A2 - L'avversaria della Blu Basket Bergamo: Zeus Energy Rieti

19.04.2019 23:31 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - L'avversaria della Blu Basket Bergamo: Zeus Energy Rieti

Non sarà una gara qualsiasi, non sarà la consueta partita di fine stagione, non sarà scontato il risultato. Solo la palla a due, sabato sera, permetterà di sciogliere questi quesiti. Treviglio-Rieti può essere considerata “la gara” e se non fosse per il braccio di ferro tra Virtus Roma e Orlandina per definire chi si guadagnerà l’accesso diretto alla Serie A, sarebbe proprio la gara del Palafacchetti a catalizzare l’attenzione in questo strano ultimo turno del girone ovest del Sabato Santo 2019.

Senza dare troppa enfasi, considerando l’ottimo cammino di entrambe le compagini, proprio la partita di Treviglio già da ora promette spettacolo e adrenalina. Lo metterà in campo la Remer, che ha innescato un filotto di vittorie a conferma del fatto che sta ormai giocando a memoria, lo riverserà sul parquet Rieti che cercherà di guadagnare il terzo posto e mantenere l’esigua differenza canestri conquistata nella gara d’andata. Proprio a quel 6 gennaio torna la mente, con la prestazione degli uomini di Vertemati positiva per tre quarti fino al consueto (all’epoca) ridimensionamento nell’ultimo tempo con i reatini vincitori di due punti. Non fu una gara spettacolare, dominata dalle difese ed il cui risultato finale di 59-57 illustrò perfettamente una serata non brillante degli attacchi. Pochi uomini su entrambi i fronti andarono in doppia cifra. Per Treviglio solo Olasewere, Nikolic e Frassineti. Per i padroni di casa Jones e Adegboje. La speranza della vittoria per i biancoblu svanì a 6” dal termine con la tripla tentata da Pecchia che si infranse sul ferro. E proprio il nostro capitano sarà il grande assente della sfida ma riteniamo sarà uno stimolo ulteriore per i ragazzi di Vertemati, alla ricerca dell’ennesima vittoria della stagione da dedicare sicuramente al giovane capitano.

La vittoria contro Agrigento domenica scorsa ha portato Rieti all’ambito podio del girone grazie al solito Jones, all’altro americano Jackson (giunto nel Lazio in luogo dell’infortunato Adegboje) e di un gruppo solido con i ben conosciuti Vildera, Tomasini, Casini, Toscano, Carenza, Conti e Bonacini (assente Angelo Gigli). Le perle di Rieti sono state le due vittorie contro la Virtus Roma con prestazioni autorevoli (addirittura con un clamoroso ribaltamento di risultato nella gara di ritorno giocata recentemente al PalaSojourner lo scorso marzo). La squadra laziale aveva impostato la stagione sul nostro ex JJ Frazier, troppo presto uscito di scena per un pesante infortunio. Questa tegola non ha però impedito a coach Rossi di plasmare un gruppo particolarmente competitivo.