Lega A - La Virtus Bologna crolla sotto gli isolamenti di Cantù nell’anticipo serale

Cantù vince 88 a 83 sulla Virtus Bologna
07.04.2018 22:53 di Davide Trebbi Twitter:   articolo letto 1915 volte
Lega A - La Virtus Bologna crolla sotto gli isolamenti di Cantù nell’anticipo serale

Una infallibile e fredda Cantù orfana di Crosariol vince per la 25 giornata di campionato una partita quasi sempre in vantaggio contro una molle in difesa e distratta in attacco Virtus 

Quinta vittoria nelle ultime otto partite per la Red October dopo il 83-89 portandosi a 26 punti; seconda sconfitta consecutiva per la Segafredo che verrà raggiunta e superata a 26 punti in graduatoria.

Buonasera dal vostro inviato Davide Trebbi direttamente dal Paladozza, dove per la Serie A Poste Mobile, la Segafredo Virtus Bologna incontra in casa la Red October Cantù.

Entrambe le squadre sono reduci da due brutte sconfitte fuori casa in campionato: i padroni di casa contro la Vanoli Cremona mentre gli ospiti contro la Germani Brescia.

Con la presenza di Zeljco Obradovic a bordo campo insieme al presidente Alberto Bucci, la Red October prova a correre subito scappando sul 8-3 dopo la tripla di Burns al 3’, reagisce la Virtus catturando ben 5 rimbalzi consecutivi in attacco così dopo 6’ il punteggio è di 16-10 dopo il facile appoggio di Ale Gentile.

Non esiste tiro impossibile per Ale gentile! 😮 |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Ellis Burns e Culpepper reagiscono approfittando delle amnesie difensive bianconere pareggiando la gara al 8’ (18-18) e dopo i canestri di Ale Gentile e Burns dopo 10 minuti la partita è ancora in pareggio 22-22.

Rientrati in campo Cantù con una maggiora fisicità mette in difficoltà Bologna e con la zona ulteriormente mette in crisi la manovra offensiva bianconera così dopo una schiacciata di Culpepper al 11’ in contropiede porta in vantaggio gli ospiti 22-29; Aradori e co reagiscono in attacco rimando a -1 con una penetrazione di Stefano Gentile al 13‘ ma è in difesa dove la Segafredo sbanda e dopo aver perso due palloni consecutivi in attacco è massimo svantaggio -9 (30-39) al 15‘ con un Burns sugli scudi.

I Gentile boys e Baldi Rossi di rapina non ci stanno e complice una Cantù molto imprecisa e pasticciona in attacco si riavvicinano nella contesa arrivando nuovamente fino al -1 al 16‘ (40-41); Culpepper cercherà di reagire e contenere l’inerzia ma dopo i canestri in contropiede di Baldi Rossi e Ale Gentile il punteggio a fine primo tempo è di 44-43 Virtus.

Culpepper si candida per il podio della Top 1⃣0⃣ 🚀 |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Nella ripresa la Red October riparte fortissima punendo ogni errore in contropiede in particolare con Chapell e con due giochi da tre punti di Burns arrivando a toccare il +4 al 23’ (49-55); Aradori però con tiri a disposizione riavvicina la Segafredo e dopo il canestro in contropiede di Alessandro Gentile è nuovamente sotto di 1 punto  al 15’ (56-57); ma com’è già successo i padroni di casa non riusciranno a portare in vantaggio e dopo due occasioni sbagliate: Culpepper con la tripla e Burns in contropiede sigleranno un nuovo vantaggio sul più 6 al 27’ allungato a +7 da Thomas; Baldi Rossi e Stefano Gentile portando la Virtus sul +4 e a fine terzo quarto il punteggio è 61-65 Cantù. 

Ultimo quarto Cantù rimane sempre molto incisiva in attacco nonostante una Bologna che prova a più riprese ad avvicinarsi sotto il possesso di distacco e con Pajola in difesa molto stretta su Culpepper, ma due grandi attacchi conclusi con una tripla di Cournooh e penetrazione di Burns affossano la Segafredo fino a vederla nuovamente rincorrere sotto di 6 punti al 34’ (71-77)

I Gentile’s però non ci stanno e una grande difesa su Culpepper dopo la tripla di Baldi Rossi riportano i padroni di casa sotto di un solo possesso al 36’ (77-79); gli isolamenti a segno della Red October con Smith seguiti da tanti errori ai liberi porteranno sempre avanti gli ospiti ma Aradori con la tripla sigla il tanto agognato pareggio 81-81 al 38’; Ultimo minuto Smith e Aradori saranno glaciali in lunetta ma Culpepper andrà nuovamente a segno per il +2 in isolamento quando mancheranno 12 secondi dalla fine (83-85) l’azione successiva dopo l’uscita dal timeout però si conclude con una palla perse di Ale Gentile e dopo il canestro di Culpepper e i liberi di Smith la partita si conclude sul punteggio di 83-88.