A2 - Fortitudo Bologna, il commento post gara di Gianmarco Pozzecco

16.04.2018 08:30 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 439 volte
A2 - Fortitudo Bologna, il commento post gara di Gianmarco Pozzecco

Sala stampa per Gianmarco Pozzecco, coach della Fortitudo Bologna, dopo la gara con l'Assigeco Piacenza: "Sono molto, molto contento e orgoglioso di come oggi, pur in clamorosa difficoltà, nessun giocatore si sia lamentato, e questo è un piccolo passo in avanti. In più, ci sono sempre più giocatori in campo che, qualsiasi cosa capiti, danno l’anima. E questo mi rende felice. Bravi loro, che hanno fatto una bella partita, comunque. Io dai miei ho avuto totale disponibilità, ed è un passo importante perché in altre occasioni ci siamo demoralizzati di più. Ma tutti sono stati seri per 40’, dobbiamo fare in modo che il numero di giocatori che danno il massimo siano sempre 10: oggi è stato fuori Italiano, ma dobbiamo capire che tutto nasce dall’allenamento, la mia fede è l’allenamento, che è lo specchio di quanto poi succede in partita.

I tiri liberi? Non c’è mai una semplice spiegazione, quando litighi con la moglie non è per il film che si vuole vedere, ma perché c’è del nervosismo. Forse qualche giocatore non al massimo, anche per discorsi di età, fatica a fare quello che gli chiedo rispetto ad un giovane. E oggi siamo partiti male perché qualcuno era stanco, o perché si pensa troppo ai playoff quando c’è da ragionare prima su noi stessi: è una squadra costruita per vincere, ce ne sono che sono costate più di noi ma io i miei non li cambierei mai, e dovremo lavorare per toglierci queste piccole pause. Che si prenda sotto gamba le avversarie? Allora il giocatore più forte dovrebbe perdere contro il più debole… ma non è che ci sia sempre modo alla fine di chiuderle. Dobbiamo ancora costruire."