LIVE Imperial Basketball City L'Italia è troppa roba per le Filippine

25.06.2016 22:39 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 3698 volte
LIVE Imperial Basketball City L'Italia è troppa roba per le Filippine

Secondo incontro dell'Imperial Basketball City: scendono in campo Italia e Filippine per giocarsi il posto in finale domani contro il Canada. Daniel Hackett porta palla, Bargnani e Gallinari fializzano l'8-0 che dopo appena 111 secondi fa chiamare a coach Tab Baldwin il primo timeout della gara. Il quintetto italiano è scatenato e alquanto irriverente anche per la forte prresenza di tifosi filippine nel PalaDozza, festosi. La supremazia dei padroni di casa infatti prosegue arrivando con Belinelli. Hackett ci aggiunge la rubata con contropiede e poco dopo una tripla, mentre la formazione asiatica si affanna sempre in ritardo. Il tecnico alla panchina manda Datome al libero, anche Gentile si iscrive al tabellino e sul 22-0 dopo 4'47" Fajardo nfila - con un pò di buona sorte - i primi punti delle Filippine. Col passare dei minuti complice qualche fischio a punire la fisicità degli azzurri e una accelerazione di agonismo dei filippini, la gara si rianima un pò, ma a 1'06" Della Valle piedi in terra firma il 36-7. Il primo quarto si conclude con la schiacciata di Cervi del 40-7.

Il solo Andray Blatche ha la taglia giusta contro il quintetto azzurro, ma non va a canestro e le conclusioni da fuori sono poca roba. Ettore Messina chiama timeout dopo 4' sul 51-9 di una partita già conclusa. Solo verso l'intervallo una fiammata degli ospiti riesce a riportare interesse nel pubblico, anche una tripla (finalmente!) e una stoppata subìta da Cinciarini, ma è un nettissimo 64-23.

Rilassamento totale nella ripresa, con Belinelli a raggiungere 8/8 ai liberi, Troy Rosario ad aggiustare la mano nel tiro dall'arco, Blatche finalmente incisivo. Qualche buco in area fa arrabbiare Messina, al 35' si gira sul 76-40. Poi ancora cinque minuti di gioco aperto, che permettono agli ospiti qualche giocata interessante: 88-50, mentre il fresco della sera mitiga il calore del PalaDozza. Ultimo quarto che gira la boa, dopo il timeout di coach Baldwin, sul 94-70. Cinciarini tocca quota 101 in contropiede a due minuti dalla fine, risponde Blatche con una schiacciata e una tripla a 80 secondi dalla sirena. Abass replica dall'arco, Romeo lo imita subito dopo, ma il padrone dell'area adesso è Cervi. Grazie a tutti della partecipazione, si va a concludere con il risultato finale di 106-70. 20 di Gallinari, 14 di Aradori, 11 di Belinelli con tutti gli azzurri a segno tranne Poeta a riposo totale; 21 di Blatche, 10 di Romeo e Rosario per le Filippine. Buona sgambata.