Zerini superstar. Brindisi vince nell'anticipo di mezzogiorno.

Una bella prova di squadra degli uomini di Bucchi con Zerini assoluto protagonista regalano ai salentini il quinto suggello stagionale ai danni di Varese
29.11.2015 15:14 di Dario Recchia  articolo letto 814 volte
Zerini superstar. Brindisi vince nell'anticipo di mezzogiorno.

Il cuore di Brindisi vince ancora. La squadra di Piero Bucchi ancora con due assenze di lusso come Scott e Reynolds offre agli spettatori presenti ed alle telecamere di sky una prova di  coraggio, voglia e carattere. L’Enel chiamata a vincere dopo le due sconfitte consecutive in campionato e Varese, invece, desiderosa di fare punti fuori casa.  Non una partita bellissima, soprattutto per i primi due periodi con le squadre che non tirano benissimo e sono un po’ contratte. Poi l’Enel produce una ripresa da 53 punti totali ed un Andrea Zerini killer dall’arco (20 pt. totali con 4/5 da 2, 4/4 da 3, 5 falli subiti e 16 di valutazione) che riapre una partita che, dopo solo 1 minuto dalla ripresa vedeva gli ospiti avanti per 27-38. Da li è ripartita la rincorsa dei padroni di casa culminata con il quinto successo del campionato ed una posizione di classifica migliore. Ma andiamo con calma.

L’Enel schiera nello starting five Marco Cardillo che chiuderà con 23 minuti di utilizzo 2 punti e 2 rimbalzi mentre coach Moretti prova a mischiare le carte alternando difese ad uomo con la zona.  Gagic pare anche oggi in forma e mostra i muscoli in difesa riuscendo a realizzare anche 4 punti nel quarto. Il lituano Kuksiks ci prova dai 6.75 e Varese chiude avanti il primo periodo sul 13-19.

Secondo periodo che si apre con Gagic che dopo un rimbalzo offensivo prende il pallone e schiaccia ma Wayns  gioca bene in transizione. Milosevic entra in campo ma nei suoi soli 180 secondi di utilizzo sbaglia una facile schiacciata e Bucchi lo rimette in panca. Ad un minuto dall’intervallo lungo la partita è in equilibrio (27-28) ma una tripla di Ukic ed una entrata di Wayns mandano tutti al riposo sul 27-33.

La formazione dell’ex Moretti esce meglio dagli spogliatoi. Un break di 5 punti portano gli ospiti avanti di 11 lunghezze (27-38). Il camerunense Kadji, sino ad allora quasi impalpabile, prova a suonare la carica (18 pt finali e ben 8 rimbalzi totali). Una sua tripla ed un canestro da sotto di Zerini portano avanti, per la prima volta Brindisi sul 39-38 a metà quarto. Il Palapentassuglia  si accende di entusiasmo e la partita diventa bella ed avvincente. Si segna con piu’ facilità da ambo le parti e Cavaliero, dalla lunga distanza, manda tutti all’ultimo riposo con gli ospiti avanti per 52-53.

Brindisi prova a stringere le maglie difensive e 3 canestri di Gagic e Cournooh portano avanti i ragazzi di Bucchi per 59-53. Varese spende subito il proprio bonus dopo meno di tre minuti. Davies , con 4 punti , realizza i primi punti dei suoi mentre Zerini , con due triple consecutive prova a far scappare la propria squadra sul 65-57. Faye non ci sta e realizza da tre. Kuksiks neppure ed è 72-69 a due minuti dal termine. L’Enel rimane lucida e con una buona circolazione di palla si riporta avanti sul 77-71. Falli sistematici da parte di Varese che pero’ non cambiano le sorti della gara. Finisce 80-74 con Brindisi che mette a referto 4 giocatori in doppia cifra mentre Varese recrimina sulle 23 palle perse. Varese tira meglio di Brindisi da 2 punti 22/35 con il 63 % rispetto al 19/39 per i locali ( 49 %) ma fa peggio nella valutazione totale (90 a 64 per Brindisi). Una vittoria meritata per i padroni di casa che hanno dimostrato, per l’ennesima volta, di essere un gruppo che nelle difficoltà da il meglio. Per i ragazzi di coach Moretti una sconfitta frutto di alcune disattenzioni difensive soprattutto  nella  seconda metà dell’incontro.

Enel Brindisi – Openjobmetis Varese 80- 74 (13-19, 14-14, 25-20, 28-21)

Brindisi : Banks 17, Cournooh 5, Harris 8, Cardillo 2, Milosevic 0, Fiusco n.e., Gagic 10, De Gennaro n.e., Zerini 20, Marzaioli 0, Kadji 18. All. Bucchi

Varese: Davies 10, Faye 18, Wayns 12, Ukic 6, Molinaro n.e., Campani 3, Ferrero n.e., Pietrini n.e., Kuksiks 16, Thompson n.e., Galloway 2. All. Moretti

Arbitri: Lanzarini, Vicino, Caiazza