A2 - Alla Pallacanestro Forlì 2015 arriva Yuval Naimy

22.07.2017 07:58 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 278 volte
A2 - Alla Pallacanestro Forlì 2015 arriva Yuval Naimy

Giornata di presentazioni per la Pallacanestro Forlì 2.015, che nel pomeriggio ha incontrato la stampa al Caffè Casavecchia per annunciare il grande colpo del mercato biancorosso: è ufficiale infatti l’arrivo in biancorosso di Yuval Naimy, che ha firmato un contratto di due stagioni (1+1).

La presenza di Naimy a Forlì negli ultimi giorni non era passata inosservata, tanto che l’attesa per la firma era diventata davvero altissima. Il General Manager Renato Pasquali ha raccontato di aver conosciuto un ragazzo che fin dalle prime ore “si è innamorato della città, ha avuto riscontri davvero molto calorosi dai nostri tifosi che in questi giorni lo hanno bersagliato sui social. Questo ci ha sicuramente aiutato a portare avanti la trattativa che si è conclusa oggi pomeriggio”.
Yuval Naimy ha confermato che la scintilla con Forlì è davvero scoccata: “Avevo altre proposte in Israele ma ho scelto di accettare questa sfida per portare la squadra ad uno step più alto. Ricordo bene le partite dell’anno scorso e il feeling che c’era tra il tifo e la squadra. Eravamo contro, adesso siamo insieme. Cercherò di essere un generale in campo: il mio obiettivo è di portare la squadra ai playoff!”.
Il Presidente di Pallacanestro Forlì 2.015 Giancarlo Nicosanti ha raccontato come è nata l’idea-Naimy e perché: “Da quando è finito il campionato e abbiamo iniziato a pensare alla squadra per la prossima stagione il primo nome che ci siamo fatti è stato quello di Yuval. Perché l’abbiamo visto guidare Scafati da vero leader, sia emotivo e tecnico. Oggi noi abbiamo tre leader su cui contare: il nostro General Manager Renato Pasquali, il nostro allenatore Giorgio Valli e, da oggi, Yuval Naimy in campo. L’obiettivo resta lo stesso dell’anno scorso, salvarci: in maniera più serena però, per far vivere domeniche più piacevoli ai nostri tifosi che lo scorso anno, non lo dimentichiamo, non ci hanno mai, mai abbandonato Lo sforzo economico necessario a portare qui un giocatore come Naimy è anche un ringraziamento ai nostri tifosi. Sarà il nostro condottiero”.

Chi è Yuval Naimy 

Atleta israeliano classe 1985, è un play/guardia dalle qualità tecniche sopraffine, tanti punti nelle mani e una leadership pronunciata. Nella scorsa stagione è stato il miglior assist-man di tutta la A2.
La sua carriera spiega meglio di tante parole quale possa essere il suo impatto sul campionato di A2. E’ cresciuto nelle giovanili dell’Hapoel Gerusalemme e ha debuttato nella massima serie israeliana durante la stagione 2003-04 (vincendo la Uleb Cup). Poi Maccabi Rozn Hain, due stagioni (2005-07) al Maccabi Giv’at Shmuel e nel 2007-08 all’Ironi Ashkelon, consacrandosi nel basket israeliano (14,4 punti di media, 38,5% da tre) e guadagnando così un quadriennale a “casa”, in quell’Hapoel nel quale era cresciuto e che aveva lasciato giovanissimo. Qui ha vinto la coppa nazionale israeliana (2009-10) giocando campionati davvero importanti e sempre in doppia cifra di media (10,2, 11, 11,8 nel 2011/12, stagione chiusa col 40% da tre punti e la partecipazione all’All Star Game 2012).
Nell’estate del 2012 ha esportato per la prima volta il suo talento fuori dai confini israeliani: ha scelto la Russia e il Triumph Lyubertsky. Non sono cambiate le sue statistiche: 9,2 punti, 39% da tre, oltre 3 assist di media a gara. La stagione successiva è tornato in patria e ha vestito le maglie di Hapoel Eilat (2013-14), Bnei Herzliya (nel 2014-15) e Ironi Nes Ziona (2015-16).
Nella scorsa stagione Scafati 15,4 punti di media, il 37% da tre e soprattutto 7,38 assist a partita. E’ stato il miglior assist-man nei due gironi di A2 (7,4).
Che sia un fuoriclasse in A2 lo testimonia il suo feeling con la maglia della Nazionale israeliana: è stato protagonista nella selezione nazionale under 20 e in quella universitaria (Universiadi 2007 e 2009), e ha anche partecipato ai Campionati Europei 2009 e 2011 con la nazionale maggiore.