A2 - La Fortitudo Bologna non sbaglia il colpo, Verona si arrende (2-0)

17.05.2018 08:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 396 volte
A2 - La Fortitudo Bologna non sbaglia il colpo, Verona si arrende (2-0)

La Tezenis gioca due ottimi quarti e mezzo, mettendo paura alla Fortitudo, ma esce sconfitta anche da gara 2 al PalaDozza trovandosi ora sotto 2-0 nella serie. Dopo il tecnico preso dall’allenatore di casa Pozzecco a metà terzo quarto, la Fortitudo riesce a piazzare un break decisivo, sospinta dal pubblico caldissimo, riuscendo ad amministrarlo fino alla sirena finale. Sabato però si torna a Verona, nel fortino dell’AGSM Forum, dove la Tezenis proverà a riaprire i giochi e cercare di riportare la serie qui a Bologna per gara 5.

I coach confermano i quintetti di gara 1 con la Tezenis che schiera Amato, Greene IV, Jones, Udom e Poletti mentre la Fortitudo risponde con Okereafor, Cinciarini, Rosselli, Mancinelli e Gandini.

In avvio Cinciarini riprende subito da dove aveva lasciato in gara 1, con i primi 5 punti della Fortitudo, inframezzati dal canestro di Jones. La Tezenis è però attiva ad inizio gara e prima impatta ancora con Jones poi sorpassa grazie ad una tripla di Amato (9-10). Da lì, con un parziale di 7-1, la squadra bolognese prova a dare la prima spallata alla partita ma, prima Udom e poi Greene IV, tengono la Tezenis a -1, con coach Pozzecco che ferma la partita con un timeout sul 16-15 a 3 minuti dalla fine del primo quarto. Al ritorno dal timeout i biancoblù provano a dare una seconda spallata alla partita con un parziale di 9-4 con il quale si conclude la prima frazione sul 25-19.

Ad inizio secondo quarto le squadre non trovano la via del canestro nei primi 3 minuti di gioco, prima del canestro di Nwohuocha che sblocca la situazione. La Tezenis prende coraggio e prima con Poletti poi con Amato riporta la partita in parità a quota 25, coach Pozzecco è costretto a chiamare nuovamente timeout. Il timeout riporta l’inerzia della gara dalla parte della squadra di casa ma la Tezenis rimane a contatto mentre ci si avvia alla conclusione del secondo quarto (31-29). Il finale di quarto è equilibrato con un ottimo Jones che guida la Tezenis al -1 all’intervallo sul 36-35.

Rosselli apre le danze nel terzo quarto ma Amato, con una tripla da 8 metri riporta subito la partita in parità (38-38) prima del sorpasso targato Udom con un gioco da 3 punti che vale il 41-43. La fase centrale del quarto vive di sorpassi e controsorpassi senza che nessuna delle squadre riesca a prendere le redini del gioco. Un fallo tecnico preso da coach Pozzecco accende però l’ambiente e carica la squadra di casa che, guidata dall’ex gialloblù Pini, raggiunge il +6 (52-46) costringendo Dalmonte a chiamare timeout.  La Tezenis non riesce più a trovare la via del canestro e la Fortitudo aumenta il divario fino al +10 che chiude il terzo quarto sul 56-46.

L’inerzia positiva della squadra bolognese continua anche all’inizio dell’ultimo periodo, aumentando il divario fino al +13 nonostante Poletti (con 2 triple) e Amato cerchino di tenere in partita la Tezenis. La Fortitudo ha ormai il controllo della gara nonostante i tentativi dei gialloblù, incanalando la serie verso il 2-0. L’ultima parte di gara serve solo a definire il punteggio finale, con Dalmonte fa esordire anche i giovani Dieng e Oboe (autori entrambi di una tripla), e la partita si chiude sul 77-68.

Consultinvest Bologna – Tezenis Verona 77-68 (25-19, 11-16, 20-11, 21-22)

Consultinvest Bologna : Guido Rosselli 15 (6/8, 0/0), Stefano Mancinelli 10 (2/10, 2/5), Robert Fultz 10 (2/2, 2/3), Giovanni Pini 10 (4/7, 0/0), Daniele Cinciarini 8 (2/7, 1/2), Alessandro Amici 8 (4/5, 0/5), Nazzareno Italiano 6 (0/1, 2/3), Matteo Chillo 4 (2/4, 0/0), Teddy Okereafor 3 (0/2, 1/2), Luca Gandini 3 (1/4, 0/0), Marco Murabito 0 (0/0, 0/0), Marco Montanari 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Alessandro Amici 7) – Assist: 15 (Guido Rosselli 5)

Tezenis Verona: Andrea Amato 18 (2/4, 3/8), Mitchell Poletti 16 (5/7, 2/3), Jamal Jones 10 (5/10, 0/3), Mattia Udom 9 (4/9, 0/4), Phillip edward Greene iv 7 (2/6, 0/3), Francesco Oboe 3 (0/0, 1/1), Omar Dieng 3 (0/0, 1/1), Curtis Nwohuocha 2 (1/1, 0/0), Matteo Palermo 0 (0/1, 0/2), Iris Ikangi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Tote 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 18 – Rimbalzi: 36 10 + 26 (Mattia Udom 13) – Assist: 20 (Jamal Jones 7)