Qualifying Round Eurobasket 2015: l'Italia ingrana la prima con Gentile...zza

Uno strepitoso Alessandro Gentile guida l'Italia a Mosca.
13.08.2014 19:15 di Fabrizio Bertè  articolo letto 3066 volte
Fonte: Fabrizio Bertè
Alessandro Gentile
Alessandro Gentile

Parte bene la marcia azzurra verso gli Europei del 2015. La squadra di Simone Pianigiani soffre ma non si arrende mai anche quando lo svantaggio sale in doppia cifra. Rimonta e vince con il batticuore finale. Protagonista di giornata Alessandro Gentile, ispiratissimo ed incontenibile con le sue talentuose giocate che hanno annichilito ogni tentativo di contenimento da parte dei padroni di casa.

I primi punti del match sono dei padroni di casa con Voronov, che porta la Russia avanti: 2-0 dopo due minuti di gioco. Il pareggio degli azzurri non si fa attendere e arriva con Aradori. Ancora la Russia si porta avanti con Mozgov, ma Datome e Alessandro Gentile rispondono per l’Italia e il punteggio è di 8-8 quando mancano due minuti al termine del primo parziale di gara. Zubkov realizza da sotto per la Russia, ma Cervi con una bella schiacciata ristabilisce il punteggio di parità. Mini break di 4-0 della Russia, prima del canestro di Cusin, abile a correggere a canestro un tiro dalla media di Aradori sul suono della sirena. Il primo parziale termina sul punteggio di 14-12 in favore della Russia.

Il secondo parziale si apre con un canestro di Zubkov in transizione e con due tiri liberi realizzati da Kulagin: 18-12 quando mancano 07:20 all’intervallo lungo. Mozgov va a segno danzando sul piede perno e porta i suoi sul 20-12. Prova a rispondere l’Italia, ma sia Cusin che Alessandro Gentile prendono il ferro, prima del lay up di Luca Vitali che accorcia le distanze. È ancora Alessandro Gentile a suonare la carica per i suoi: palleggio, arresto e tiro dalla media per il 20-16. 0/2 ai tiri liberi per Kurbanov, rimbalzo di Luca Vitali e canestro in contropiede di Andrea Cianciarini. La truppa di Pashutin resta avanti di una sola lunghezza e chiude avanti 28-25 la prima parte di gara.

Il terzo quarto si apre con un bel canestro di Pietro Aradori. Ottima difesa azzurra, che sfrutta la ripartenza di Cianciarini e va a segnare il canestro del sorpasso. Tripla di Voronov per i russi, poi segna Mozgov da sotto, subisce il fallo di Marco Cusin e ristabilisce le distanze con un potenziale gioco da tre punti. Ancora lo “Squalo” Aradori mette a referto il suo decimo punto odierno in transizione, ma Antonov non sbaglia dalla lunetta e segna con il 100% per il 36-31 in favore dei padroni di casa a sei minuti dal termine. Mozgov con un altro potenziale gioco da tre punti mantiene il vantaggio. Rientra in campo Cusin per l'Italia, gli lascia il posto Riccardo Cervi, che commette il suo quarto fallo. Cinciarini segna dalla media, risponde Sokolov realizzando con un gancio il canestro del 41-35. Segna ancora la Russia con Ponkrashov, poi Aradori prende il ferro e Gigi Datome realizza cogliendo un rimbalzo offensivo. A fare esplodere il palazzetto ci pensa ancora Ponkrashov con una tripla allo scadere che chiude il terzo parziale sul punteggio di 51-43.

Si entra nei dieci minuti finali e Kulagin non sbaglia dall’angolo per il 53-43. Cusin va a schiacciare per il -8, poi un eroico Alessandro Gentile segna su assist di Gigi Datome e subisce il fallo per il potenziale gioco da tre punti che porta gli azzurri sotto di 5 punti. I russi perdono banalmente una palla in attacco, ma sulla ripartenza Andrea Cinciarini prende il ferro dopo avere sfruttato un blocco di Cusin. Ottima difesa proprio dell’ex pivot della Pallacanestro Cantù, ma l’Italia non riesce a trovare la via del canestro e Kurbanov va a schiacciare. Alessandro Gentile, ancora lui, risponde immediatamente con due canestri in penetrazione che riportano gli azzurri in linea di galleggiamento , prima di una straordinaria tripla in cui ricadendo appoggia il piede su quello di un avversario facendo temere il peggio. Il capitano dell’Oimpia Milano esce tra gli applausi del pubblico, ma pochi istanti dopo rientra servendo a Cusin un preziosissimo assist solo da sfruttare Finale incandescente: 61-64 in favore degli azzurri a soli dieci secondi dal termine. Fallo di Cinciarini, Khvostov fa 2/2 ai tiri liberi e adesso il punteggio è di 63-64. Nuovo fallo sistematico commesso dalla Russia. In lunetta super Gentile, che fa 1/2 dalla lunetta. Rimbalzo difensivo conquistato da Zubkov, ma sulla ripartenza russa Khvostov fallisce il tiro del pareggio e il match termina con la festa azzurra. Termina 63-65.

Prossimo appuntamento con la Nazionale Italiana di basket fissato per domenica sera, 17 agosto 2014, al “PalaRockefeller” di Cagliari, per la seconda gara di qualificazioni ai prossimi Europei del 2015. “Ospiti” degli azzurri saranno gli svizzeri, reduci da una vittoria proprio contro i russi.

Il tabellino:

Russia – Italia: 63-65

Parziali: 14-12, 28-25, 51-43, 63-65

Russia: Kurbanov 8, Antipov, Kulagin 4, Korobkov, Vyaltsev 4, Sokolov 5, Zubkov 4, Khvostov 2, Ponkrashov 7, Mozgov 17, Antonov 4, Voronov 8. All: Pashutin.

Italia: A. Gentile 20, Vitali 2, Cusin 9, Datome 11, Cervi 2, Magro, Cinciarini 10, S. Gentile, Pascolo, Della Valle, Aradori 11, Polonara. All: Pianigiani.