Milano cade anche a Vitoria, Gentile indica la via prima della resa dei conti

19.11.2015 22:26 di Alessandro Luigi Maggi  articolo letto 3298 volte
Milano cade anche a Vitoria, Gentile indica la via prima della resa dei conti

Niente da fare a Vitoria. L'Olimpia Milano cade per la quinta volta in sei gare in questa Eurolega, e vanifica anche contro i padroni di casa il vantaggio costruito nell'unico successo stagionale. Baschi sempre avanti contro una squadra allo sbando, che già si libera di Lawal e nei primi atti rinuncia anche ad uno sfiduciato Gentile. Ma il capitano c'è, sente la responsabilità e risponde firmando il 15-1 del quarto quarto che vanifica il +21 dei padroni di casa, che tuttavia nel finale si affidano a Bourousis per un successo a lungo cullato, e infine raccolto (anche con le 8 bombe su 9 dell'avvio). Rimangono le scelte di Repesa. Hummel, Barac, Gentile e McLean rispondono presente, Lafayette e Simon, invece, non pervenuti.

LABORAL KUTXA VITORIA - EA7 OLIMPIA MILANO 94-82

Vitoria James 18, Causeur 22, Planinic 0, Shengelia ne, Hanga 7, Bourousis 14 (13r), Blazic 1, Diop 0, Tillie 10, Kangur 2, Adams 20

Milano McLean 13, Lafayette 3, Gentile 24, Amato 0, Cerella 3, Magro 0, Cinciarini 6 (7a), Jenkins 5, Hummel 9, Barac 16 (12r), Simon 3

1° QUARTO

Avvio da incubo per la difesa milanese, che si riscopre dopo 4' sotto 14-8, e infine sommersa dalle triple dei padroni di casa, che toccano anche il 5/5, 14 punti del solo Causeur. La squadra di Repesa produce in attacco, con un sostanziale Barac e un Gentile ispiratore. Ma il ritmo dei padroni di casa è terribile, la rotazione degli uomini di Repesa non tiene botta.

2° QUARTO

Milano parte con un 5-0 firmato da Gentile e Barac, Vitoria risponde con un 6-0 del solo James (due triple, 8/9 di squadra), e Repesa deve chiamare subito timeout. La difesa di Repesa non riesce a leggere con le rotazioni i blocchi dei lunghi di Vitoria, e in attacco il ritmo si spezza subito quando Gentile parte in uno contro uno, isolamento costante con i compagni fermi lungo l'arco. A 7.42, è massimo vantaggio Vitoria: 34-24. Segnali, che James alza ancora di più con la tripla del 39-27, e sono numeri dell'undicesima squadra da 3 della Acb, che confermano le problematiche difensive di squadra di Milano, che permette costanti tagli dei lunghi verso il centro e non regge gli uno contro uno con Cinciarini e Lafayette. Attacco poi lento e macchinoso, che collassa su Gentile, a 5..30 Tillie piazza il 2+1 del 44-29. Con il capitano, e Bourousis, in panchina, Milano trova compattezza difensiva negli ultimi 5', e con un 4-0 firmato McLean-Cinciarini prova a tornare in partita. L'ex Alba Berlino attacca il canestro anche partendo in uno contro dal post alto, tuttavia l'attacco non lo appoggia, e Simon viaggio a 0/4 al tiro con 1/4 ai liberi. Vitoria scende a 9/13 dall'arco, poi Causeur mette il +15, 50-35, e James risponde al tocco di Barac. +15 basco, 10 con 7 rimbalzi per Barac, 18 per Causeur. Da segnalare Magro in campo nel secondo quarto, Lawal a Milano.

3° QUARTO

Il quarto si apre con un 5-0 firmato Adams, perchè Vitoria sa che, facendo girare la palla, troverà sempre un tiratore libero contro la difesa di Milano. Gentile è in panchina nei primi minuti, sguardo perso, Milano prova a tenere ritmo con McLean, ma quando la difesa regge, c'è un attacco che non ha idee, e il disavanzo non cambio. Tillie firma il nuovo +20 a 5', 61-41, Gentile trova nuovamente il canestro (9 per lui) a 3.30. Barac prova a lanciare un parziale da 6-0, Gentile però non ha il controllo della gara, e dopo un tiro sbagliato se la prende anche con un avversario per il 71-51 che sa di immane condanna sull'Eurolega di Milano. Chiude il quarto una bomba impossibile di Cerella.

4° QUARTO

Vitoria si addormenta improvvisamente, Milano risponde con un 10-1 di parziale con 6 di Gentile e torna in gara in 2'. Timeout di Perasovic. Il parziale di Milano tocca anche il 15-1, poi un incomprensibile tecnico a Repesa, e una brutta giocata offensiva chiusa da un tiro sul tabellone di Gentile, vale il 77-66 con 2+1 di Bourousis a 6.30. Con un quintetto con Cinciarini-Cerella-Gentile-Hummel-Barac, Milano si porta anche a -5 con due triple di Gentile (20 per lui, posseduto), ma Adams e Bourousis la ricacciano a -13 con due triple in transizione. Repesa rigetta nella mischia McLean e Simon, il Laboral è in bonus e l'americano rifissa il -9 a 3.50. Bourousis rispoinde con un 4-0 personale. Vitoria torna a +10, e sono i titoli di coda nonostante la buona reazione milanese.