A2 - La De'Longhi non lascia scampo a Udine

26.03.2018 00:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 189 volte
A2 - La De'Longhi non lascia scampo a Udine

Sfida al vertice al Palaverde per la 26^ giornata della Serie A2 Est. Si sfidano, infatti, in un derby triveneto, due squadre che viaggiano nella parte alta della classifica: la De’ Longhi Treviso Basket e la GSA Udine.
Treviso, dopo essere tornata vittoriosa dalla trasferta di Bologna, si trova al terzo posto con 32 punti in classifica, gli stessi di Udine che invece ha piegato Forlì per 78-64. All’andata vinse Udine in terra friulana per 75-69. Squadra al completo per coach Pillastrini. Spettacolare coreografia ed emozionante minuto di silenzio in memoria di uno dei “grandi” del basket trevigiano, lo statunitense Henry Williams.

I primi scoppiettanti minuti di gioco mostrano il motivo per cui queste due formazioni si trovano nei piani alti della classifica. Udine parte fortissimo e la tripla di Dykes vale il +7 dei friulani (4-11). Treviso non si abbatte, Antonutti recupera palla con grande pressione difensiva e lancia Fantinelli che, in contropiede, deposita a canestro i due punti che valgono il 13 pari. Assist spettacolare in no-look sotto canestro di Swann per John Brown che appoggia a canestro subendo fallo: De’Longhi sul +4 a due minuti dal termine della prima frazione (19-15). La tripla di Sabatini e l’appoggio di Diop chiudono il primo quarto sul punteggio di 22-19.

TVB mantiene le distanze dalla APU continuando il suo piano d’attacco a canestro, concretizzato ancora una volta da Eric Lombardi con l’appoggio che vale il 30-23. I bianconeri, però, non mollano e, sfruttando i rimbalzi offensivi e la maggior fisicità sotto canestro, accorciano il divario. La virata dentro lo smile di Pellegrino che batte Brown decreta, infatti, il -3 (32-29) quando mancano circa 3′ alla pausa lunga. I tiratori della De’Longhi non trovano ritmo, come viene dimostrato dalle percentuali al tiro (25% da tre, 3/12) ma Imbrò, sulla sirena, si sblocca e con una tripla dall’angolo manda le squadre al riposo sul punteggio di 39-35.

Al rientro dagli spogliatoi sono i sei punti di Brown a lanciare la TVB sul +8 (47-39); coach Lardo è costretto a chiamare minuto. Brown continua a fare la voce grossa dento l’area con i suoi 15 pt a referto, ma la tripla di Veideman su scarico di Dykes tiene vivi gli ospiti sul 54-45. In una serata dove il tiro da tre punti non trova molta fortuna per la squadra di coach Pillastrini, si sblocca finalmente Swann che, servito splendidamente da Musso, piazza la bomba dall’angolo sulla sirena per il primo massimo vantaggio TVB: 64-51.

L’ultimo periodo di gioco si apre con il parziale di 5-0 firmato da Imbrò, che anticipa la tripla di Antonutti lasciato libero di punire per il 71-54. Gli ingranaggi della macchina da tre punti della De’ Longhi si sono finalmente ben oliati con la bomba di Musso che vale il +19. Gli ultimi minuti sono puro garbage time, con spazio solo a cori e applausi tra le due tifoserie gemellate che hanno riempito il Palaverde. TVB mostra tutta la sua forza superando la ostica Udine per 80 a 64.

DE’ LONGHI TREVISO – APU GSA UDINE 80-64

DE’ LONGHI: Fantinelli 9 (4/6, 0/1), Imbrò 8 (1/1, 2/3), Musso 7 (2/4, 1/5), Antonutti 15 (3/4, 2/3), Brown 16 (7/11 da 2); Sabatini 6 (0/2, 2/5), Bruttini 8 (1/2 da 2), Swann 7 (2/2, 1/6), Lombardi 4 (2/3 da 2). Ne: Leardini, Barbante, Nikolic. All.: Pillastrini

GSA: Veideman 13 (1/2, 3/10), Dykes 23 (8/16, 1/3), Raspino 4 (1/2, 0/1), Diop 5 (2/4 da 2), Mortellaro 5 (2/3 da 2); Pinton 2 (1/1, 0/3), Ferrari 6 (2/3 da 2), Pellegrino 4 (1/5 da 2), Bushati 2 (1/1, 0/5). Ne: Chiti, Benevelli. All.: Lardo

ARBITRI: Cappello, Caruso, Agostino

NOTE: pq 22-19, sq 39-35, tq 64-51. Tiri liberi: TV 12/19, UD 14/24. Rimbalzi: TV 4+30 (Brown 2+5), UD 11+26 (Diop 5+3). Assist: TV 21 (Fantinelli 11), UD 16 (Dykes 5). Fallo tecnico panchina Apu al 35’04” (71-55). 5 falli: Brown al 37’32” (76-57). Spettatori: 5344.