Trento risorge da meno... trenta! Poeta in versione Curry

11.10.2015 20:11 di Alfonso Norelli  articolo letto 2708 volte
Poeta (foto Aquila Basket)
Poeta (foto Aquila Basket)

Trento da meno trenta (uno). A Cremona va in scena il più classico film americano dove prima una squadra scarsissima va sotto inesorabilmente e poi arriva l'ex sfigato che si toglie gli occhiali e diventa Superman. Nella parte del supereroe Peppe Poeta che nel secondo tempo ha guidato la Dolomiti Energia a rimontare 31 (sic!) punti di svantaggio tirando solo da 10 metri (Steph Curry style) e smazzando assist ad un indemoniato Sanders che fino all'ultimo quarto era a zero punti prima di sparare le bombe della rimonta e del sorpasso. Il resto ce lo ha messo il play campano coi suoi numeri da circo (23 punti e 8 assist) a cui si aggiungono 18 e 12 rimbalzi di Wright e 14 di Pascolo. Ed è così un memorabile 76-83: secondo tempo da 60-27 per gli ospiti. The end.

La cronaca

Una sola squadra in campo nel primo tempo. La Dolomiti Energia Trentino resta a casa tra le alpi mentre Cremona va a segno da ogni punto del campo. Più energia e più dinamismo per i lombardi che probabilmente approfittano della partita che i trentini hanno giocato giovedi sera contro Milano. Il primo quarto si chiude sul 24-10 per i padroni di casa che nel secondo parziale toccano anche il più 30, un vero disastro della squadra di Buscaglia. Dall'altra parte la Vanoli tira 7/9 da tre e va al riposo in vantaggio 49-23 con 10 punti di Adegboye.


Cremona tocca ancora più 31 nel terzo quarto poi con 7 palle rubate i bianconeri provano una incredibile rimonta nel terzo quarto (27-16) e arriva anche il meno 10 coi primi tre punti di Sanders a cui però risponde subito la bomba di Southerland. Accade tutto nel quarto quarto. Sanders non si arrende e a lui si unisce Pascolo col gioco da tre punti che vale il meno 7 (72-65). Sanders è infuocato, altra tripla del meno 4 su assist di Poeta, il quale da distanza siderale mette la bomba del 72-71. Timeout e tutto da rifare a 4 minuti dalla fine. Prosegue il Sanders-show con la tripla del vantaggio e Poeta ne mette un'altra da metà campo sulle ali dell'esaltazione. Il play azzurro mette ancora un missile dal parcheggio alla Stephen Curry per l'82-76 trentino. Cremona tramortita e battuta.