A2 - Aurora Jesi fa festa in casa degli Stings Mantova

11.03.2018 22:40 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 195 volte
A2 - Aurora Jesi fa festa in casa degli Stings Mantova

Anticipo televisivo del mezzogiorno per la 24^ giornata del cmpionato di Serie A2 girone Est.
Al PalaBam si presenta la Termoforgia Jesi, una sfida fondamentale tra due team appaiati in classifica e in piena lotta per l’accesso ai playoff.
Si parte con Hasbrouck, Rinaldi, Green, Marini e Fontecchio per Jesi, Lamma risponde con Candussi, Timperi, Jones, Legion e Vencato.
Mantova parte con un buon ritmo attaccando il ferro con continuità e chiudendo le maglie difensive, dopo 3 minuti guida 6-2. Hasbrouck mette in luce il suo talento e riporta il match in equilibrio, ma Vencato e Legion appaiono ispirati in questa prima fase. Gli ospiti si distendono meglio in contropiede e sembrano più sciolti, dopo 6’ sono in vantaggio 12-16 e costringono al time-out i virgiliani. Si sblocca Candussi con stoppata e tripla sul finire del quarto, ma Hasbrouck è davvero in giornata (11pt) e fissa il 19-21.
Nel secondo periodo la Dinamica Generale parte ancora bene, sfruttando Cucci in post basso produce subito un 5-0 incoraggiante, ma Jesi ha buona energia da tutti i suoi effettivi. Con l’ennesima tripla di Hasbrouck il punteggio dice 23-31 dopo 4’, troppa fatica in attacco per i biancorossi. Candussi e Jones producono un buon break fino al 34-36; quando la palla arriva sotto canestro con continuità Jesi appare tutt’altro che irresistibile. Appena il ritmo cala però gli ospiti sono più ordinati e precisi, si arriva all’intervallo sul 35-40.
Ad inizio ripresa arriva il cambio di rotta atteso: ispirato da un super Vencato e dall’energia di Timperi che inchioda una schiacciata clamorosa in campo aperto. Pareggio sul 45-45 dopo 5’.
Jesi si appoggia su Fontecchio e Green, mentre ancora Luca Vencato e Timperi sembrano i più in palla per Lamma. La maggior incisività dei marchigiani permette di mantenere un piccolo ma importante vantaggio anche a 10’ dal termine (54-59). Mantova paga le cattive condizioni fisiche di capitan Moraschini e una minor lucidità nelle scelte.
L’inizio dell’ultimo quarto non cambia il trend, nei primi 3 minuti la Dinamica Generale fatica terribilmente in attacco e solo una bomba di Jones la tiene a contatto (59-63). Il ritorno in campo di Legion, che colpisce dalla media, coincide con il nuovo pareggio sul 63-63 a 5’ dal termine. Hasbrouck firma il + 2 Jesi, poi per quasi 3 minuti non segna nessuno, con alcune conclusioni anche sfortunate dei biancorossi. E’ Marini a 55″ dal termine a dare un brutto colpo agli Stings, penetrazione e gioco da 3 punti per il 63-69. Legion realizza il -3 e sul successivo possesso è un inesauribile Venca a regalare il -1 dalla lunetta.
Mancano solo 25″, Mantova col fallo tattico decide di sfidare Marini dalla lunetta che fa 1/2, ma sul rimbalzo uno strano rimpallo regala ancora la palla a Jesi. Nuovo fallo e Rinaldi replica l’1/2 del compagno. Palla per i biancorossi sul -3 e Candussi li porta ancora a -1. Dopo un 2/2 di Green, un super Bobby Jones va a siglare il pareggio sul 73-73 a 7″ dalla fine che fa esplodere di gioia il PalaBam. Jesi evita però la beffa con una bella azione di squadra che libera Fontecchio dall’angolo. Sconfitta Stings 73-76 in un Palazzo che di colpo si fa silenzioso ma senza far mancare gli applausi alla propria squadra.
Peccato per i ragazzi, le cui facce sono deluse al momento del saluto finale sotto la curva; peccato per gli appassionati mantovani che li seguono con affetto. Il prossimo incontro sarà di nuovo tra le mura amiche domenica 18 alle 18:00 contro Montegranaro.

Dinamica Generale Mantova – Termoforgia Jesi 73-76
(19-21; 35-40; 54-59)

Dinamica Generale Mantova: Albertini n.e., Jones 15, Mei, Moraschini 2, Candussi 12, Cucci 7, Vencato 16, Timperi 6, Legion 15, Costanzelli n.e., Ferrara. All.: Lamma.

Termoforgia Jesi: Green 8, Fontecchio 13, Hasbrouck 26, Marini 10, Rinaldi 14, Kouyate n.e., Montanari n.e., Valentini, Massone n.e., Piccoli 5, Bordoni n.e.. All.: Cagnazzo