NBA - Finals, gara 6 LeBron forza la mano e si ritorna ancora una volta ad Oakland

17.06.2016 07:32 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 965 volte
NBA - Finals, gara 6 LeBron forza la mano e si ritorna ancora una volta ad Oakland

Sarà lotta all'ultimo sangue alla Oracl Arena. LeBron James piazza l'ennesima prestazione monstre della sua carriera, Golden State si fa sorprendere dalla partenza bruciante dei Cavaliers (2-13 nei primi 6', 11-31 alla fine del primo quarto) e, senza mai prendere la testa della gara, rincorre i padroni di casa fino a 4'22" dalla fine quando un arbitraggio che farà discutere avrà fischiato sesto fallo a Stephen Curry (con tecnico) tra le reiterate proteste di Kerr (che continueranno in sala stampa), il tecnico all'MVP che lascia il parquet con un sorriso nervoso.

Irving realizza il libero e sull'azione seguente la tripla di JR Smith, con l'undicesimo assist di James, fa 103-87 e decreta la fine dell'incontro. Tre triple consecutive (2 Speights, e Clark) riportano il divario in termini più accettabili, ma davvero il livello dello scontro è salito oltre ogni misura e, dopo i records di una stagione travolgente, i Warriors sembrano preda di un nervosismo da accerchiamento troppo accentuato.

Finisce così 115-101 con 41p+11as+8r di James, 23 di Irving, 15p+16r di Thompson, 14 di Smith con Cleveland che torna i incidere con le triple (10 realizzate su 27 tentativi), con Lue che parte con Love (11') ma arriva alla grande con Jefferson (31'); 30 di Curry, 25 di Thompson, 14 di Barbosa, 8p+10r di Green per Golden State penalizzata da un Barnes mai in partita (16' con 0/6) stoppato da Irving nell'inizio claudicante dei Warriors che hanno evidenziato grossi problemi nella marcatura di Irving (già con 20p all'intervallo) e James.