A2 - L'Unieuro Forlì riparte col botto: Marini!

06.06.2018 22:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 518 volte
A2 - L'Unieuro Forlì riparte col botto: Marini!

Pallacanestro Forlì 2.015 comunia di aver perfezionato l'accordo con Pierpaolo Marini, esterno classe 1993 nella scorsa stagione a Jesi. 
Marini, 193 cm per 87 kg, è reduce dalla sua prima convocazione in Nazionale: ha vestito la maglia Azzurra nel raduno organizzato a Roma per preparare le ultime due gare di qualificazione per i Mondiali del 2019, in programma il 28 giugno a Trieste contro la Croazia e il 1° luglio a Groningen contro l'Olanda. Un premio meritatissimo al termine di una stagione che lo ho visto consacrarsi come uno dei migliori prospetti della pallacanestro italiana. A Jesi 14.4 punti di media, 6.5 rimbalzi con il 44% da 2 e il 35% da 3 in 33.5 minuti. 
Giocatore in grande crescita nella Marche è decollato diventando una delle rivelazioni del girone Est di A2 per il suo tiro, la sua intraprendenza offensiva e il coraggio mostrato durante tutta la stagione e in particolare nei momenti più caldi delle partite. 
A Forlì sarà uno degli esterni titolari della squadra di coach Valli, primo grande colpo di una campagna di rafforzamento che vede Forlì in prima fila sui migliori talenti nazionali. 
Il giocatore è stato presentato oggi pomeriggio al Caffè Casavecchia: presenti soci della Fondazione, il Gm Renato Pasquali e anche lo staff tecnico. 
Pasquali, che prima di iniziare la conferenza ha provveduto a far firmare il contratto a Marini, arrivato nel pomeriggio a Forlì, ha sottolineato l'ìmportanza di questo ingaggio: "Siamo felici e fieri che Pierpaolo abbia scelto Forlì. L'abbiamo inseguito a lungo, avevamo bisogno di un punto da cui ripartire e lui è perfetto dal punto di vista tecnico e fisico. E' il primo giocatore della nuova stagione, l'ala piccola più forte del campionato, e il suo arrivo è significativo anche perché fa vedere ad altri potenziali acquisti, che magari stanno tergiversando, quanto sia serio e importante il progetto biancorosso". 
Conferma Pierpaolo Marini, che svela un retroscena: "Ho anteposto Forlì ad altre piazze, anche importanti, perché mi è piaciuto di più il progetto che mi hanno proposto coach e Gm. So di avere la loro fiducia ma so anche di poter migliorare molto". 
Carico come raramente in questi anni ad una presentazione il presidente Giancarlo Nicosanti: "Marini era la nostra prima scelta fin da quando abbiamo cominciato a pensrae alla squadra per la prossima stagione. I suoi numeri parlano da soli, così come la sua convocazione in Nazionale. Non vediamo l'ora di vederlo all'opera". 
Presente al Caffè Casavecchia anche coach Giorgio Valli: "Nei giorni scorsi ho parlato col ragazzo, che è giovane ma ha già tanta esperienza. E' un acquisto importante, sono felice di poter lavorare con lui". 
Marini nasce ad Atri l’8 ottobre del 1993 e muove i primi passi nella sua città natale, con la maglia della Virtus Roseto. Che sia un predestinato lo si capisce fin da subito: a 16 anni esordisce in C2, poi passa ai Roseto Sharks (finale in DNC) e a seguire come under di Teramo in serie A. Nel frattempo è protagonista con 15 punti a partita in Under 19 Eccellenza. Conclude la stagione a Lanciano. Agli Sharks rivoluto da coach Trullo conquista in due anni un posto in quintetto con la maglia della squadra della sua città: è già uno dei giovani più appetibili del panorama italiano. Chiude la stagione 2015/16 con 11.2 punti, il 35% da 3 e 3.5 rimbalzi. L'anno seguente conferma il talento a Treviglio (A2 Ovest,  9.2 punti e 3.6 rimbalzi in regular season, 10.6 e 3.4 in cinque partite di playoff), prima di approdare a Jesi raggiungendo da assoluto protagonista i playoff.