Trento supera Cantù col brivido

Legabasket campionato italiano
10.04.2016 17:31 di Alfonso Norelli  articolo letto 2585 volte
Trento supera Cantù col brivido

La Dolomiti Energia Trentino batte Cantù 79-75 rischiando tantissimo. Primo tempo terribile dei bianconeri che vanno sotto in doppia cifra abbondante, poi mettono una pezza prima dell'intervallo. Nella ripresa c'è il recupero e il sorpasso, 24-14 nel terzo quarto, sembra una gara avviata a concludersi facilmente ma nei secondi finali Cantù fa tremare la squadra di Buscaglia con un paio di bombe. Nel complesso una partita abbastanza brutta e risolta da qualche grande giocata come quelle di Pascolo che chiude con 16 punti e 11 rimbalzi dopo aver sofferto molto all'inizio. Dall'altra parte domina il centro ucraino Fesenko (ex Utah Jazz) che ha avuto problemi ai liberi, ma non basta. Brutta partita della stella Abass. Molte palle perse da entrambe le parti e tanti errori ai liberi. Due punti essenziali per i playoff di Trento.

Trento: Pascolo 16, Wright 13, Berggren 10, Flaccadori 10, Wright 10

Cantù: Fesenko 15, Ukic 12, Heslip 11, Johnson 10

 

Primo quarto

La gara si apre con la tripla di Wright, risponde Ukic in penetrazione, segna Sutton dalla media, schiaccia Fesenko dall'altra parte: 7-4. Lockett si prende due liberi, replica JaJuan Johnson. Abass commette due falli molto presto dopo aver cominciato male anche in attacco ed è fuori. Sutton sbaglia un libero: 8-6 Trento. Fesenko realizza i liberi del pareggio canturino. Forray prende tecnico, sorpasso Lorbek in lunetta, e subito dopo altro fallo su Fesenko (uno su due). A 5 minuti dalla fine del quarto è già bonus per entrambe le squadre. Berggren non si vede fischiato un fallo di Fesenko, dall'altra parte l'arbitro sanziona una infrazione sul centro ucraino che comunque sbaglia un altro libero. Ci pensa Lockett a muovere il punteggio dei bianconeri con una penetrazione. La gara diventa molto spezzettata. Berggren prende due liberi ma ne  vengono fuori zero punti. Male il centro americano, probabilmente nervoso. Ennesimo tiro sbagliato da sotto per lui, bomba di Heslip, altra conclusione da vicino di Flaccadori che non va clamorosamente, altra tripla di Heslip. Buscaglia costretto al timeout: 17-10 Cantù. Trento sembra irriconoscibile. Tessitori buca la zona, Hodge e Haslip vanno in contropiede a punire. Palle perse in serie, errori banali, attacco in blocco totale. Dopo un quarto sorprendente vantaggio ospite: 23-10, 8 punti di Heslip, 6 di Fesenko.

Secondo quarto

Zona trentina, Ignerski mette una tripla aperta dalla punta. Più 16 Cantù. L'attacco di Trento è in coma, sblocca un tiro da sotto del beniamino locale Lechtaler. Partita abbastanza brutta. Ignerski non prende neanche il ferro da tre, poi Cantù si dimentica Wright che segna dopo rimessa. 26-14 Acqua Vitasnella. Flaccadori realizza un bel palleggio, arresto e tiro con fallo di Heslip. Bazarevich vede un passaggio a vuoto dei suoi e ferma la gara sul 26-16. Flaccadori completa il gioco da tre punti, Trento propone una zona 3-2 che crea qualche palla recuperata non sfruttata. Hodge infila un'altra tripla pesante per gli ospiti. Fesenko torna a dominare sotto canestro, Pascolo viene sanzionato su una stoppata che sembrava buona. il sovietico ringrazia ma fa 0/2 e Forray dall'altra parte va a rubare due punti veloci. Passi di Johnson, poi palla persa di Lockett che recupera e rifila uno stoppone ad Abass. Dall'altra parte è Johnson a restituire la stoppata a Pascolo. Partita con grandi atleti ma anche tanti errori. Flaccadori si procura due liberi importanti che riportano Trento a contatto sul 29-21. Lechtaler si fa sentire a rimbalzo, Pascolo pesca il terzo fallo di Abass ma sbaglia entrambi i liberi. Zero punti per l'ala italiana che ha abituato a ben altre prestazioni. Si blocca anche l'attacco di Cantù ed è Lockett ad accorciare ancora le distanze con un canestro in virata. Forray pesca Sutton che schiaccia il 25-29. Immediata la risposta che porta alla tripla di Lorbek dopo una bella azione. Persa di Ukic, ennesimo tiro sbagliato da Pascolo, Fesenko approfitta della penetrazione di Ukic e schiaccia dopo il rimbalzo offensivo. Pascolo prende il suo ottavo rimbalzo, guadagna i liberi e finalmente sblocca il suo score. Sbaglia la tripla Hodge, Fesenko recupera il rimbalzo, perde palla, contropiede con Pascolo che in post si gira e segna ancora. Sulla rimessa veloce Cantù va al tiro con Heslip che segna da tre ma leggermente dopo il suono della sirena. A metà partita è 34-29 per i canturini che non hanno approfittato di un buon vantaggio.

