A2 - Domenica un derby speciale per la De'Longhi a Udine

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 152 volte
A2 - Domenica un derby speciale per la De'Longhi a Udine

Domenica, in leggero posticipo (palla a due alle ore 19.00), derby triveneto per la De' Longhi Treviso Basket che sarà al Carnera di Udine per affrontare la GSA di coach Lino Lardo nella 11° giornata di A2 Girone Est. La squadra friulana sopravanza TVB di due punti in classifica (12 contro 10), ma stasera avrà la possibilità di allungare ulteriormente nella sfida di recupero, in casa, con l'Assigeco Piacenza.
Coach Pillastrini domenica dovrà fare a meno (frattura al bacino, due mesi di stop) del centro Davide Bruttini, ma inserirà nel roster il nuovo arrivo Eric Lombardi, ala forte di 25 anni, ex Pistoia, che giocherà con il numero 21.

 

EX

Michele Antonutti è il grande ex della sfida, è nato a Udine dove ha iniziato a giocare in società minori, prima di trasferirsi alla Snaidero dove ha militato dal 2002 al 2009. Attualmente è il n°1 della A2 per percentuale da tre con uno strabiliante 68.4% e n°1 nella percentuale dal campo con il 63.9%. Mauro Pinton (che sarà assente per infortunio) ha giocato invece a Treviso tre stagioni or sono, attualmente è secondo nei tiri da tre con il 59% proprio dietro ad Antonutti.

 

ARBITRI

D'Amato, Pierantozzi e Pecorella

 

MEDIA

Diretta video streaming dalle 19.00 su LNP TV (in abbonamento, da www.legapallacanestro.com). Diretta audio dal Carnera sulla pagina di Treviso Basket. Differita lunedì ore 21.00 su Eden Tv (canale 86 ddt).

 

INFO TRASFERTA

Già due pullman pronti a partire per la trasferta di Udine, più numerosi tifosi trevigiani che raggiungeranno il Carnera con mezzi propri. Per info e prenotazioni chiamare il numero dei "Fioi dea Sud" 3348278235, o scrivere un messaggio nella pagina Facebook dei Fioi dea Sud.

 

DICHIARAZIONI

Michele Antonutti, udinese di nascita, alla "prima volta" da avversario contro la squadra della sua città di cui è stato capitano: "Da dieci anni non torno a giocare nel "mio" Carnera ed è la prima volta che mi capita di giocare da avversario a Udine, per me sarà una partita davvero speciale. Sarà pieno di amici e parenti a vedermi, diciamo che ci sarà una "tribuna Antonutti" al Carnera e sarà davvero una grande emozione tornare a giocare nella mia città e nel palasport dove sono nato come giocatore, ho esordito in Serie A1 e di cui sono stato anche capitano. Ma al di là delle sensazioni personali questa di domenica è una partita che vogliamo vincere per dare continuità ai nostri risultati dopo la bella vittoria con Bologna.
Ci stiamo preparando bene con due parole bene in mente: crescita e continuità. Dobbiamo continuare a crescere prendendo spunto dalle cose positive che si sono viste ad esempio domenica al Palaverde, e far tesoro degli errori passati per evitare dopo una buona partita in casa di non dare seguito di risultati nella trasferta successiva.

Purtroppo c'è questa pesante assenza di Davide Bruttini che non ci voleva, ma per fortuna abbiamo messo nel roster Eric Lombardi, un ragazzo che conosco bene per averci giocato nelle ultime due stagioni a Pistoia. Certamente entrerà in punta di piedi perchè è reduce da un infortunio, ma sarà molto utile con il suo atletismo e la sua presenza fisica. E' un ottimo ragazzo e si è già ben inserito nel nostro gruppo, un'addizione importante per noi specie ora che non ci sarà Davide per un po'."

 

Gherardo Sabatini, playmaker di TVB: "Se vogliamo essere una squadra di vertice non possiamo di certo accontentarci della vittoria con la Fortitudo, ma dobbiamo avere più solidità e continuità, per questo ritengo la partita di Udine importantissima, da vincere assolutamente per darci un'identità da squadra importante in questo campionato. Stiamo allenandoci molto bene, tutti si stanno impegnando molto per crescere e trovare la consistenza che ci potrà permettere di cogliere i risultati che una squadra come la nostra deve ottenere. Ci mancherà molto Bruttini, che dal punto di vista della solidità ci dava moltissimo, ma ci consoliamo con l'innesto di Eric Lombardi, un ragazzo positivo, solare, sul campo un agonista che ci può dare molta energia con il suo atletismo e la sua fisicità in difesa. Il mio campionato? Domenica è andata abbastanza bene, ma posso fare molto meglio e spero di crescere ancora molto insieme alla squadra."