentino Williams ( 10 punti).

Il lungo della Givova è un fattore, domina i lunghi avversari ed esce pure a dare aiuto ai piccoli. E' di sicuro l'MVP della gara.

Scafati prende il largo e a circa due minuti dal termine conduce 81 a 66.

La partita ha ormai preso la direzione di Scafati e qualche distrazione di troppo è servita solo a far "luccicare" meglio le statistiche di Williams.

Al fischio finale si sono levate alte le note di "Volare" mentre il tabellone segnava 83 a 76

L’MVP della gara è stato senza ombra di dubbio Brandon Sherrod che ha letteralmente dominato il campo con 23 punti, 9 rimbalzi ( noi ne abbiamo contato almeno 4 in più) e 2 assist.

Hanno arbitrato la gara i signori: Nicola Beneduce di Caserta, Marco Marton di Conegliano (Tv) e Damiano Capozziello di Brindisi

GIVOVA SCAFATI BASKET: Miles 12, Crow 3 , Trapani n.e., Spizzichini 17 , Romeo 8, Ranuzzi 7, Ammannato 11, Pipitone, Sherrod 23, Santiangeli 2 . All. Giovanni Perdichizzi

22 su 36 da 2 (61%); 7 su 21 da 3 (33%); TL 18/25 (72%) Rimbalzi: 33 ; Assist: 20

MONCADA AGRIGENTO: Williams 24 , Rotondo n.e.,Evangelisti 7, Pepe 9, Guariglia 6, Lovisotto 2, Savoca n.e., Cannon 8, Zugno 6, Ambrosin 14, Cuffaro n.e. . All. Franco Ciani

22 su 40 da 2 (55%) ; 6 su 20 da 3 (30%); TL 14 / 20 (70%) Rimbalzi: 28 ; Assist: 20

La gara sarà proposta in differita da TVOggi ( canale 71 in Campania ) Lunedì prossimo alle ore 15:00 e Martedì alle ore 21:00