NBA - Finals Golden State sotto il segno di Livingston fa sua gara1, Cavaliers in affanno

03.06.2016 07:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1122 volte
NBA - Finals Golden State sotto il segno di Livingston fa sua gara1, Cavaliers in affanno

La rivincita tra Golden State e Cleveland parte subito con i fuochi d'artificio: se da una parte i due grandi assenti dello scorso anno mettono insieme 43 punti (Irving + Love) mentre LeBron James torna a fare l'asso pigliatutto, dall'altra i padroni di casa mettono 7 uomini in doppia cifra per sopperire all'improvvisa debacle degli Splash Brothers (20p in due con 8/27 e appena un libero tentato), con la panchina Warriors che straccia quella dei Cavaliers 45-10.

Cleveland è avanti una volta sola, nel match, con la tripla iniziale di Kevin Love; per il resto è sempre un passo dietro i Campioni uscenti, tranne per due minuti verso la fine del terzo periodo quando ancora Love piazza la fiammata del 63-64; ma Livingston, l'MVP della partita, ispira se stesso, Iguodala e Barbosa con il 15-o a cavallo degli ultimi due quarti che piega anzitempo la resistenza di Cleveland.

Tyronn Lue non crede nei suoi cambi, spremendo i suoi Big Three, mentre Kerr confida e insiste nella scelta, con Barnes e Green che si aggiungono alla lista marcatori: con 5' alla fine è +20 Golden State e si comincia a pensare a gara 2. Il gioco di potenza e freschezza - rientrano negli ultimi minuti gli Splash Brothers che infilano due triple consecutive - abbatte gli stanchi Cavaliers (James 40', Irving, Love 37').

Finisce 104-89 con 20 di Livingston, 16p+11r di Green, 13 di Barnes, 12 di Iguodala, 11 di Curry e Barbosa, 10 di Bogut per Golden State; 26 di Irving, 23p+12r di James, 17p+13r di Love, 10p+12r di Thompson per Cleveland che con 7 su 21 si dimentica improvvisamente il tiro da tre che ne ha caratterizzato la post season, anche perchè a JR Smith sono concessi appena tre tiri in tutta la partita.