A2 - Gli Sharks superano Ferrara in volata

17.12.2017 21:26 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 121 volte
A2 - Gli Sharks superano Ferrara in volata

Torna a sorridere Roseto, che vince la seconda partita stagionale e conquista due punti fondamentali per il prosieguo del campionato, ora a meno due punti dalla coppia Orzinuovi-Bergamo. Per battere Ferrara non bastano tuttavia 15’ iniziali perfetti (41-23), perché gli estensi non mollano e se la giocano fino al 40’. Nel finale al cardiopalma si erge ad assoluto mattatore  Matt Carlino con la tripla del sorpasso a un minuto e mezzo dalla fine: per l’italo-americano 31 punti finali e top scorer dell’incontro, doppia doppia da 19 e 11 rimbalzi, dall’altra parte doppia cifra per Cortese e Fantoni, buona anche la gara dell’ex Moreno con 15 punti.

Di Paolantonio inizio gara parte con il suo solito starting-five, ovvero Marulli, Carlino, Casagrande e la coppia Ogide-Lupusor sotto canestro, risponde Martelossi con Moreno, Cortese, Rush, Fantoni e Hall: inizio scoppiettante degli Sharks, con le triple di Carlino ( 5 all’intervallo per l’ex Cremona ) e Ogide che scrivono 18-7 al 6’. Timeout ospite ma la musica non cambia, Moreno e Cortese provano a rispondere, ma Lupusor allontana nuovamente gli avversari: 27-15 al 10’ e con l’inerzia tutta biancazzurra. Nel secondo  parziale Carlino e Contento allargano ancora di più la forbice fino al +18, Ferrara però non molla e trova un parziale di risposta con Rush e Fantoni ( ottima la gara del lungo ex Scafati ) che la fa rientrare negli spogliatoi sul 45-35. Gli Sharks segnano 4 punti in 5 minuti prima dell’intervallo lungo, anche se la Bondi non sfrutta in toto le occasioni sciupate dai padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi Roseto torna all’arrembaggio: Marulli spara la tripla del +15 ( 52-37 al 23°), ma gli ospiti hanno la forza di riavvicinarsi sempre con Fantoni e Venuto fino al -7. L’entrata di Carlino e il jumper di Marulli chiudono il terzo quarto sul 61-51. L’ultimo quarto si apre con un canestro del solito Fantoni , break pesante di 10-0 per gli estensi e Roseto entra in totale confusione, Moreno e Cortese ne approfittano addirittura per il sorpasso ( 64-66 ). Roseto non riesce a segnare più si smarrisce piano piano e ancora Moreno e Cortese suonano la carica per il +6 a quattro dal termine. La tripla e i liberi del capitano estense significano 66-72 al 36’. Al PalaMaggetti sembra un film già visto, il pubblico però non molla e  Carlino si prende la squadra sulle spalle ( fondamentali però le triple in precedenza di Contento e Ogide ) e firma il controsorpasso sul 76-74 con una tripla di una difficoltà disarmante. Ferrara ci prova fino alla fine, Carlino dalla lunetta è infallibile , Hall segna da tre per il meno 1, , Ogide sigla il punteggio sul 81-79 e ancora Hall sbaglia la preghiera dell’ultimo secondo da metacampo. Finisce 81-79, vittoria importantissima degli Sharks che ora guardano con più serenità alla classifica, guardando già alla prossima sfida di sabato 23 dicembre al PalaDozza contro Bologna.

ROSETO SHARKS – BONDI FERRARA    81-79     ( 27-15, 18-20, 16-16, 20-28   )                

Roseto:   Carlino  31 , Ogide   19  ,   D’Eustachio  n.e.  ,   Lupusor  8 ,  Contento  9  ,  Di Bonaventura  2  ,  Lusvarghi   n.e. ,  Zampini    ,  Casagrande   5 , Marulli  7  ,  Infante                All.  Di Paolantonio