Lega A - Venezia passa a Sassari e insidia l'Olimpia Milano

22.04.2018 14:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 393 volte
Lega A - Venezia passa a Sassari e insidia l'Olimpia Milano

Vittoria esterna per l’Umana Reyer che, con l’84-92 sul difficile parquet del PalaSerradimigni di Sassari, aggancia in testa alla classifica Milano almeno per qualche ora, in attesa del big match della capolista con Brescia. Per gli orogranata 10 vittorie nelle ultime 11 partite di Serie A.

Quintetto iniziale inedito per gli orogranata (Sosa, Haynes, Cerella, Daye e Watt) e inizio scoppiettante di Austin Daye, che firma la prima tripla del match e i primi 8 punti dell’Umana Reyer per il 5-8 al 3’. Bamforth non è da meno, in un match dai ritmi indiavolati in cui le squadre si rispondono punto su punto, con Watt nuovo protagonista veneziano (8 punti di fila anche per lui) per il 15-16 al 7’. Dopo una lunga fase senza interruzioni, all’8’ i due coach attingono a piene mani alla panchina per far rifiatare i titolari in un match che non si schioda dall’equilibrio e nel quale è in questa fase Haynes il primo terminale orogranata con 4 di fila per il 19-20 all’8’30”. Le percentuali sono altissime e il primo quarto si chiude con il canestro di Biligha del 23-22.

Il secondo quarto inizia in maniera più confusa, ma la sostanza non cambia: l’equilibrio resta massimo, con prevalenza degli attacchi sulle difese. Peric ha un buon approccio, poi l’Umana Reyer non sfrutta al meglio l’antisportivo di Spissu al 12’, con Bramos che sigla dalla lunetta la parità a quota 25. Dopo altri due di Peric e una tripla di De Nicolao è Tonut, in contropiede, a dare agli orogranata per la prima volta due possessi di vantaggio (29-33 al 14’30”), con schermaglie da tre Stpcevic-Haynes e Bamforth che torna a segnare, firmando da solo il parziale di 5-0 che riporta Sassari avanti (37-36 al 16’). Umana Reyer di nuovo a +4 (Daye e tripla di Tonut: 37-41 al 17’30”), ma rispondono subito Hatcher e Bostic e, con il canestro di Watt dopo rimbalzo offensivo e la schiacciata di Polonara in contropiede, all’intervallo lungo è perfetta parità: 43-43.
Anche il secondo tempo, che si apre con un gioco da tre punti di Watt, comincia con il massimo equilibrio. L’Umana Reyer riesce più volte a portarsi avanti di tre punti (con i liberi di Haynes, il canestro di Daye e la tripla dello stesso numero 9), ma Sassari controbatte colpo su colpo e così, dopo 23’30”, è ancora parità (53-53). I padroni di casa si riportano avanti, sul 56-55, subito dopo metà quarto, ma Tonut ne mette cinque di fila, a fronte del doppio 1/2 dalla lunetta di Planinic, e così è 57-60 al 26’30”, con Daye che mette i liberi del +5 subito dopo. Dal 60-62 (gioco da tre punti di Hatcher, arriva il primo allungo decisivo, firmato da un libero di Daye, un canestro di Biligha e un gioco da tre punti di Tonut su palla recuperata, così si entra nell’ultimo minuto sul 60-68 e si va all’ultimo intervallo sul 62-69 trovato dalla lunetta da De Nicolao e salvaguardato dalle stoppate di Daye e Biligha.

L’inerzia orogranata prosegue anche in avvio di ultimo quarto, con Peric che dà il primo vantaggio in doppia cifra (62-73) al 31’. Sassari prova a riavvicinarsi (67-73), ma ci pensa De Nicolao da 3 e poi Haynes risponde ad Hatcher, con time out sassarese sul 69-78. L’Umana Reyer mantiene il +9 e, pur capitalizzando solo in parte l’antisportivo di Planinic su Watt, a metà quarto torna a +11 (71-82). Il disperato tentativo finale del Banco di Sardegna riporta i padroni di casa al -4 (79-83) al 38’, ma coach De Raffaele riordina le idee con un time out e bastano gli 1/2 dalla lunetta di De Nicolao e Haynes per riprendere due possessi di vantaggio (79-85), poi, a -1’35”, è ancora l’asse dei due play che costruisce (recupero di De Nicolao più schiacciata in contropiede di Haynes) il break della vittoria per il 79-87, ulteriormente incrementato con la tripla di Bramos del 79-90 a -1’10” dopo stoppata di Watt su Stipcevic. I liberi di Bamforth, il canestro di Bramos e la tripla di Spissu servono infatti solo a definire il punteggio finale della vittoria orogranata: 84-92.

Parziali: 23-22; 43-43; 62-69, 84-92

Banco di Sardegna: Spissu 8, Bostic 8, Bamforth 21, Planinic 12, Devecchi, Pierre, Jones 6, Stipcevic 13, Hatcher 9, Polonara 7, Picarelli ne, Tavernari. All. Markovski.
Umana Reyer: Haynes 18, Peric 8, Sosa, Bramos 6, Tonut 14, Daye 18, De Nicolao 8, Jenkins, Ress ne, Biligha 5, Cerella, Watt 15. All. De Raffaele.