Serie A, 25ª giornata: Pasqua dolce per Milano, Reggio Emilia e Pesaro. Varese sbaraglia Roma. Caserta, miracolo al Pianella. Montegranaro conquista la salvezza sul campo

"L'uragano" Lakovic si abbatte su Siena. Il quadro della giornata con risultati e classifica.
01.04.2013 10:19 di Matteo Marrello  articolo letto 866 volte
Bryant Dunston
Bryant Dunston

Venticinquesima giornata che ci ha già detto diverse cose con i soli tre anticipi del sabato santo. Sassari vive un moneto opaco dopo la gioia per l’aggancio (con sorpasso per quoziente canestre) a Varese di due settimane fa. Il team di coach Sacchetti ha alzato bandiera bianca (79-85) contro una Olimpia che questa volta ha tolto l’abito da sera giocando una pallacanestro degna della caratura del proprio roster. Keith Langford ed Alessandro Gentile hanno reso più dolce la Pasqua ed il compleanno di coach Scariolo (oggi compie 52 anni), con un successo convincente, anche se il tecnico bresciano pensa già alla prossima settimana quando al Forum arriverà la Scovolini Banca Marche Pesaro. La truppa di coach Markovski ha piegato la Virtus Bologna 101-91  con una maiuscola prova collettiva, chiudendo il match con il 60.7% da oltre l’arco. Le Vu nere reduci dal caso Hasbrouck, continuano la loro serie negativa in trasferta, dove non vincono dal 13 Ottobre scorso  Salvezza ormai ipotecata quindi in casa marchigiana, (i più scaramantici tocchino pure ferro) così come è ipotecata la partecipazione ai playoff della Trenkwalder Reggio Emilia, capace di violare con autorità il parquet di Brindisi (69-84) grazie alla solidità di Brunner sotto le plance (11 rimb.) ed alla intraprendenza di Troy Bell (24 pt. con 4/4 da tre). La formazione pugliese ha così incassato il sesto ko consecutivo, ormai orfana di quella verve straordinaria mostrata nel gorone di andata che le ha permesso di partecipare alle Fianal Eight di Coppa Italia.

Varese si porta a +4 da Sassari e consolida la prima posizione fornendo una ottima prestazione su ambedue i lati del campo. Roma esce sconfitta dal PalaWhirpool per 81-58. La capolista è presa per mano dalla buona regia di De Nicolao nel secondo quarto, e dai sigilli di capitan Ere ed Erik Rush. Venezia suda sette camicie, ma riesce ad avere la meglio su Cremona fortificando il proprio ottavo posto in classifica. Dopo un primo quarto da incubo terminato sul 6-22 per la squadra di Gresta, Bowers e Rosselli scuotono i compagni, e, dopo un lungo inseguimento Hubalek al 24’ può impattare a quota 47. La partite scorre via sul filo dell’equilibrio fino a quando il capitano oro granata Young infila 5 punti decisivi a 2’ dal termine  che tolgono di fatto ogni speranza di  successo agli ospiti. Cantù, si lascia sorprendere in casa da una Juve che dimostra di avere un cuore super e di essere squadra pur tra mille difficoltà. Primo tempo equilibrato che termina in parità a quota 31. Nella ripresa i bianconeri volano a +10, ma i brianzoli rispondono con un 13-0 di parziale che riapre la contesa. A 30” dall’ultima sirena Michelori firma il +3 ospite, sul susseguente timeout Cantù pareggia con una tripla di Leunen, ma è il giovane Marzaioli a regalare la gloria alla Juve dalla lunetta a 14” dal termine.  Biella oramai aspetta solo la metamatica per salutare la Serie A.La Sutor Montegranaro con una zona efficace ed il giovane lungo Luca Campani (13 punti con 100% dal campo) passa in Piemonte e conquista la salvezza. Ai biellesi non sono bastati i 15 sigilli di Pinkney ed i 19 di Trey Johnson. Siena dopo una inizio promettente cade al PalaDelMauro e si fa raggiungere da Milano in classifica. Dopo il 20-26 dei primi 10 minuti gli irpini si affidano all’esperto regia di Lakovic (19 pt con 5/11 da 3) che accende la gara. Avellino c’è e guida la gara portandosi sul +7 al 37’. Qui un parziale di 7-1 firmato da Ress, Bobby Brown e Moss rimette in carreggiata i campioni d’Italia, fino ai tiri liberi di  Kaloyan Ivanov, protagonista con 15 punti e 10 rimbalzi, che scrivono il 75-70 finale.

 

Il programma della 25ª giornata

Banco di Sardegna Sassari-EA7 Emporio Armani Milano 79-85
Scovolini Banca Marche Pesaro-Oknoplast Bologna 101-91
Enel Brindisi-Trenkwalder Reggio Emilia 69-84

Umana Venezia-Vanoli Cremona 80-74

Angelico Biella Sutor Montegranaro 73-86
Cimberio Varese-Acea Roma 81-58
Lenovo Cantù-Juvecaserta 65-66

Sidigas Avellino-Montepaschi Siena 75-70

Classifica:Varese 40; Sassari 36; Roma 34; Milano, Siena e Cantù 30; Reggio Emilia 28; Venezia 26; Caserta 22; Brindisi, Cremona Avellino, Montegranaro 20; Bologna 18; Pesaro 16; Biella 10.