Varese è di nuovo sola al comando. Avellino sorprende anche Sassari. Reggio infila la "quinta", Milano suda ma gioisce. Roma "passeggia" a Siena, Bologna cade ancora

Roma è solitaria al terzo posto
11.03.2013 22:52 di Matteo Marrello  articolo letto 755 volte
Varese è di nuovo sola al comando. Avellino sorprende anche Sassari. Reggio infila la "quinta", Milano suda ma gioisce. Roma "passeggia" a Siena, Bologna cade ancora

7ª di ritorno in Serie A e nuovo  distacco tra Varese e Sassari, in attesa dello scontro diretto di domenica prossima al PalaSerradimigni La squadra di coach Vitucci regola il fanalino di coda Biella grazie alla coppia Ere-Banks, autrice di 48 punti dei 92 totali. I sardi invece sono costretti ad alzare bandiera bianca al PalaDelMauro, contro una Avellino che, dopo quella con Cantù ottiene un'altra preziosissima vittoria nel cammino verso la salvezza. Milano trova in Langford e Gentile due fari offensivi, la vittoria a Venezia però arriva solo dopo 45' di gioco. Reggio Emilia infila la sua quinta vittoria consecutiva contro una Sutor ben organizzata, la svolta è ad inizio ripresa quando gli emiliani trovano un ispirato Bell   e confezionano un parziale di 15-2 in poco più di tre minuti. Pesaro rivive l'incubo di una nuova sconfitta interna, questa volta contro l'Enel, ma riesce a mantenere la freddezza nel finale con Kinsey e ad incamerare due punti che le danno una boccata d'ossigeno. Cantù sbanca Cremona con capitan Mazzarino protagonista: 20 punti con 6/7 nel tiro dai 6.75. La Vanoli dopo un brutto inizio da l'idea di poter tonare in partita, ma nel finale Jeff Brooks ed il capitano canturino non perdonano. Due vittorie esterne nei due appuntamenti del lunedì. La Virtus Roma targata Acea passa con personalità a Siena portando ben 5 uomini in doppia cifra: Goss, Taylor, Datome, Jones e Czyz. I campioni d'Italia devono rinunciare a Daniel Hackett, Ress ed Eze non sono in perfette condizioni e gli ospiti dominano più che mai a rimbalzo (22 a 44). Sono Phil Goss ed il solito Gigi Datome a guidare l'attacco dei giallorossi, che all'intevallo lungo vanno al riposo sul 39-47. Nella ripresa Siena tienta l'aggancio sospinta da Bobby Brown, ma gli ospiti non si fanno sorprendere e ricacciano subito indietro gli avversari grazie alle giocate di Jordan Taylor e Phil Goss. La Montepaschi spara a a salve dall'arco (chiuderà con 6/23). L'Acea scappa via nell'ultimo quarto ed un antisportivo fischiato a Brown non fa che dilatare il divario, fino al 70-94 finale. Per una Virtus che ride, ce n'è una che invece continua a piangere. La Oknoplast Bologna infatti cede di misura a Caserta ed ora è costretta più che mai a guardarsi alle spalle.  I campani partono subito forte nella prima frazione chiudendo avanti di 11 luinghezze (14-25). La mancanza di Poeta si fa sentire ma le Vu nere riescono comunque a piazzare un 14-2 che li riporta in carreggiata grazie alla grinta di Rocca e del serbo Andjusic. Al 30' però Caserta è ancora avanti di 10 (47-57). Il giovane Matteo Imbrò prova a caricarsi la squadra sulle spalle ed anche la difesa sembra felsinea sembra funzionare. Una tripla di Stefano Gentile fa mettere nuovamente la freccia ai campani. Gli errori di Imbrò e di Hasbrouck dai 6.75 sono fatali e la coppia Mordente-Maresca confeziona il colpaccio dalla lunetta.

I risultati:

SCAVOLINI BANCA MARCHE-ENEL BRINDISI 94-90
UMANA VENZIA-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 88-97 dts
CIMBERIO VARESE-ANGELICO BIELLA 92-82
SIDIGAS AVELLINO-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 86-78
TRENKWALDER REGGIO EMILIA-SUTOR MONTEGRANARO 100-83
VANOLI CREMONA-FOXTOWN CANTÚ 78-87

MONTEPASCHI SIENA-ACEA ROMA 70-94
OKNOPLAST BOLOGNA-JUVECASERTA 70-72

Classifica: Varese 36;, Sassari 34: Roma 30; Siena, Cantù, Milano 28;  Reggio E. 26; Venezia 22; Brindisi 20; Caserta 18; Cremona 16; Bologna, Avellino,Montegranaro 14;  Pesaro 12; Biella 10.