Playoff: Milano mostra i muscoli a Trento in gara uno

PalaDesio esaurito per gara uno dei quarti di finale
08.05.2016 22:37 di Alfonso Norelli  articolo letto 2537 volte
Playoff: Milano mostra i muscoli a Trento in gara uno

Milano regola l'Aquila Trento 86-74 in gara uno dei quarti playoff. Dopo il 3-1 in stagione la Dolomiti Energia dura un quarto sul parquet di Desio che per l'occasione ospita l'Armani Jeans. I primi dieci minuti sono di marca bianconera, poi entra in gioco la rotazione e la fisicità superiore del roster di Repesa che ha una solidissima partita di Sanders, 21 punti, ma anche un'ottima doppia doppia di Batista e la doppia cifra di Kalnietis, Macvan e Lafayette. Per Trento lotta Pascolo (18 punti, 14 rimbalzi e 4 assist), in doppia cifra Cummings anche se non molto positivo, Forray, Lockett e Wright. Troppe palle perse, liberi sbagliati e percentuale disastrosa da tre (5/20) della squadra di Buscaglia.

Milano: 21 Sanders, 16 Batista, 14 Kalnietis. Trento: 18 Pascolo, 13 Cummings, 12 Wright.

Primo quarto

Trento con la testa e la difesa da playoff. Due bombe di Forray, Pascolo e Wright solite spine nel fianco. Milano si appoggia bene a Batista contro cui i bianconeri provano anche la zona. Lafayette butta qualche pallone e con un break i trentini volano sul 14-6 con la schiacciata al volo di Lockett. La rotazione ampia riesce a far rientrare le scarpette rosse. Macvan e Lafayette accorciano nell'ultimo minuto. Trento non trova la chimica con il nuovo acquisto Cummings a dirigere le operazioni. Un paio di palle perse banali. Dopo 10 minuti gli ospiti conducono 20-17.

Bene Sanders con 7 punti, Wright e Forray a 6.

Secondo quarto

Cambia la faccia dell'Armani Jeans che apre il quarto con la bomba di Simon, ma il più in palla è Macvan. Trento risponde colpo su colpo con Lockett, però si disunisce ancora con Cummings che perde palla e commette fallo. Buscaglia non trova la difesa giusta e deve chiamare timeout sul 26-24 per la squadra di Repesa che va avanti nonostante un Batista poco brillante. Riprendono bene Forray e Wright che schiaccia su invito dell'argentino. Milano risponde con Gentile e Batista poi Forray non paga dazio per il fallo antisportivo. Cerella non converte i liberi, Lafayette dà il vantaggio di tre punti ai biancorossi. Arbitraggio molto contestato da Repesa, timeout sul 32-29. Milano inizia ad andare vicino a canestro e Sanders e Macvan non perdonano i trentini che commettono un altro antisportivo con Sutton. Forray è costretto a uscire, Cummings infila una tripla ma non basta. Kalnietis chiude un contropiede con un bel movimento in controtempo. Cummings sbaglia due liberi nel finale e a metà gara i padroni di casa sono avanti 42-34. 25-14 il parziale del secondo quarto.

Sanders 12 punti, Macvan 8; Forray 8, Wright 8.

Milano 5/14 da tre punti, Trento meglio a rimbalzo e in percentuale al tiro ma ben 13 palle perse (4 Cummings, 4 Sutton, 3 Forray).

Terzo quarto

Milano guadagna ancora punti con il gioco interno di Macvan e Batista. Pascolo tiene a contatto gli ospiti, poi Cummings con la bomba dall'angolo riporta l'Aquila sotto di tre punti ed è timeout di Repesa. Bomba pesante di Sanders per l'Olimpia. Ancora Pascolo e ancora Magro da sotto con assist di Gentile. Sutton mette i liberi del 53-49. Penetrazione sul fondo e schiaccione di Sanders. Due liberi di Gentile a segno per il più 8 Milano, poi fallo tecnico al capitano biancorosso. Un tiro a segno a testa per Lechtaler e Pascolo. Meno sei e possesso Trento. Schiacciata del meno 4 di Sutton, poi di nuovo bomba di Lafayette che ricaccia indietro l'Aquila. Sanders va in lunetta per il nuovo +9. Un libero di Sutton, poi fallo sulla ricerca del rimbalzo. Kalnietis ancora a tirare liberi, ne mette uno. Cummings dentro con un canestro acrobatico e fallo subito, tre punti del 63-57. Lo stesso Cummings commette un fallo ingenuo e regala altri liberi a Lafayette. Arbitraggio molto discutibile in generale. Wright sbaglia, rimbalzo d'attacco e regalo a Sutton per la schiacciata. 65-59 dopo 30 minuti.

19 punti Sanders, 10 Lafayette, Macvan e Batista.

13 Pascolo, 11 Wright, 10 Cummings.

Quarto quarto

Milano scappa con Batista e Kalnietis, timeout Buscaglia sul meno 11. Wright guadagna i liberi per riportare i suoi sotto la doppia cifra. Ancora liberi di Batista, salito nel secondo tempo, e Jenkins per il 74-62. Wrightnt spara due bombe sul ferro e la partita sembra allontanarsi per Trento. Contropiede sbagliato da Lockett e schiacciata di Batista in solitaria. Sanders firma il suo 21esimo punto, 78-62 e timeout della Dolomiti Energia. Milano tocca il +16 con Kalnietis, Trento non molla ma la partita sembra già decisa.