Siena impatta la serie vs Milano, Venezia supera Varese. Stasera si gioca a Sassari e Roma

17.05.2013 00:52 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 948 volte
Siena impatta la serie vs Milano, Venezia supera Varese. Stasera si gioca a Sassari e Roma

Milano resiste contro Siena ma non passa al Palaestra. Vince la Mens Sana 75-69 che solo nell'ultimo quarto con il rientrante Janning  mette la tripla più bella della gara al momento giusto 67-59 togliendosi da dosso il fiato dei giocatori milanesi, fin lì sempre a ruota sotto di uno nei primi tre quarti grazie al punticino guadagnato nella prima frazione (20-19, 15-15, 19-19). Brown (17 punti) è il mattatore, Eze (14 punti) l'Mvp con una doppia doppia da prima fila, 12 rimbalzi superato solo da Mensah-Bonsu (9 punti) con 13. In seconda fila finiscono Carraretto (14 punti) e Hackett (10 punti). Milano lascia fuori Radosevic, un lungo, per la guardia Langford. L'ex-Nba ne mette in cassaforte 21, miglior realizzatore della serata e unico giocatore dell' Olimpia a finire in doppia cifra. La sua presenza sarà determinante tra 48 ore a Milano, questo è quello che Sergio Scariolo spera se Bremer (tanto per citarne uno) non farà punti. Al Taliercio di Mestre la Reyer si regala un altro incontro a Masnago e certamente non ci andrà in gita turistica. Varese entra molle, va subito sotto e nel primo quarto ne becca 31, chiude a - 19 al tempo lungo, rimane sotto di 20 alla chiusura del terzo (73-53) e in parte si riscatta nel finale dove gli orogranata smettono di segnare contenendo e salvando il disavanzo del punteggio finale - 12, 84-72. L'Mvp è stato Clark (18 punti) e 8 assist. Young gioca sempre come fosse un ragazzino (16 punti), Diawara (14 punti) si è fatto rispettare e Szewczyk (11 punti) ha spazzato i tabelloni con 9 rimbalzi. Dall'altra parte senza dubbio il migliore è stato Sakota (15 punti). Alle sue spalle Dunston (14 punti) e 9 rimbalzi. Banks (12 punti) e Green (11 punti) han chiuso il quartetto di giocatori finiti  in doppia cifra. Polonara ed Ere han tenuto bassa la batteria dei varesini giocando quasi al risparmio per gara 5. Ora si attende un altro sold-out per la Cimberio, mentre la Reyer ha già firmato l'assegno per i suoi 250 fan al seguito. Per stasera Cantù è già volata in Sardegna per affrontare al Serradimigni (esaurito) di Sassari la Dinamo. Meo Sacchetti ha caricato i suoi e studiato una trappola per il suo collega "greco" Trinchieri. Immaginiamo a tutta birra. Al PalaTiziano di Roma, una ringalluzzita Virtus cercherà di far fuori la Trenkwalder Reggio Emilia, prima di essere ancora strombazzata in gara 6. (rb)

(c) Riproduzione riservata