Cantù: Fesenko e Heslip 8 punti. Trento: Lockett e Sutton 6 punti.

Trento 10/30 al tiro, 1/7 da tre, 10 palle perse. Cantù 10/31, 10 perse.

Terzo quarto

Trento cambia la strategia e cominicia a far male dal post. A turno vanno spalle a canestro Pascolo, Sutton, Wright e la squadra bianconera recupera fino al meno uno quando Ukic respinge l'assalto infilando la bomba. Fesenko e JaJuan Johnson riportano Cantù sul più 6. Timeout, 45-39 per i biancoblù. Pascolo spara la bomba dal centro, passi di Fesenko, tap-in di Berggren, Hodge perde palla, Poeta firma il sorpasso su pick and roll: 46-45 Trento. Sbaglia la tripla Hodge, Pascolo entra e deposita col tiro del cameriere. Abass, assente dal match, mette la tripla dall'angolo. Parità. Pick and roll Poeta-Berggren, riceve il lungo che segna col fallo di Hodge. Non va il libero. Cantù rimette in attacco con 2 secondi ma Johnson sbaglia la schiacciata al volo, rimbalzo nelle mani di Flaccadori che da 20 metri mette la palla nel canestro canturino! Tre punti validi, 53-48 dopo 30 minuti.

13 punti di Pascolo, 10 di Sutton, 10 di Fesenko

Quarto quarto

Due liberi a segno per Hodge, attacchi a secco per due minuti. Inusuale 0/2 di Poeta, Berggren viene pescato in taglio vincente sulla rimessa. 55-50 a 8 minuti dalla fine. Poeta tira in corsa al 24mo secondo. Lorbek non prende nemmeno il ferro sulla tripla, contropiede immediato con Lockett per Wright che mette il canestro del 59-50. Timeout Cantù che vede sfuggirsi la partita. Palla dentro a Fesenko che segna e pesca il fallo di Berggren, 3 punti. Berggren si vendica col tap-in vincente sul suo errore. Wright in sopensione mette il 63-53, ma Johnson tiene viva Cantù. Hodge reclama un fallo e l'arbitro gli rifila il tecnico. Trento guadagna tre punti con il libero di Poeta e la schiacciata a rimbalzo di Wright che vale il 66-55. Fesenko mette un libero su due. Johnson e Poeta si scambiano due tiri liberi per parte. Fesenko domina ancora a rimbalzo per Cantù, ne viene fuori un libero di Abass. Fallo su Flaccadori, altri due punti ai liberi. Cantù si affida a iniziative isolate di Abass, ma Trento difende bene. Viene mandato in lunetta Wright, un punto per lui. Ukic va in sottomano per il 61-51. Due attacchi a vuoto, contropiede con schiacciata di Abass. Sutton tenta l'affondata spettacolare, ne nasce un 5 contro 3 che provoca la tripla di Heslip. 71-66, timeout Dolomiti Energia. Zona Cantù ben disposta, Pascolo segna una tripla da campione. Subito palla a Fesenko, un libero dentro, sul secondo arrivano due punti di Ukic. 74-69 a un minuto dalla fine. Poeta commette passi, ma Heslip rovina tutto con un fallo in attacco. Poeta regala la schiacciata a Berggren ma Lorbek mantiene le speranze vive con la bomba del 76-72. Timeout Buscaglia con 20 secondi da giocare. Poeta mette un solo libero, tripla immediata di Ukic per il meno due. Rimessa pericolosissima di Pascolo, Lorbek spara subito la bomba del potenziale sorpasso. Fallo su Forray che chiude con due liberi. Trento rischia ma vince 79-75.