Under 19 maschile Mondiale, impresa degli Azzurri, che battono la Spagna e volano in finale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1322 volte
 Under 19 maschile Mondiale, impresa degli Azzurri, che battono la Spagna e volano in finale

E’ un’Italia pazzesca e incredibilmente bella quella che oggi si è qualificata per la finale del Mondiale Under 19 in corso di svolgimento al Cairo. Gli Azzurri hanno battuto la Spagna 66-63 rimontando 11 punti negli ultimi tre minuti e stasera affronteranno alle 20.30 il Canada (diretta SkySport3 e SkySportMix). E’ il quinto successo in sei partite per la squadra di Andrea Capobianco, che così ha centrato un risultato storico per la nostra pallacanestro. Oggi la squadra sarà raggiunta in Egitto dal Presidente della FIP Giovanni Petrucci.

In semifinale il miglior marcatore è stato Lorenzo Bucarelli con 15 punti (suo il gioco da tre punti che è valsa la finale), in doppia cifra anche Davide Denegri (12) e Tommaso Oxilia (11).

Gli Azzurri hanno saputo rimediare a un brutto avvio (0-9 con tre triple di fila della Spagna) limitando il passivo nel primo quarto (9-23) per poi tornare a contatto prima dell’intervallo lungo (30-29). Il primo sorpasso della partita è stato opera di Denegri con la tripla del 41-40, Bucarelli ha messo quella del nuovo -2 (51-49) ma in apertura di quarto periodo la Spagna ha allungato con un parziale di 9-0 per il 60-49 siglato da Esteban a 3’ dalla fine.

Nel momento peggiore, il cuore infinito di questa Italia si è materializzato con i 7 punti consecutivi di Bucarelli e poi con la tripla di De Negri per il 59-60. Okeke ha convertito a canestro il rimbalzo del nuovo -1 (61-62) e poi a 8 secondi dalla sirena è stato ancora Bucarelli a trovare la penetrazione vincente, col libero aggiuntivo che è valso il passaggio in finale. Pazzesca Italia. Bellissima Italia. Il sogno continua.

“Questa è la vittoria della pallacanestro italiana - ha spiegato coach Capobianco - dal Presidente Petrucci all’ultimo ragazzo che gioca nei campi all’aperto. Questo movimento ha bisogno di lavorare insieme, rispettando chi ha idee diverse, con l’unico obiettivo di far crescere questi ragazzi. Anche oggi non abbiamo giocato la miglior pallacanestro del mondo ma l’abbiamo portata a casa con la testa giusta e con un cuore devastante. A 3 minuti dalla fine, nel timeout, ho detto ai ragazzi che la partita era ancora lì e che la vita è fatta di occasioni che vanno colte. Loro sono stati fantastici, ci hanno continuato a credere e hanno avuto ragione loro. Domani giocheremo una partita di una dignità spaventosa, ne sono certo, anche se abbiamo speso tanto anche oggi”

SEMIFINALE
Italia-Spagna 66-63 (29-30)
Italia: Penna 3, Simioni ne, Caruso 8, Pajola, Visconti 1, Denegri 14, Bucarelli 15, Mezzanotte 4, Massone ne, Okeke 9, Antelli, Oxilia 12. Coach: Andrea Capobianco.
Spagna: Figueras Lopez 5, Barrio 7, Vila 12, Font 15, Esteban 6, Moreno ne, Ballespin, Ehigitor 6, Tomáic 5, Molins 4, Rosa 3, Vanaclocha.