Varese è fredda e concentrata e supera Siena 64-62, ora i conti sono in pari.

Grande equilibrio anche nella seconda partita, ma questa volta è Varese a prevalere nel finale
28.05.2013 22:51 di Marco Conti  articolo letto 1058 volte
Fonte: foto da www.pallacanestrovarese.it
Varese è fredda e concentrata e supera Siena 64-62, ora i conti sono in pari.

Varese è fredda e concentrata e supera Siena 64-62, ora i conti sono in pari.


Non ce ne vogliano Roma e Cantù, ma lo spot per la pallacanestro italiana che stanno mandando in Siena e Varese è decisamente di un altro livello, considerando anche la dose di contatti, tensione e tipo di gioco che queste due squadre mettono in campo. Anche questa sera in gara 2 la partita si decide sugli ultimi possessi, con Varese che piazza  i liberi di Green e si mette dietro a difendere sull’ultimo tiro di Brown, fortunatamente fuori per i biancorossi. Alla fine è 64-62 per i padroni di casa che rimettono così in parità la serie e tornano a Siena per gara 3 e 4 carichi di speranza e motivazioni, oltre alla convinzione che al PalaEstra si potrà anche vincere.  In gara 2 tabellini più distribuiti tra i biancorossi, con Green che totalizza 13 punti e 6 assist, Banks invece ne totalizza 11 con 5/15 al tiro e Dunston che ne fa 13  e recupera 9 rimbalzi, prima di uscire per 5 falli e cedere il posto al prezioso Talts (5 punti e 11 rimbalzi). Per quanto riguarda Siena invece, altra grande prova di Hackett autore di 17 punti, 8/12 al tiro e 18 di valutazione, ma anche protagonista di provocazioni inutili verso il pubblico di Masnago.

Sulla falsa riga di gara 1 tensione, equilibrio e punteggi bassi caratterizzano il match. Siena mette il fisico e i contatti ruvidi, ma questa volta Varese sembra adeguarsi a questo canovaccio e riesce a stare davanti grazie a un Banks ispirato e un Talts prezioso sotto canestro (19-14 al 9 ’). Sulla sponda senese, è Ortner a farsi trovare pronto sugli assist d Brown mentre Moss mette la sua consueta dose di classe. L’ingresso d Hackett aumenta la pericolosità dei toscani e la Cimberio forza con il tiro da tre punti, così alla prima sirena il punteggio è di parità sul 19-19. I padroni di casa mostrano aggressività pari a quella dei pluricampioni d’Italia, costringendoli spesso al fallo, e arriva prontamente il massimo vantaggio varesino dopo il canestro smarcato di Cerellla (27-21al 15’). Hackett sale in cattedra e firma 10 punti (13 totali fino a quel momento)  in un amen e riporta immediatamente a contatto gli ospiti, attirandosi anche le ire di Masnago per le provocazioni volte verso il pubblico. Ancora Cerella questa sera si conferma uno dei migliori in campo e tiene avanti i suoi con 5 punti consecutivi (31-30 al 19’). Siena tiene però molto bene con Moss ed Eze, ma i due punti che mandano avanti Varese alla pausa lunga sono di Green, per il 38-36.

Al rientro in campo, Vitucci ributta dentro Dunston con due falli a carico, ma il lungo varesino risponde presente e piazza 5 punti per il massimo vantaggio (41-36). Gli aiuti difensivi biancorossi funzionano bene e Siena fatica nel trovare la via del canestro per bene  6 minuti, prima che gli arbitri affibbino un antisportivo dubbio a Dunston e permettano ai toscani di sbloccare il tabellino con un libero Moss e la bomba di Brown (45-40 al 27’). La squadra di Vitucci è però più in palla degli avversari e Polonara pianta due schiacciate e due liberi fondamentali che valgono il parziale più 9 . Come in precedenza, è un fallo tecnico  a Green e non di gioco a mantenere la Montepaschi a contatto con un 3/4 ai liberi tra Moss e Ress che però non basta per impattare alla terza sirena (51-48). La squadra di Banchi coglie un parziale blackout varesino e riesce a tornare sotto con le progressioni di Brown, trovando anche il quinto fallo di Dunston (ancora 59-58 al 35’). Nel momento peggiore della serata, esce il gregario Talts che realizza una bomba e un rimbalzo d’attacco vitali  e tiene l’inerzia sulla sponda Cimberio per il nuovo 62-58. L’inossidabile Hackett però rimette ancora tutto in discussione (62-62) e si arriva così all’ultimo possesso nelle mani di Varese con 6 secondi sul cronometro: Green si fa fare fallo, segna i due liberi e lascia due secondi a Siena,che però fallisce il tiro finale di Brown e consegna la vittoria finale per 64-62 alla Cimberio. Ora si torna a Siena per gara 3 e 4, ma Varese è viva e la serie si preannuncia combattutissima.

TABELLINO

Cimberio Varese-Montepaschi Siena 64-62    Parziali 19-19, 19-17, 13-12, 13-14


Cimberio Varese: Sakota 5, Banks 11, Rush, Talts 5, De Nicolao 2, Green 13, Balanzoni, Bertoglio, Cerella 6, Ere 3, Polonara 6, Dunston 13. All.Vitucci

Montepaschi Siena: Brown 11, Eze 4, Carraretto 2, Rasic, Kangur 7, Sanikidze 2, Ress 7, Ortner 6, Lechtaler, Janning, Hackett 17, Moss 6. All. Banchi