Lega A - Trento stronca Venezia alla distanza e va di nuovo in finale scudetto

31.05.2018 22:45 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2091 volte
Fonte: Alfonso Norelli - La Voce del Trentino
Lega A - Trento stronca Venezia alla distanza e va di nuovo in finale scudetto

Una gara complessa come può esserlo quella in cui una delle due squadre, e in questo caso è la Reyer Venezia, ha solo la vittoria come risultato possibile. Occorre però smorzare la tensione per vedere gioco maschio ma non rude oltre il fallo da parte delle due contendenti. Visto che poi si paga caro. L'ultima ora del pre partita ci racconta che una lesione muscolare alla coscia sinistra mette fuori gioco Diego Flaccadori, uno dei protagonisti più attesi: un infortunio che ha necessità di settimane per il recupero, per cui la guardia trentina potrebbe aver chiuso qui la stagione.

Finché la Reyer riesce a giocare a difesa schierata è notte per l'attacco di Trento. E infatti, con Sutton inefficiente per oltre 25' e dopo aver imparato a contrastare la coppia Forray-Hogue, lentamente gli uomini di De Raffaele prendono campo, retti più da un ottimo Dominique Johnson che dal solista Austin Daye, troppo concentrato per rispondere agli attacchi frontali che si aspetta che a combattere di fioretto. Il fatto è Ojars Silins, con le triple che aprono le maglie difensive dei lagunari nel terzo periodo. Sutton ritrova fiducia, quando c'è spazio, la Reyer comincia a subire il ritmo troppo accelerato dei padroni di casa che nella confusione sbagliano di meno e riescono a sopperire ai tanti liberi sbagliati. L'Umana si innervosisce con l'andare dei minuti, la resa anticipata è il quinto fallo di Watt, anche se Johnson è ancora vivo, Haynes non tira fuori dal cilindro i suoi impossibili canestri vincenti. Alla fine Trento si dimostra superiore, visto come difende bene, mentre Peric e Daye si vedono sfuggire avversari ovunque, Gutierrez e Gomes hanno la destrezza per vanificare ogni sforzo dei veneti. E adesso sarà Milano-Trento.

La cronaca: 6-5 Venezia con 4 di Watt. Gara ad alto punteggio e senza interruzione. Bombe di Daye ed Haynes per la Reyer che prova a scappare ma viene ripresa da Hogue e Shields. 10-12. A segno Tonut, Forray perde un pallone ma poi realizza il meno due. 5 minuti 12-14. Forray recupera palla, Silins sbaglia, Daye mette il semigancio. Hogue risponde, Watt ancora letale spalle a canestro. Forray alza ancora i giri con la tripla pesante dall’angolo, errore Venezia e ancora assist dell’argentino per la bomba del sorpasso di Silins. 20-18. Timeout De Raffaele dopo 8′. Forray ha 8 punti e 3 assist e va a riposarsi in panchina. Watt 6 e 4 rimbalzi. Shields mette 4 punti di fila, il secondo quintetto di Venezia rende poco con De Nicolao e Johnson. Trento chiude meglio. 25-20.

TONUTTT!!!

Si porta a casa il ferro | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Venezia si riquadra e trova le triple di Johnson e Sosa per il sorpasso. Trento si smarrisce, esce Shields ed entra Franke. Timeout Buscaglia. 25-26. Due perse dell’Aquila Basket che va sotto di 3 con Peric. Serie lunghissima di palle perse ed errori di entrambe le squadre con Trento che non muove il punteggio. Un libero di Peric e Daye danno il 31-25 agli ospiti, ma Gutierrez sblocca dopo 4 minuti e mezzo. Johnson tiene il +6 Reyer e Beto finalmente dà una spallata con la tripla del meno 3. Il pareggio arriva con Hogue e un libero di Gutierrez. 33-33. Ancora Daye, pareggio in corsa di Forray e Watt per il 35-37. Persa di Franke che si siede. La gara si innervosisce. 2 liberi di Watt. +4 Venezia. Fallo in attacco di Sutton che cerca di non protestare. Passi di Daye, super pressato dalla difesa. Anche il lungo degli ospiti guarda male gli arbitri. Timeout per calmare gli spiriti. 1:25 da giocare. 35-39, parziale 19-10 per Venezia. Ancora passi per il frustrato Sutton che è a 0 punti.  Watt continua a punire spalle a canestro. Bel gancio, 12 punti e +6 Reyer. Un libero Hogue. Timeout Buscaglia. Shields fa scadere il tempo senza tirare. 36-41 al 20′.

