NBA - Il regalo del Christmas Day se lo prende Klay Thompson e non LeBron James

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 623 volte
NBA - Il regalo del Christmas Day  se lo prende Klay Thompson e non LeBron James

Christmas Day al fulmicotone tra Golden State e Cleveland. Forte tensione e nervosismo tra i giocatori, con Jordan Bell con qualche errore di troppo per pagare l'emozione del rookie, uno stratosferico Kevin Love (ti vien da chiedere perché ogni estate finisce sul blocco dei partenti, uno così) e tante tante cose da tenere a memoria. Primo tempo a marca Cavaliers (massimo vantaggio +7), senza portare ad alcuna prevalenza, con la tripla di Crowder e i liberi di Casspi a segnare 46-44 per i padroni di casa dopo 24'.

Secondo tempo a prevalenza Warriors (massimo vantaggio +9), con le individualità degli ospiti a contenere nel tabellino la maggior capacità di sviluppare gioco degli uomini di Kerr che a 1'59" dalla sirena vedono LeBron James firmare il pareggio a quota 92. Si entra in zona instant replay, che viene chiamato tre volte (!) allungando la tensione e le aspettative. La situazione la risolve il solito glaciale Klay Thompson che segna gli ultimi sette punti della partita prima con la tripla del nuovo allungo Warriors, poi dalla lunetta. Nel mezzo ci sono due entrate a canestro di James braccato dalle lunghe leve di Durant (ma sono due falli non fischiati su James...), che a sua volta non ci prende al tiro sottoposto a una gran marcatura di Crowder. Lue ordina ai suoi di far mettere palla in terra a Bell, e viene premiato dalle perse del giovanotto. Ma nell'ultimo frangente piazza in campo Jeff Green al posto di Love, e i rimbalzi d'attacco di Bell e Draymond Green hanno esito sanguinoso per il risultato finale.

Una gara, dunque, di tanto orgoglio e spettacolo che conferma l'attuale vantaggio sul piano tecnico del collettivo della Bay Area. Ma che non regala indicazioni definitive sul futuro, visto che con il rientro di Stephen Curry da una parte e di Isaiah Thomas e Derrick Rose dall'altra, l'assetto playoff delle due formazioni sarà certamente molto differente.

Risultato finale 99-92. Boxscore: 25 Durant, 24 K. Thompson, 12p+12r+11as D. Green, 9 McCaw e Iguodala, 8 Bell, 6 Casspi, 2 Looney per Golden State (27-7); 31p+18r Love, 20 James, 15 Crowder, 13 Wade, 3 Calderon, J. Green e Korver, 2 T. Thompson per Cleveland (24-10).

 

 

BANG!!! Klay Thompson

— Golden State Warriors (@warriors)