Petrucci-Pianigiani, è finita. Tocca ad Ettore Messina

La Gazzetta dello Sport svela il clamoroso scenario sui colori azzurri
31.10.2015 10:17 di Alessandro Luigi Maggi  articolo letto 2841 volte
Petrucci-Pianigiani, è finita. Tocca ad Ettore Messina

Pianigiani-Petrucci, è finita, tocca ad Ettore Messina? Questo lo scenario illustrato da La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, e che prelude ad un vero e proprio terremoto in seno alla nazionale azzurra dopo la conquista del preolimpico 2016.

Giusto, il preolimpico, perché tutto parte da qui. Il rapporto tra il presidente Gianni Petrucci e Simone Pianigiani si sarebbe inclinato definitivamente su un risultato non soddisfacente all’Europeo, senza comunque dimenticare l’incompatibilità dei due caratteri. Da qui la consapevolezza della fine. Come arrivarci? Tramite rescissione consensuale, perché Pianigiani non merita un esonero, e perché lo stesso difficilmente consegnerà le dimissioni. Meglio una transazione, per arrivare ad un futuro già definito.

Ovvero Ettore Messina, con Gianni Petrucci già al timone azzurro nel 1992, e forte di un ruolo talmente  prestigioso a San Antonio da meritarsi un part-time, cosa su cui sino ad ora la FIP era parsa poco incline. Certo, i playoff NBA ritarderebbero, e non di poco, l’arrivo in Italia del coach ex Virtus, ma il tutto verrebbe gestito dall’assistente Frank Vitucci, suo uomo di fiducia, libero di stato dopo la fine dell’esperienza ad Avellino.

Arrivo in Italia, sì, perché cresce l’ottimismo per l’organizzazione del preolimpico della prossima estate. La FIP non riceve eventi dal lontano 1991, Turchia e Germania hanno già ottenuto nel recente passato, e il Governo Italiano ha stanziato due milioni nell’ultima legge di stabilità. Il 23 novembre, insomma, la FIBA potrebbe ufficializzare il tutto.