MAMMA MIA!!! 😱🤙

Shield dentro come un treno a schiacciare!! 😱🤙 | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Sutton che sbaglia due liberi e poi un tiro, quindi commette il terzo fallo. Trento scivola sul 36-44 con la bomba di Daye, ma l’ingresso di Silins per Sutton cambia tutto. Il lettone è protagonista della rimonta con 3 bombe consecutive che infiammano la Blm Arena. Shields pareggia a 44 in schiacciata. Haynes risponde con la tripla, pareggiata subito da Silins e Forray si inventa uno dei suoi canestri in corsa. Incredibile sorpasso. 49-47. Timeout. Liberi di Forray, ma bomba pesante di Johnson. Errori di Shields e Haynes. Shields due volte in lunetta, 4 punti. Errore di Haynes, rimbalzone Hogue, contropiede Shields. Altri 2 punti per stoppata irregolare di Biligha. Trento vola 57-50. Tripla della speranza di Sosa, 4 errori di fila al tiro da entrambe le parti. Sutton mette un libero, il suo primo punto in 29 minuti. Canestro di Biligha su interferenza. Beto va dentro a mettere in elegante sottomano il 60-55. Ancora errore Venezia e contropiede furioso di Sutton. 62-55 con i liberi a segno. Biligha segna da solo su errore di Sosa. 62-57 al 30′.

Hogue realizza, Daye sbaglia su grande difesa di Sutton. Un libero Hogue, persa di Haynes su difesa asfissiante. Sutton va in penetrazione e segna il +10 in faccia a Daye. Ci sarebbe l’opportunità di un contropiede ma l’americano non sa se schiacciare e sbaglia. Johnson punisce subito con la tripla. Hogue prende un rimbalzone e mette il 69-60. Venezia non si arrende, Daye e tripla di Haynes costringono Buscaglia al timeout. 69-65 a oltre 6′ dalla fine. Persa Trento, passi Daye. Forray con un arresto, finta e tiro realizza un mezzo miracolo contro Peric. Dominique Johnson è caldissimo tripla del 71-68. Sutton va a schiacciare su assist di Gutierrez. +5 Aquila Basket. Timeout Venezia. 3:46 da giocare. Si riprende con Sutton che batte l’uomo e schiaccia col fallo di Watt! Arena in visibilio. 75-68. Johnson spara l’ennesima tripla, 17 punti. Hogue prende il fallo e fa 2 liberi pesanti. 77-71. Incredibile fallo fischiato a Hogue su un rimbalzo. Costa tre punti, un libero di Peric e due punti di Daye. Meno tre Venezia. Beto non prende il ferro, Daye fallisce un contropiede clamoroso. Tutti col fiato sospeso. Forray sbaglia di un nulla il gancio. 41 secondi, tensione a mille. Gutierezz va dentro contro due avversari, gli arbitri non fischiano il contatto ma il messicano segna lo stesso di tabella. Super canestro del 79-74. Venezia chiama timeout, 29 secondi da giocare. La bomba di Haynes entra ed esce dal ferro. Fallo su Sutton, tiri liberi. Ne mette uno. Beto ruba palla e schiaccia!

SUTTONNNN!!!

Schiacciata con fallo, pazzesco!!! | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Dolomiti: Franke, Sutton 10, Silins 12, Forray 16, Conti ne, Flaccadori ne, Gutierrez 5, Czumbel ne, Gomes 7, Hogue 17, Lechthaler ne, Shields 17. All. Buscaglia.
Umana Reyer: Haynes 9, Peric 6, Johnson 17, Sosa 6, Tonut 4, Daye 16, De Nicolao 2, Bolpin ne, Ress ne, Biligha 4, Cerella, Watt 12. All. De Raffaele.