A2 - Alto coefficiente di difficoltà per l'Agribertocchi Walcor Orzinuovi: c'è l'Orasi' Ravenna

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 180 volte
A2 - Alto coefficiente di difficoltà per l'Agribertocchi Walcor Orzinuovi: c'è l'Orasi' Ravenna

E’ in arrivo un’altra partita dall’altissimo coefficiente di difficoltà per l’Agribertocchi Walcor Orzibasket che nella seconda giornata andrà a far visita alla temibile OraSì Ravenna, reduce da una vittoria in trasferta sul campo di Roseto per 75-82 (Masciadri 15 p e 6 r, Grant 16 p e 9 r, Chiumenti 13 p, Rice 16 p).

I romagonoli sono guidati per il quarto anno consecutivo dall’emergente coach Antimo Martino, classe’78 che si è fatto le ossa alla Virtus Roma dove, partendo dal settore giovanile è poi arrivato a rivestire il ruolo di vice allenatore della prima squadra dove ha fatto il secondo ad allenatori del calibro di Repesa, Boniciolli, Lardo e Dalmonte. Il roster ravennate è di primissimo livello ed è ben assortito per provare a ripetere, e magari a migliorarlo, l’ottimo campionato della passata stagione in cui l’OraSì ha perso in semifinale playoff contro la Virtus Bologna. Nell’organico di coach Martino spiccano il playmaker titolare Jacopo Giacchetti, al suo primo anno con la maglia giallorossa, ex Torino, Olimpia Milano, Venezia, Roma, il quale vanta anche 34 presenze in nazionale. Un altro talento è Rayvonte Rice, guardia classe ’92 alla sua seconda esperienza in Italia (nel 2015/16 ha vestito la maglia della Tezenis Verona). Altri buonissimi giocatori sono Jeray Grant, lungo americano esordiente nel campionato italiano e proveniente dalla Lituania dove ha giocato per il Neptunas con cui ha disputato anche la Fiba Champions League, Stefano Masciadri, esperto lungo tiratore al suo terzo anno con Ravenna, Alberto Chiumenti, lungo trentenne esperto di questa categoria giocata per quattro anni con l’Assigeco Casalpusterlengo, e infine il playmaker classe ’92 Matteo Montano che dopo tre anni alla Fortitudo Bologna è approdato a Ravenna per consacrarsi definitivamente a questi livelli. Ancora da menzionare ci sono le due ali Andrea Raschi, che nonostante le trentotto primavere riesce a dare ancora un contributo importante, e Giacomo Sgorbati, giovane classe ’97 che solitamente parte in quintetto base.

Un’altra durissima prova attende dunque l’Agribertocchi Walcor Orzibasket, stavolta lontana dalle mura del San Filippo di Brescia. Gli uomini di coach Crotti, se vorranno tentare l’ardua impresa, dovranno mettere in campo ciò che di buono si è visto nella prima partita contro Trieste, cercando di eliminare quei black out che in questa categoria si pagano a caro prezzo.