Lega A - Juvecaserta, il punto di Iavazzi "Ho dato totale disponibilità alla cessione delle quote"

15.06.2016 15:40 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 3116 volte
Lega A - Juvecaserta, il punto di Iavazzi "Ho dato totale disponibilità alla cessione delle quote"

Raffaele Iavazzi, ospite a Cestisticamente Parlando, trasmissione si Radio Prima Rete, ha fatto un lungo punto della situazione in casa Juvecaserta per il passaggio delle quote e l'arrivo di un nuovo proprietario per la società, di cui vi lasciamo interamente le parole del presidente:

Ci può dare gli ultimi aggiornamenti sulla trattativa con Mr.Williams?

L’unica cosa che posso dirvi è che è arrivata una proposta di acquisto dell’intero pacchetto azionario ed io, tramite il mio legale, ho già scritto alla controparte dando la mia disponibilità alla cessione, perché questa operazione la reputo una cessione più che una vendita. Tuttavia ho chiesto alcuni chiarimenti dato che nella proposta ci sono degli aspetti non chiarissimi. Ad esempio, manca il capoverso che reputo fondamentale, ovvero che la squadra giochi a Caserta, e ho chiesto che venisse aggiunto. Inoltre voglio sapere chi acquisterà questa squadra, altrimenti si finisce come l’anno scorso con la Fondazione di Carlo Barbagallo, dato che questa operazione mi costerà circa 600.000 euro oltre la società. Il mio unico interesse è che la squadra giochi in Lega A l’anno prossimo e per questo sono disposto a fare questa ulteriore ed ultima pazzia, ma devo sapere che non ci sia un altro Galimberti in giro.

E’ vero che è pronta la fidejussione bancaria di 250.000 euro a prescindere dall’esito di questa trattativa?

Ognuno di noi ha sempre un piano B o un piano C, ma in questo momento non c’è nessuna fidejussione pronta. Il mio intento è quello di lasciare la JuveCaserta, di andare via e di cederla. E’ ovvio che io preferirei cedere la società a qualcuno del territorio piuttosto che ad una persona che non conosco. Il problema principale è che io non so chi sia questa persona. Ho avuto una lettera di intenti da parte di Mr.Williams, ma la proposta economica è arrivata da un altro soggetto giuridico che, a quanto ne so, non c’entra nulla con questo signore che ha lasciato delega. Infatti la prima cosa che ho chiesto è a chi venderò questa squadra ed il suo business plan, ovvero chi saranno le persone che gestiranno questa mia ex creatura. Ribadisco comunque che il mio interesse è quello di cedere il 100% del pacchetto azionario. La cosa più importante è che questa persona interessata ad acquistare la società si deve sbrigare perché il 20 giugno deve essere consegnata la fidejussione in Lega a Bologna, oltre al versamento di 18.300 euro di iscrizione alla FIP, ma penso che queste cose si sanno già.

Sono vere le voci sugli attuali debiti della società (si parla di 1.500.000 euro)?

Questo è un altro aspetto che voglio chiarire. Il bilancio della società, al 31 marzo 2016, ha un attivo di 31.000 euro, per cui, se fossero vere queste voci… ci dovrebbero essere 1.531.000 euro di crediti, oppure il bilancio è falso!

C’è la possibilità di vedere l’anno prossimo una JuveCaserta in Lega A con Iavazzi presidente?
E’ molto poco probabile una JuveCaserta con Lello Iavazzi, mentre è molto probabile una JuveCaserta in Lega A, visti i numerosi fondi da parte di questo partner straniero. Quindi non ci dovrebbero essere grossi problemi per l’anno prossimo se esiste questa persona.

E’ previsto un incontro tra le parti a breve?

Per me ci possiamo incontrare anche subito. Io voglio solo esclusivamente il bene della JuveCaserta. In generale, una persona alla quale interessa l’acquisto di una squadra di basket viene personalmente nel luogo a vedere la città, il palazzetto. Io immaginavo onestamente che una persona di un certo livello che entra in un ambito sportivo importante come quello della Lega A avesse lo scrupolo di venire nel posto dove sta investendo i suoi soldi. Ad ora, ho ricevuto una PEC con una carta intestata di questa azienda (Fifty One East nds) firmata da Scauzillo (broker di Williams nds). Quantomeno vorrei una procura allegata alla proposta, che mi sembra il minimo in questi casi. Inoltre, visto che la proposta economica prevede che mi sarei assunto i debiti della società per 815.000 euro e loro mi avrebbero pagato 200.000 euro, preciso che se arriva a breve il bonifico di 200.000 euro sul conto corrente intestato a “Caserta Città del Basket”, sono già pronto a fare la cessione di quota con la firma digitale dal mio commercialista. L’importante è che io sappia a chi cedere, in questo momento non ho una controparte. La mia perplessità è che questa trattativa sia stata gestita in maniera troppo elementare, perché stiamo trattando la cessione di un patrimonio del nostro territorio come quella di un chilo di arance al mercato.

E’ possibile che il poco tempo a disposizione stia condizionando questa trattativa?

Non credo, anzi sono convinto che, quando Scauzillo e i suoi consulenti hanno formulato l’offerta, hanno già pronto per il 20 giugno i soldi necessari sia per pagare la fidejussione sia per il passaggio di quote, ovvero circa 600.000 euro, altrimenti non so di cosa stiamo parlando.
La fidejussione è un falso problema perché in alternativa si può effettuare presso la federazione un bonifico bancario 20×20 e la questione è risolta. Quindi, l’unico problema è solo avere già questi fondi a disposizione, dato che chi acquisterà la società dovrà versare un bonifico di 200.000 euro. Credo che sia un diritto della città di Caserta sapere chi sta acquistando questa squadra. Da questo momento in poi, io sono fuori da questa situazione e più di quello che sto facendo non posso fare. Ci sono persone interessate all’acquisto ed ora saranno loro i gestori di questo giocattolo e si assumeranno le loro responsabilità. E’ ovvio che, se poi queste persone non dovessero far iscrivere la squadra al campionato, penso che non si dovrebbero far più vedere in giro per l’Italia.

Attualmente sono arrivati altri lodi presso la società oltre quelli presenti?

Proprio poche ore fa abbiamo inviato gli ultimi documenti chiesti dalla ComTec e il controllo è andato per il meglio. Adesso mancano solo i soldi della fidejussione e dell’iscrizione alla FIP. Riguardo i lodi, gli unici che abbiamo sono quelli di Domercant per 18.000 dollari e di Stipanovic per 7.000 euro. Inoltre quello di Domercant lo abbiamo già impugnato, mentre per quello di Stipanovic agli atti non abbiamo nulla di ufficiale.

Ci sono anche problemi riguardanti i diritti d’immagine? Ed eventuali sponsorizzazioni?

Assolutamente no, l’unica società che sta avendo problemi sui diritti d’immagine è Avellino. Riguardo le sponsorizzazioni, è molto prematuro parlarne, visto che non si sa quale sarà il prossimo management della società.