LIVE Europeo Under 20: pronto riscatto Azzurro, travolto il Belgio!

17.07.2016 14:34 di Lorenzo Belli  articolo letto 2235 volte
LIVE Europeo Under 20: pronto riscatto Azzurro, travolto il Belgio!

Doveva essere riscatto e lo è stato, buona reazione d'orgoglio da parte dei nostri Azzurrini che guidati da Mussini (13 punti) partono con il piede giusto e con una buona prova di squadra - andranno a referto tutti e 12 i giocatori di Sacripanti - restano sempre in controllo fino a quando Flaccadori non propizia il break che ci assicura la prima vittoria di questo Europeo. Degne di nota le prove di Totè (9) che ha avuto un ottimo impatto ad inizio gara e Severini (7 + 5 e 3 stoppate) solido quando chiamato in causa dal coach; nel Belgio buona prestazione di Ortiz (top scorer a 13) mentre più ombre che luci per il talento Lambrecht (8 e 4/10 dal campo) comunque ben limitato dai nostri ragazzi. Martedì alle 17:30 si chiude il girone - non eliminatorio dato che si qualificano tutte alla seconda fase - contro la Svezia, ci auguriamo che le buone sensazioni odierne vengano confermate 

 

LA CRONACA LIVE:

Dopo l'amaro esordio di ieri dove si è patita una cocente sconfitta contro la Repubblica Ceca ecco la possibilità per un pronto riscatto dei nostri azzurrini, il Belgio (piegato ieri dalla Svezia) del talento classe '98 Lambrecht non può di certo spaventare la nostra selezione che è chiamata a giocare con intensità e determinazioni ben maggiori di quelle messe sul parquet ieri. 

Totalmente rivoluzionato il quintetto iniziale confronto alla prima sfida: Mussini, Flaccadori, Donzelli, Totè e Guariglia i prescelti di Sacripanti alla palla a due

Mussini si presenta con un assist per Totè ed una tripla, gli Azzurrini sembrano in campo con ben altra testa e sull'asse Mussini - Totè si portano sul 15-8; i belgi vengono soffocati bene dalla nostra difesa mentre in fase offensiva siamo molto più fluidi nei giochi e i canestri di Flaccadori ed uno scatenato Totè che si porta a "spasso" Lambrecht obbligano al minuto il coach belga (19-8). Le schermaglie finali della frazione vedono un piccolo break dei nostri avversari che riducono il gap a -7 sul 19-12

Brutto impatto nel secondo parziale con Lambrecht e Demirtas che prolungano il break belga sino al -3, sono Severini e Candi a tenerci avanti oltre ad una ritrovata aggressività difensiva (27-18); un antisportivo di Rossato su Akyazili rinvigorisce le velleità dei nostri avversari che sfruttando un momento di grossa confusione sul campo cercano di rientrare ma Donzelli e Mussini frenano le loro ambizioni (32-23). Flaccadori in penetrazione ci regala il vantaggio in doppia cifra, il Belgio trova un tiro dai 6,75 estemporeneo prontamente ripagato della medesima moneta da Rossato, tocca poi a Donzelli in tap in griffare il 41-28 con cui si entra negli spogliatoi

Sono 11 i punti di Mussini all'intervallo, seguono un chirurgico Flaccadori (8 e 3/3 da 2) e Totè a quota 7; ottimo l'impatto dalla panchina di Severini (5 con 3 rimbalzi e 3 stoppate). Lambrecht (classe '98) il migliore dei avversari come facilmente prevedibile ne ha messi 8 a referto

Ortiz prova a ravvivare la gara in avvio di ripresa ma Guariglia e Totè fanno male sotto le plance e il vantaggio resta invariato (45-32); momento di stanca con molti errori e qualche arbitrale fischio di troppo ma il cronometro è amico degli Azzurri sempre in controllo e quando Flaccadori e Severini tornano a fatturare è massimo vantaggio (53-38). Sempre Ortiz, aiutato da una tripla di Foerts, che prova a riaprire la contesa ma Flaccadori non ci sta: tripla, tre liberi convertiti e l'inerzia rimane dalla nostra (59-44); tocca a Moretti dalla lunetta a dilatare ulteriormente le distanze tra le due rappresentative e al 30' è 63-46

La Torre in avvicinamento apre le danze del periodo conclusivo, il Belgio sembra aver finito la benzina e il duo Moretti - Lupusor mette il +23 (69-46); la gara si trascina senza particolari emozioni e le rotazioni sono ampie con gli Azzurrini che arrivano al +30 (81-51). Finisce 89-64, riscatto Azzurro a Helsinki