A2 - Il finale di partita beffa la Virtus Roma: Reggio Calabria vince

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 129 volte
A2 - Il finale di partita beffa la Virtus Roma: Reggio Calabria vince

Non arrivano i primi due punti in classifica per la Virtus Roma che deve arrendersi 84-83 alla Viola Reggio Calabria dopo aver condotto per gran parte della gara. Gli uomini di coach Corbani si sono trovati in vantaggio in doppia cifra anche nel secondo tempo, ma hanno pagato l’assenza dalla partita per cinque falli di Roberts e Thomas negli ultimi cinque minuti di gara e la grande prova di Pacher (31 punti e 15 rimbalzi) che con due tiri liberi a 4” dalla fine sancisce la vittoria dei padroni di casa.

Inizio di gara all’insegna dell’equilibrio: la Virtus conduce nel punteggio ma sempre a distanze minime, mandando a segno tutto il quintetto all’infuori di Vedovato. I padroni di casa però rispondono prima aggrappandosi a Pacher, poi segnando a referto addirittura otto uomini già nei primi dieci minuti di partita, che chiudono avanti nel punteggio 20-19. Roma parte bene nel secondo quarto con 8 punti in due minuti che la riportano avanti 24-27. Gli uomini di coach Corbani arrivano avanti anche a metà periodo, 30-35 con una tripla di Landi, ma Pacher e Rossato con un gioco da 4 punti chiudono un parziale di 9-2 in favore dei padroni di casa per il loro nuovo vantaggio sul 39-37 con meno di due minuti da giocare. Il canestro di Caroti sulla sirena del primo tempo risponde alla tripla di Maresca e al libero di Benetti fissando il risultato sul 41-41 all’intervallo.

Anche i primi minuti di secondo tempo sono in favore della Virtus Roma che di ritorno dagli spogliatoi piazza uno 0-8 con 5 punti di Roberts. Un recupero con schiacciata di Thomas consegna alla Virtus il primo vantaggio in doppia cifra sul 43-53 con 6:40 sul cronometro, ma è nuovamente pronto il contro-parziale dei padroni di casa che con una tripla di Taflaj a metà periodo tornano sotto sul 53-55. Nonostante Roberts e Thomas commettano in serie il quarto fallo personale, Roma con Landi e Benetti sugli scudi trova un parziale di 0-11 che le consegna il massimo vantaggio sul 53-66 con 1:30 sul cronometro. I reggini si affidano a Pacher per non affondare e chiudere il quarto sotto 57-70. Reggio Calabria inizia l’ultimo quarto all’arma bianca, cercando il tutto per tutto per rientrare in partita, appoggiandosi ancora su un grande Pacher (15 nell’ultimo quarto): dopo 2’ minuti il punteggio è 66-73. A metà periodo gli ospiti perdono in sequenza prima Roberts e poi Thomas per cinque falli col punteggio sul 70-76. Con il quintetto tutto italiano gli uomini di coach Corbani cercano di resistere all’assalto dei padroni di casa e sembrano trovare i punti della vittoria con un tap-in di Benetti a 50” dalla fine per il 79-83, ma Roberts è bravo a rispondere subito con una tripla, e due liberi di Pacher a 4” dal termine sanciscono il sorpasso reggino. A nulla vale l’ultimo disperato tentativo di Landi: finisce 84-83.

Metextra Reggio Calabria – Virtus Roma 84-83 (20-19; 41-41; 57-70)

Metextra Reggio Calabria: Pacher 31, Passera 6, Taflaj 7, Caroti 10, Fabi ne, Baldassarre 2, Rossato 6, Agbogan, Benvenuti 4, Marino ne, Roberts 18. All. Calvani.

Virtus Roma: Benetti 6, Basile 3, Maresca 12, Chessa 13, Baldasso 10, Lucarelli, Landi 12, Vedovato, Roberts 16, Thomas 11. All. Corbani.

La Virtus Roma tornerà in campo domenica prossima alle 18.00 in casa contro Scafati.