Milano a Valencia carica di...Mordente

11.11.2010 09:52 di Matteo Marrello  articolo letto 587 volte
Fonte: QS
Marco Mordente, suona la carica. Stasera delicatissimo esame europeo per la sua Armani Jeans in Spagna
Marco Mordente, suona la carica. Stasera delicatissimo esame europeo per la sua Armani Jeans in Spagna

In Eurolega il tempo vola e soprattutto ce n'è poco. Non è neanche passato un mese dall'inizio della competizione che già si è arrivati ad un passo dal termine del girone di andata e l'importanza di ogni risultato diventa sempre maggiore. Dopo le due sconfitte in fila contro Lubiana e ad Istanbul l'Armani Jeans prova a riprendere confidenza con la vittoria sul campo del Power Electronics Valencia che, attualmente, si trova pari in classifica proprio all'Olimpia con i due punti ottenuti settimana scorsa con l'ampia vittoria casalinga contro il Cska Mosca. Non un spareggio, ma quasi, tenendo conto che poi il ritorno della partita si giocherà al Forum e che da giovedì prossimo in poi rArmani Jeans avrà ben 4 partite casalinghe nei successivi cinque impegni europei. Una coincidenza fortunata del calendario da non sprecare e che se condita da un successo esterno questa sera potrebbe lanciare l'Olimpia anche verso obiettivi più importanti della semplice qualificazione. "

«SAPPIANO che ci aspetta una partita difficile e abbiamo ancora ben fresco il ricordo della sconfitta di Istanbul - dice Marco Mordente -. Proprio da lì dovremo ripartire, interpretando al meglio la partita e trovando subito la giusta intensità da mettere in campo. Tra l'altro la partita è delicata per entrambe le squadre in vista di un accesso alle Top 16, dunque dovremo affrontarla con grande concentrazione e determinazione». Milano lo farà ancora una volta senza Pecherov e con un Petravicius, ormai ai limiti dello stoicismo praticamente su una gamba sola. Tutto ancora fermo sul versante Van den Spiegel che, a questo punto, non sembra convincere più di tanto e la dirigenza continua a dragare il mercato alla ricerca di un lun- go, ben conscia che difficilmente Pecherov riuscirà a tornare disponibile prima della fine del gironci-no di Eurolega. Di fronte i bianco-rossi hanno la formazione spagnola che ha guadagnato il diritto all'Eurolega con il successo in Eu-roCup l'anno passato e che conta sulla forza fisica del "pivottone" lituano Robertas Javtokas che a Milano ha sempre fatto male nelle sue precedenti sfide con le maglie di Lietuvos Rytas (2005) e Khimki (2009), e sulle invenzioni del suo playmaker Omar Cook, americano che gioca con un "prezioso" passaporto macedone, protagonista anche in estate con la maglia della sua nuova nazionale. Parte dalla panchina, ma è molto pericolosa la coppia francese formata dal talentuoso 23enne Nando De Colo e da Florent Pietrus, fratello del Mickael che gioca negli Orlando Magic. Ancora fuori invece l'americano James Augustine, che comunque non aveva ancora iniziato a giocare. Palla a due alle 20.45 al Pabellon Fuente de San Luis, diretta su Sportltalia 2 e su Radio Hinterland (94.6 fm, www.radiohinterland.com)
Sandro Pugliese