A2 EST - Non riesce il colpo alla Tezenis: vince Treviso

04.11.2018 21:54 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 201 volte
A2 EST - Non riesce il colpo alla Tezenis: vince Treviso

Non riesce il colpaccio alla Tezenis al Palaverde di Treviso, dove i padroni di casa, dopo una partita punto a punto, hanno messo le mani sul match negli ultimi 10 minuti di gioco, portando a casa l’ incontro per 75-65.

I padroni di casa tentano la prima fuga nei secondi iniziali e la Tezenis, con la doppia tripla sul ferro di Candussi, si affida ad Amato che mette a segno tutti i primi cinque punti dei gialloblù (6-5).I gialloblù si distendono in campo aperto per l’azione del primo vantaggio scaligero con Henderson che lancia Udom a canestro.La gara si fa nervosa con errori su entrambe le metà campo: la gara viaggia sul filo dell’equilibrio (10-10) interrotto da Imbrò, che regala alla propria formazione un gioco da 3 punti. Ci pensano Candussi e Ferguson a capitalizzare due possessi per la Tezenis,abili a colpire dalla media(13-14). Le ultime firme sui primi dieci minuti di gioco sono di Amato e Imbrò che colpiscono dalla lunga negli ultimi due possessi del quarto. Si chiude sul 16-17.

E’ una Tezenis che accelera ancora ad inizio del secondo quarto. Amato e Ferguson guidano l’attacco gialloblù, mentre Quarisa si fa spazio sotto i tabelloni trovando rimbalzi e il primo canestro nel break della Tezenis assieme ad Ikangi (20-27). Menetti è costretto al time out e al rientro Treviso prova a rientrare ma Ferguson è on fire e i suoi cinque punti consecutivi, con palla rubata, portano la Tezenis sul 24-32. La De’ Longhi reagisce in modo veemente: alza il ritmo in attacco e chiude i varchi in difesa recuperando azione dopo azione tutto il divario, riportando in parità il punteggio a 100 secondi dal termine del secondo quarto (32-32).Treviso accelera e prova l’allungo guidata da Wayns mentre la Tezenis fatica a mantenere alte percentuali in attacco: i primi 20′ terminano così sul 38-34.

Al rientro dagli spogliatoi la Tezenis che manda in campo Amato, Henderson, Severini, Udom e Candussi. E’ di Burnett il primo canestro della ripresa, seguito a ruota dalla bomba di Wayns: Treviso prova a scappare (43-35) e se non lo fa è perché la Tezenis, dalla lunetta, riesce a contenere il gap. Henderson si iscrive a referto con la tripla, poi Amato colpisce con la sua quarta bomba di serata e in un amen gli ospiti tornano a -1 (43-42) con un parziale di 7-0, interrotto dal solito Burnett. Severini dai 6.75 impatta a quota 47. Amato subisce fallo antisportivo e Verona capitalizza con Candussi volando sul 47-51: parziale tremendo di 16-4 per i gialloblù e Menetti deve chiamare un minuto di sospensione. Treviso ha la pazienza di rimettersi in carreggiata mentre la Tezenis si pianta in attacco ed è Dalmonte a dovere richiamare prontamente i suoi in panchina per cercare di non far andare l’inerzia del match verso i padroni di casa. Udom per il 53-55, grande assist di Alviti per Uglietti, e ancora quest’ultimo a riportare avanti Treviso (58-57). Il terzo quarto si chiude sul 60-57.

Partono gli ultimi 10’ e, complici un fallo tecnico fischiato ad Amato e il digiuno offensivo prolungato dei gialloblù, Tvb allunga fino al 65-57. Serve una scossa alla Tezenis, che per 4 minuti filati non trova la via del canestro: Imbrò prova a mandarla al tappeto con la bomba del +11 per Treviso, che rappresenta il massimo vantaggio della partita fin lì per la Dè Longhi. Il primo canestro ospite dell’ultimo quarto è segnato da Candussi , che poi ne realizza altri 2. Chillo risponde per i padroni di casa e la chiude. Finisce 75-66.

De’ Longhi Treviso – Tezenis Verona 75-65 (16-17, 22-17, 22-23, 15-9)

De’ Longhi Treviso: Dominez Burnett 16 (6/9, 1/4), Matteo Imbrò 16 (3/7, 2/6), Maalik Wayns 13 (2/6, 3/6), Davide Alviti 10 (5/7, 0/4), Matteo Chillo 9 (3/4, 0/2), Lorenzo Uglietti 7 (2/7, 1/1), Eric Lombardi 2 (1/2, 0/1), Amedeo Tessitori 2 (1/3, 0/1), Andrea Epifani 0 (0/1, 0/1), Simone Barbante 0 (0/0, 0/0), Alvise Sarto 0 (0/0, 0/0), Giovanni Tomassini 0 (0/0, 0/0). All. Menetti

Tiri liberi: 8 / 10 – Rimbalzi: 40 12 + 28 (Davide Alviti 9) – Assist: 14 (Matteo Imbrò 4)

Tezenis Verona: Andrea Amato 18 (2/4, 4/7), Jazzmarr Ferguson 12 (2/6, 2/5), Francesco Candussi 11 (4/6, 1/4), Mattia Udom 9 (3/10, 0/2), Giovanni Severini 6 (1/2, 1/3), Terry Henderson 5 (1/3, 1/1), Andrea Quarisa 2 (1/1, 0/0), Iris Ikangi 2 (1/1, 0/1), Giacomo Maspero 0 (0/0, 0/1), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0). All. Dalmonte.

Tiri liberi: 8 / 14 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Francesco Candussi 10) – Assist: 9 (Jazzmarr Ferguson 3)