A2 - Coppa Italia, Ravenna si impone sulla Fortitudo Bologna e vola in finale

03.03.2018 22:49 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 682 volte
A2 - Coppa Italia, Ravenna si impone sulla Fortitudo Bologna e vola in finale

Le sorprese non finiscono all'UBI Banca Sport Center di Jesi. Nella seconda semifinale della LNP Coppa Italia Old Wild West di Serie A2, l'OraSì Ravenna sovverte l'ennesimo pronostico e supera anche la Lavoropiù Bologna, guadagnandosi una meritatissima finale contro l'altra sorpresa del week end marchigiano, la Bertram Tortona.

Non ha sagliato una mossa Ravenna, alzando sin da subito la sua difesa che ha innervosito la Fortitudo, incapace di reagire e alle prese con tanti errori al tiro. 

L'avvio è favorevole a Ravenna che trova forza da Rice e Chiumenti, disponibile dopo i problemi fisici avvertiti nel quarto contro Casale. La Fortitudo si affida al tiro da fuori con le tre triple del primo quarto che la mantengono in contatto. 18-15 al 10' per i romagnoli dopo un antisportivo sulla sirena fischiato a Esposito. 

Amici segna 6 punti consecutivi in avvio del secondo periodo. Bologna mette la testa avanti (21-22) prima che Raschi risponda sul fronte ravennate (25-24). Botta e risposta fino all'ultimo minuto aperto con la tripla di Montano e da un antisportivo a Cinciarini che produce altri 4 punti per i giallorossi di Martino con un libero dello stesso ex fortitudino e tripla da urlo di Giacchetti. 37-31 per l'Orasi all'intervallo che torna negli spogliatoi con maggiore inerzia in mano. 

 

Ravenna alza i colpi in difesa in avvio di secondo tempo e in attacco Masciadri mette la tripla del 40-31. Un paio di passaggi a vuoto della Fortitudo costringono Boniciolli al time out dopo 2' di gioco..Ravenna tocca il +11 con la tripla stavolta di Sgorbati (44-33) che diventa +13 dopo il tiro pesante del veterano Raschi. 48-35 a metà del terzo quarto con nuova sospensione chiesta dalla panchina biancoblù. Dal time out esce il nuovo allungo dell'Orasi che arriva sul 50-35. Un antisportivo di Chiumenti concede fiato alla Fortitudo, che con i liberi di Gandini e la tripla di Rosselli torna al -10 (50-40) a 3'29" dalla terza pausa. Ma Rice spinge ancora Ravenna che ritorna sul +14 (54-40). Rice è protagonista dell'ultimo minuto di terzo quarto che si chiude con lo 0/2 dalla lunetta di McCamey e il 60-46 per l'OraSì.

Non si ferma l'aggressività dei ravennati in avvio di ultimo periodo. La Fortitudo perde Bryan per infortunio. Giachetti sulla sirena dei 24" segna la tripla che lancia chiari segnali al resto della partita. Ravenna aggiorna il massimo vantaggio al +17 (69-52) dopo la nuova bomba del veterano toscano. L'OraSì gestisce il vantaggio con il cronometro che corre inesorabile con Bologna che continua a sbagliare anche conclusioni facili, confermando la sua grigia serata al tiro. A 40" esplode l'urlo liberatorio di coach Martino che è consapevole di aver compiuto l'impresa. Finale 78-62 e l'OraSì raggiunge Tortona in nella partita che assegnerà la LNP Coppa Italia Old Wild West 2018. Una finale che davvero in pochi avrebbero pronosticato.

OraSì Ravenna - Lavoropiù Bologna 78-62 (18-15, 19-16, 23-15, 18-16)

OraSì Ravenna: Rayvonte Rice 20 (5/10, 2/4), Jacopo Giachetti 15 (1/5, 4/6), Jerai Grant 10 (3/7, 0/0), Stefano Masciadri 8 (1/4, 2/7), Giacomo Sgorbati 7 (0/4, 2/2), Matteo Montano 6 (1/4, 1/4), Alberto Chiumenti 5 (2/2, 0/0), Andrea Raschi 5 (1/1, 1/1), Donato Vitale 2 (1/2, 0/2), Alessandro Esposito 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 12 / 19 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Matteo Montano 6) - Assist: 11 (Jacopo Giachetti 7)

Lavoropiù Bologna: Daniele Cinciarini 18 (2/4, 3/4), Luca Gandini 8 (3/6, 0/1), Alessandro Amici 8 (2/4, 0/4), Guido Rosselli 7 (0/4, 2/4), Matteo Chillo 6 (0/3, 2/3), Robert Fultz 4 (2/3, 0/3), Demetri Mccamey 4 (1/5, 0/2), Sylvere Bryan 4 (2/2, 0/0), Giovanni Pini 3 (0/3, 0/0), Nazzareno Italiano 0 (0/3, 0/1), Marco Montanari 0 (0/0, 0/0), Pietro Boniciolli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 - Rimbalzi: 44 12 + 32 (Guido Rosselli 11) - Assist: 12 (Robert Fultz 5)