Lega A - Playoff Mattatore Ragland: si deciderà tutto in gara-7 (3-3)

28.05.2016 23:18 di Michele Roca  articolo letto 996 volte
Lega A - Playoff Mattatore Ragland: si deciderà tutto in gara-7 (3-3)

L’epilogo prospettato da tanti: Reggio ed Avellino si giocheranno la finale in gara-7. La Sidigas soffre nel primo tempo, va anche sotto di nove, ma dimostra di saper soffrire e trova l’ennesima prestazione da mvp di Ragland. L’americano, dopo un primo tempo da 0/4, la spacca con cinque triple e 23 punti nella seconda frazione. Gli irpini ritrovano Acker (+14 di -minus) vincono la sfida a rimbalzo con un Cervi che non fa pesare la seconda gara sotto tono di Buva. Reggio Emilia spreca il match point dopo un primo tempo di grande lucidità e brillantezza. Ancora una volta la pattuglia italiana si dimostra impalpabile lontano dal Pala Bigi. Kaukenas è da applausi (22 con 10/13 dal campo). Golubovic è l’uomo in più di Menetti che però perde Gentile per un problema alla caviglia destra.
LA GARA – Avellino parte bene con Veikalas, Nunnally e Cervi. La Grissin Bon può contare sulle iniziative di Aradori in attacco e soprattutto su un’ottima difesa a zona (21-17 al 12’). Golubovic è un fattore. Il centro reggiano è il principale terminale del parziale di 10-0 con cui gli ospiti approfittano delle difficoltà offensive della Sidigas (21-27 al 15’). Una tripla di Green ed un fallo antisportivo di Needham evitano guai maggiori. Reggio però è chirurgica a capitalizzare la rapidità della propria manovra. L’ulteriore spallata porta la firma dell’asse lituano Kaukenas-Lavrinovic (26-35 al 19’). Needham viene graziato dal secondo antisportivo e dalla conseguente espulsione: Avellino tiene e ricuce dalla lunetta con Cervi e Leunen. E’ Acker ad impattare sulla sirena di metà gara (35-35 al 20’).
LA DECIDE RAGLAND - Il terzo è quarto vale il prezzo del biglietto. Ragland si iscrive alla partita e crea le premesse per il primo allungo. Reggio resta in scia grazie a Kaukenas (60-54 al 30’). La difesa di Avellino non concede superiorità nell’1vs 1. Green predica basket, Acker e Cervi lo seguono trascinando il pubblico (64-54 al 32’). Due triple fuori ritmo di Ragland allargano a forbice (70-61 al 34’). Il quarto fallo del lungo lituano e la quinta tripla di Ragland sembrano chiuderla (75-63 al 36’). Kaukenas non è d’accordo e ne infila cinque consecutivi. Non basta. Il banco salta con l’ultima penetrazione vincente di Ragland.
 
SIDIGAS AVELLINO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA: 83-74 (21-17; 14-18; 25-19; 23-20)
Sidigas Avellino
: Norcino n.e., Ragland 23, Green 7, Veikalas 5, Acker 6,  Leunen 5, Cervi 16, Severini, Nunnally 17, Pini 2, Buva 2, Parlato n.e.. Coach: Sacripanti
Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 11, Needham 7, Polonara 4, Lavrinovic 9, Della Valle 7, De Nicolao 2, Parrillo, Kaukenas 22, Silins, Gentile, Golubovic 12. Coach: Menetti
Arbitri: Paternicò, Seghetti, Biggi