Three Point Contest: Marco Belinelli è davvero il più bravo di tutti e realizza il sogno americano

16.02.2014 09:29 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1244 volte
Three Point Contest: Marco Belinelli è davvero il più bravo di tutti e realizza il sogno americano

Il sale della vita sono i sogni: e il sogno americano, per chi faccia sport, spettacolo perfino ricerca scientifica, è quello più grande di tutti. Nella gara più strutturata dell'All Star contest della NBA, il Three Point Contest, la gara che vuole volontà, preparazione, autocontrollo, dedizione al lavoro assoluta trionfa oggi un ragazzo che di risolini dietro la schiena ne ha sentiti diversi, per l'italico verso dei Criticatutto che giocano solo a stroncare i sogni, ma oggi arriva in cima al mondo del basket.

Marco Belinelli da San Antonio Spurs, signori, vince la gara del tiro da tre punti all'All Star Saturday night di New Orleans. Per farlo ha bisogno di una sessione di tiri supplementare contro Bradley Beal da Washington Wizards, che ha conquistato il diritto di provarci. Solo che il punteggio del ragazzo di San Giovanni Persiceto, che tira per primo e controlla nervi ed emozioni già dopo la prima cinquina dall'angolo, è un 24 che lascia poche probabilità al giovanotto americano che sembra, ai nostri occhi, già sconfitto dal destino. Belinelli vedrà per sempre il suo nome accanto a quello di Larry Bird e di tutti i precedenti vincitori della gara da tre punti.

La gara: Marco vince la semifinale West con 19 battendo Lillard 18. A East Beal fa 21 ed eclissa i 16 di Kyrie Irving. In finale Belinelli-Beal finisce 19 pari, con l'americano di Saint Louis che segna gli ultimi sei canestri tra cui due "money-ball" per raggiungere l'italiano. Tiebreker round e il giovanotto bolognese è devastante e fa il record di serata. "Ho tirato e basta. Non ho pensato tanto, un pò nervoso all'inizio. Ero concentrato su quello che dovevo fare" ha aggiunto Marco nell'intervista seguita alla gara "Lo spareggio? E' stata dura, pensavo che 19 fosse sufficiente a vincere. E' stata una bella finale". Ok, Marco. Ti aspettiamo al prossimo step verso la leggenda.