A2 - Emilio Gisondi nuovo vicepresidente Eurobasket Leonis Roma

02.07.2017 08:35 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 176 volte
A2 - Emilio Gisondi nuovo vicepresidente Eurobasket Leonis Roma

L'Eurobasket Leonis Group Spa ha il suo nuovo vicepresidente: è il dottor Emilio Gisondi. Già docente di Geopolitica in vari master post-laurea e membro dell’Aspen Institute Italia e del Centro Studi Americani, Gisondi è azionista e amministratore delegato della Defence Tech Holding, società che opera nel settore dei sistemi elettronici della Difesa e della Cyber Security e ricopre all’interno del gruppo il ruolo di amministratore delegato anche delle società controllate Donexit e Foramil.
Presenza costante alle partite casalinghe fin dalla stagione della promozione in A2, il professionista d'origine sannita ha accolto con entusiasmo la possibilità di entrare a far parte dell'organigramma della società biancoblu, che gli permetterà di rafforzare ulteriormente il suo legame con l'Eurobasket e contribuirne alla crescita e lo sviluppo con la sua preziosa esperienza manageriale: "Nella scorsa stagione, la prima nel campionato di A2, eravamo partiti in silenzio e a fari spenti, senza nemmeno troppa considerazione attorno, ma poi l'Eurobasket ha saputo ritagliarsi un ruolo di autentica rivelazione nel girone Ovest ed è un risultato dal quale vogliamo ripartire, per provare a migliorarlo ulteriormente. Il progetto per questa stagione è ancora più ambizioso, ovvero quello di provare a conquistare un posto tra le prime quattro per poi tentare la scalata alla promozione nel giro di un paio d'anni e sarà affascinante per me poterlo condividere col presidente Buonamici ed il resto dell'ambiente, mettendo a disposizione il mio bagaglio personale e manageriale. Un supporto necessario ad Armando e alla sua gestione diretta della società, dovuto al fatto che la crescita dei nostri obiettivi renderà necessario un maggior impegno anche da questo punto di vista".
Inevitabile, quindi, un cenno anche alle future sfide, dentro e fuori dal parquet, che l'Eurobasket si prepara ad affrontare, essendo già finita sotto i riflettori alla luce di un inizio di campagna acquisti che ha portato a Roma alcuni tra i migliori atleti italiani della categoria: "E' fisiologico che le nostre dimensioni tenderanno ad evolversi, da società non più solo incentrata sulla crescita del settore giovanile a realtà del panorama nazionale, che richiede un profilo di gestione anche aziendale e un impegno organizzativo che sappia coinvolgere il maggior numero possibile di persone, sperando che possano affezionarsi e dare il loro calore alla squadra. Sappiamo quanto sia determinante per i nostri atleti giocare per vincere davanti ad un pubblico più caldo e numeroso, uno stimolo ulteriore per il nostro lavoro al fine di attrarre ulteriormente anche altri sponsor di respiro nazionale e implementare il nostro network di aziende e partner. In città la passione tende a volte un po' a spegnersi, ma vogliamo riaccenderla con un progetto impegnativo, ma che porti il giusto entusiasmo attorno ad una squadra che vuole fare sin da quest'anno un campionato di vertice e ad una grande famiglia di cui sono felice di far parte".