Siena ribalta il fattore campo e fa sua gara 1 con Varese (72-80)

Grande equilibrio per 35', poi Hackett e Moss creano il break decisivo
 di Marco Conti  articolo letto 1015 volte
Fonte: foto da www.pallacanestrovarese.it
Siena ribalta il fattore campo e fa sua gara 1 con Varese (72-80)

Siena ribalta il fattore campo e fa sua gara 1 con Varese (72-80)


E’ uno strepitoso Bobby Brown a regalare una strepitosa prestazione in gara 1 di semifinale per Siena (29 punti, 11/17 al tiro 3 assist e 32 di valutazione) e permettere ai suoi di portare  a casa l’80-72 contro Varese che significa 1-0 nella serie. I padroni di casa tengono testa ai Campioni d’Italia per 35 minuti, poi Hackett e Moss creano il break decisivo nei minuti finali e lì gli uomini di Vitucci non riescono più a rispondere. Green gioca una buona partita, anche se limitato dalla fisicità dei senesi, e realizza comunque 14 punti e 8 assist, mentre Dunston finisce imbrigliato nelle maglie difensive ospiti ma insieme a capitan Ere (15 punti) e compagni tiene testa agli avversari fino all’ultimo.

Bella la coreografia prepartita dei tifosi varesini, che stendono un velo con la cartolina del Sacro Monte con tanto di scudetto e  la successiva scritta “Un panorama da sogno, tutti insieme per realizzarlo”. Siena parte bene e va subito sul 5-0, ma Varese riesce a tenere in fase difensiva e rispondere in attacco con i punti preziosi di Banks e Green (11-15 al 6’). La tensione in campo non tarda certo ad arrivare e il tabellino è caratterizzato da punteggi bassi, con Vitucci che si prende un fallo tecnico per proteste non capitalizzato però dai senesi. Le progressioni di Brown tengono avanti 18-16 la Mens Sana alla prima sirena, ma al rientro la coppia Ivanov-Banks piazza 4 punti che mettono per la prima volta davanti i biancorossi (20-18). L’equilibrio è padrone del match e le difese vincono spesso sugli attacchi, con Green che risponde a due triple consecutive di Brown e mantiene la sostanziale parità (29-29 al 17’). Il playmaker varesino alza un hulley-hoop da urlo per Rush che fa saltare in aria Masnago (33-32) e fa da preludio a un successivo tecnico alla panchina senese che però non viene capitalizzato dai padroni di casa. L’equilibrio non accenna a spezzarsi e si procede senza sussulti fino al 36-35 della pausa lunga.

Alla ripresa del gioco, Siena entra in campo più determinata e piazza sette punti tra Brown e Hackett che la riportano davanti 42-40. Lo stesso playmaker toscano subisce antisportivo da Green e, anche se gli ospiti non riescono a trarne beneficio, tengono aperto un parziale di 6-0 e vanno sul massimo vantaggio per il 46-40 del 25’. Varese però non ci sta, resta agganciata alla partita, e rimette le sorti in parità grazie alla tripla glaciale di Sakota e alla potenza di Dunston dentro l’area (46-46). La squadra di Banchi allunga di nuovo, ma viene nuovamente ripresa da quattro punti di Ere che valgono il 52-52 alla terza sirena. Moss e Carraretto bucano facilmente la retina ad inizio quarto periodo e costruiscono un più 6 che mette in difficoltà Varese, colta troppo leggera in difesa. I biancorossi riescono a sbloccarsi con l’importante azione da tre punti di Ivanov e i successivi canestri di Ere, che valgono un parziale di 8-0 e il 65-63 varesino del 35’. Varese ha più volte l’occasione di creare un piccolo divario, ma viene invece ancora dai terribili Hackett e Brown che riportano l’inerzia sulla sponda senese (65-72 al 38’). I toscani resistono ai tentativi di ritorno biancorossi e portano a casa gara 1 80-72, rimandando l’appuntamento a Masnago martedi in occasione di gara 2.


IL TABELLINO

Cimberio Varese-Montepaschi Siena 72-80  Parziali: 16-18, 20-17, 16-17, 20-28

Cimberio Varese: Sakota 13, Banks 11,Rush2, De Nicolao, Green 14, Balanzoni, Bertoglio, Cerella, Ere 15, Polonara 3, Dunston 9, Ivanov 5 All.Vitucci.

Montepaschi Siena: Brown 29, Eze 9, Carraretto7, Rasi, Kangur,Sanikidze 4, Ress 2,Ortner, Lechtaler, Janning 2, Hackett 10, Moss 17. All.Banchi