Lega A - Ecco la vera difesa di Trento: un’opaca Olimpia cade in gara-3 sul parquet dell’Aquila

Gara-3 finisce 72-65 per i padroni di casa, che resistono alla rimonta dei biancorossi e riaprono una finale scudetto sempre più intrigante. Sutton è l'MVP della serata
09.06.2018 23:00 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 3646 volte
Lega A - Ecco la vera difesa di Trento: un’opaca Olimpia cade in gara-3 sul parquet dell’Aquila

Un’energica Trento, capace di tenere Milano a 65 punti, riapre la finale scudetto grazie a una convincente vittoria in gara-3 davanti al pubblico della BLM Group Arena. L’Aquila mostra un’energia superiore rispetto a un’Olimpia che in attacco non ha idee e serve raramente i lunghi Gudaitis e Tarczewski. La chiave, per la Dolomiti Energia, è una difesa aggressiva su ogni linea di passaggio che non si era (quasi) mai vista al Forum di Assago. L’EA7, non a caso, chiude la serata con ben 16 palle perse e 10 rimbalzi offensivi in meno (17-7) dei padroni di casa. Gli ospiti alla fine provano a rientrare dal -14 al -4, ma la truppa di coach Buscaglia sfrutta bene gli errori avversari e non cala di lucidità. Eccellente prova da parte di Sutton, top scorer di giornata con 19 punti conditi da 10 rimbalzi, 2 palle rubate, 2 assist e 8 falli subiti (35 di valutazione); doppia-doppia anche per Hogue (18+10). Dall’altra parte, un Jerrells offensivamente dannoso realizza 13 punti; Micov è il grande ''assente'' a causa di un 2/9 al tiro e di 5 palle perse. Gara-4 sarà lunedì in Trentino, ma servirà almeno una gara-5 (mercoledì alle 20.45 a Milano) per assegnare lo scudetto 2018.

Attacca l'area e spacca il ferro! Devastante Sutton 😱🚀 | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

La cronaca live del match: 

IL PRIMO QUARTO - Dopo 2' Micov mette il primo canestro di gara-3, Sutton risponde grazie a un recupero sotto canestro, Tarczewski schiaccia a due mani e Kuzminskas infila la seconda tripla della serata milanese: 2-8. Hogue non trema dalla lunetta, Sutton fa 1/2, Micov serve la bimane di Tarczewski (5-10, 1/8 al tiro per Trento) e Hogue accorcia a -3 in seguito a un rimbalzo offensivo. L'Aquila non tiene Tarczewski, che schiaccia per la terza volta (ora sull'alley-oop alzato da Cinciarini); Gutierrez scrive 2, Hogue realizza dalla media (11-12) e Kuzminskas segna in semi-gancio. Quindi Hogue mette un canestro da sotto, l'EA7 perde palla e la schiacciata di Gomes infiamma la BLM Group Arena: vantaggio Aquila sul 15-14, timeout chiamato da coach Pianigiani. In uscita, Bertans firma il contro-sorpasso dall'arco, Silins replica con una "tabellata" da 3: 17-17 al decimo minuto con 9 punti di Hogue e 6 di Tarczewski. 

IL SECONDO QUARTO - Bertans apre la frazione con un tiro dall'arco, Hogue ricuce, Sutton fa interferenza sul lay up di Bertans e si fa perdonare con la tripla del pareggio. Poi Gutierrez riporta i suoi con la testa avanti, Jerrells risponde in terzo tempo, Sutton si butta dentro per il +2 e Gomes corregge l'errore di Forray: 28-24, massimo vantaggio Aquila. Goudelock sblocca l'EA7 con una bomba, Gomes segna ancora e Trento ha un'energia nettamente superiore: coach Pianigiani chiama timeout. In uscita, Pascolo realizza in transizione, Jerrells sigla il nuovo vantaggio biancorosso, Gomes fa 2/2, Sutton 1/2 e Shields schiaccia in contropiede: 35-31 per Trento all'intervallo lungo. 

IL TERZO QUARTO - Trento inizia con il piede giusto grazie a un 5-0 firmato da Silins (tripla) e Hogue: 40-31. Nel momento più difficile, Cinciarini scuote Milano bucando la retina dall'arco, Silins replica con la stessa moneta e Hogue segna il + e stoppa Cinciarini (45-36 a 6'09'' dal termine della frazione): l'inerzia è tutta dei padroni di casa e Milano continua a buttare via palloni. Shields regala il massimo vantaggio (+11) alla Dolomiti Energia, Micov si lascia rubare il palla e Forray segna grazie a un bell'assist di Shields: 49-36 a metà periodo, timeout chiamato da coach Pianigiani. Gudaitis mette un and-one ma sbaglia il libero supplementare, ma Sutton passa in mezzo a due uomini e schiaccia ferocemente per il +15 dopo una brutta palla persa di Jerrells. Goudelock segna da 3, Gomes replica in tap-in, Goudelock fa 0/2 e Gudaitis rimedia su rimbalzo d'attacco (-10 Olimpia), Forray fa 2/2, Gomes sbaglia il primo e Jerrells si alza da tre: 58-48 al trentesimo. 

IL QUARTO QUARTO - Milano perde due palloni nel primo minuto abbondante, Bertans commette antisportivo su Gomes (2/2 dai liberi) e Trento è sopra di 12 lunghezze. Jerrells ferma l'attacco biancorosso per due azioni consecutive, Hogue firma il +14 in lunetta, Goudelock accorcia con un 2/2 e Gudaitis fa 1/2. Poi Bertans mette un gran canestro di sinistro per il -9 (5'30''), l'Aquila perde palla, perde fluidità e coach Buscaglia ferma subito il gioco. In uscita, Bertans segna di nuovo, Hogue sbaglia il secondo libero e Trento è in bonus, Jerrells mette una tripla importante (-5 a 4'13'' dalla fine), Hogue perde palla e Gutierrez si becca un tecnico per simulazione. Quindi Cinciarini infila il libero (63-59, 3'25''), Sutton fa 2/2 e Bertans esce per falli (1/2 di Hogue per il +7 Aquila a 2'32'' dal termine). Micov perde un pallone sanguinoso ma accorcia a -5 con una tripla a 1'20'' dalla fine, poi il serbo manca la bomba del -2 e Sutton non trema dalla lunetta con 39'' rimasti. Infine, Goudelock sbaglia, Sutton converte la schiacciata della staffa (+8), Jerrells prova a rimedia dall'arco ma Sutton cattura il rimbalzo offensivo sul suo secondo errore in lunetta. La Dolomiti Energia vince gara-3 72-65 e riapre la serie. 

 

Finali scudetto, gara-3: Dolomiti Energia Trento – EA7 Emporio Armani Milano 72-65 (17-17, 18-14, 23-17, 14-17). Serie: 1-2

Trento: Franke 0, Sutton 19, Silins 8, Czumbel n.e., Forray 4, Conti 0, Gutierrez 4, Lovisotto n.e., Gomes 13, Hogue 18, Lechthaler n.e., Shields 6.

Milano: Goudelock 8, Micov 6, Bortolani n.e., Pascolo 2, Tarczewski 6, Kuzminskas 7, Cinciarini 3, Cusin n.e., Abass 0, Bertans 13, Jerrells 13, Gudaitis 7.

QUI le dichiarazioni di coach Buscaglia

QUI le dichiarazioni di coach Pianigiani