Qualificazioni World Cup 2019, C - A Trieste l'Italia si deve arrendere alla Croazia

28.06.2018 23:46 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 1193 volte
Qualificazioni World Cup 2019, C - A Trieste l'Italia si deve arrendere alla Croazia

Trieste. Termina al PalaTrieste l’imbattibilità dell’Italia nel Girone D delle Qualificazioni al Mondiale di Cina 2019. Termina fra gli applausi, perché contro una Croazia con le spalle al muro, costretta a vincere e spinta dai 26 punti di Bojan Bogdanovic, gli Azzurri hanno confermato ancora una volta di essere un gruppo che sa accettare la sfida, e che sa rialzarsi con maturità anche quando (nel terzo periodo), la retina non ne ha voluto proprio sapere di muoversi. Pietro Aradori è stato il migliore con 15 punti. Doppia cifra e career high per Awudu Abass e Christian Burns (entrambi 14 punti).

Il CT Meo Sacchetti sceglie il quintetto pesante con Hackett, Della Valle, Abass, e con Biligha e Burns sotto le plance. Sono proprio i nostri lunghi a smuovere la retina per primi, ma sono i croati a far registrare il primo break dell’incontro, aperto dall’arco da Saric e Stipcevic e sottolineato dalla schiacciata di Zubac (6-12).

Il PalaTrieste chiede con un’unica grande voce una risposta dagli Azzurri. L’Italbasket non se lo fa ripetere due volte e con le triple di Vitali, Aradori (due consecutive) e Sacchetti mette il naso davanti (17-15). Il capitano non ferma qui il suo ottimo periodo, con altri 5 punti (10 totali in meno di 4 minuti in campo), che chiudono il quarto 24-21. Sul vivace avvio di partita si abbatte però una brutta notizia per il CT Sacchetti. Daniel Hackett rimedia una distorsione alla caviglia e deve abbandonare la partita dopo neanche 5’ in campo. E’ sempre dai 6.75m che l’Italia si esalta. Il primo canestro Azzurro del secondo periodo è la tripla di Filloy. Bogdanovic però fa 3/3 dalla lunetta per il 28-27 Croazia al minuto 13. Azzurri e biancorossi procedono per diversi minuti a braccetto, trascinati dai canestri di Aradori da una parte e il tandem NBA Zubac-Bogdanovic dall’altra. Due invenzioni di Luca Vitali per il fratello Michele prima e per Biligha poi rimettono l’Italia in perfetta parità (39-39) ad un giro d’orologio dall’intervallo lungo. Dalla lunetta Bogdanovic è infallibile (5/5 nel primo tempo, chiuderà con 15/17) e manda al riposo la sua squadra con un possesso di vantaggio (39-41). Zubac e un ispirato Ramljak aprono il terzo periodo, i liberi di Bogdanovic e la tripla di Zubcic valgono il massimo vantaggio dalla palla a due (59-47). È un momento “no” per l’Italia, gli Azzurri sbattono contro il muro croato e hanno un black out realizzativo solo sporadicamente aggiustato soprattutto con Burns. I 13 punti messi a segno nel periodo complicano la vita agli Azzurri, che vede fuggire via la Croazia 65-52 all’ultimo riposo. Burns prova a rimettere dritta la barra (57-71). La tripla e il 2/2 ai liberi di Abass (64-73), oltre a mettere una sola cifra di distanza fra la squadra di coach Sacchetti e la Croazia, sono l’iniezione di fiducia che fa reagire l’Italbasket. Abass si fa demoralizzare neanche dopo l’invenzione sulla sirena dei 24’’ di Saric, e con 6 punti di seguito riapre la gara (76-70) a due minuti dall’ultima sirena. Non si molla un centimetro. Brian Sacchetti fa a sportellate nel pitturato e in reverse si prende il canestro del -4. Non basta, la Croazia fissa il punteggio sul 78-72.

Domani mattina gli Azzurri si trasferiranno a Groningen (Paesi Bassi). Il primo luglio l’ultima giornata nel Girone D contro gli Orange, che quest’oggi hanno sconfitto la Romania 77-52.

La situazione nel Girone C. Ad una giornata dal termine del raggruppamento con il quale si fonderà il girone dell’Italia la Lituania è saldamente al comando con cinque vittorie in cinque gare. Dietro Ungheria e Polonia, con Kosovo ultimo e fuori dai giochi.

Il tabellino Italia-Croazia 72-78 (24-21, 15-20, 13-24, 20-23)

Italia: Hackett*, Della Valle* (0/3, 0/4), Aradori 15 (3/3, 3/8), Biligha* 6 (3/6), L. Vitali 3 (1/6 da tre), Filloy 3 (1/3 da tre), Tessitori 4 (2/4), Abass* 14 (3/6, 1/4), Tonut (0/1 da tre), M. Vitali 4 (2/3), Burns* 14 (4/6, 2/5), B. Sacchetti 9 (2/3, 1/1). All: R. Sacchetti

Croazia: Kalajzic ne, Kruslin 8 (1/3, 1/4), Stipcevic* 6 (2/3 da tre), Mustapic ne, Saric* 9 (0/9, 2/6), Zubcic 5 (1/2, 1/1), Planinic 1, Babic 5 (1/1, 1/3), Ramljak* 6 (1/1, 1/1), Sakic, Zubac* 12 (2/3), Bogdanovic* 26 (4/7, 1/5). All. D. Anzulovic