Varese firma l'impresa, gli occhi della tigre abbattono Chalon: si vola in finale!

29.04.2016 20:41 di Paolo Zerbi  articolo letto 2383 volte
Varese firma l'impresa, gli occhi della tigre abbattono Chalon: si vola in finale!

Impresa. Perché altro non può essere. Varese batte Chalon, di fatto espugna Chalon (82-91) e si prende con pieno merito la finale di FIBA Europe Cup. Gli occhi della tigre, la capacità di risollevarsi nel momento di difficoltà di un secondo quarto vissuto in apnea. Sotto anche di 13 punti (38-51) sul canestro di Hazell (19 punti ma 1/12 da tre) a dare il massimo vantaggio cavalcando anche le triple di Roberson. Ma Varese ha testa e cuore. E soprattutto è squadra. Nel momento di difficoltà, 10-0 di parziale con Varese che trova altre bocche da fuoco (Kuksiks prima, Campani poi) oltre a Cavaliero nel tiro da tre punti. E il terzo quarto (22-11) è una sinfonia biancorossa: Varese stringe le maglie della difesa, Kuksiks è sentenza da tre punti (17 con 5/8 dall'arco) e soprattutto Varese gioca. E lo fa bene. Wright tesse le maglie (9 assist) di una squadra che con Davies (17 punti) e Campani (15 punti) trova certezze anche nel pitturato. Wayns fa il resto. La guardia americana mette tutti quei canestri ad alto coefficiente di difficoltà, proprio quando Chalon prova l'ultimo assalto (pur non trovando più canestri da tre punti, 9/32 dall'arco alla fine a confronto dell'11/23 biancorosso). Ma Varese è già scappata (+14 sulla bimane di Campani) e resiste nel finale. Moretti salta, la curva si esalta. Domenica è finale. Più che mai meritata.

 

ELAN CHALON-OPENJOBMETIS VARESE 82-91

Elan Chalon: Kalinoski 11, Hazell 19, Michineau 7, Bouteille, Gradit ne, Lessort 7, Evtimov 2, Ndoye ne, Roberson ne, Ndoye ne, Booker 16, Brownlee 8.

Openjobmetis Varese: Davies 17, Wayns 16, Varanauskas ne, Testa ne, Cavaliero 8, Wright 12, Campani 16, Kangur 3, Rossi ne, Ferrero 2, Pietrini ne, Kuksiks 17.