Lazzaretto Green non basta, Trieste subisce ancora la Virtus Bologna e va sotto 2-0 in finale promozione

 di Davide Trebbi Twitter:   articolo letto 3532 volte
Lazzaretto Green non basta, Trieste subisce ancora la Virtus Bologna e va sotto 2-0 in finale promozione

 

Ancora problemi per Alma Trieste in trasferta al Paladozza dopo la seconda sconfitta di fila arrivando alla ottava persa in nove partite di playoff.

Settima vittoria di fila per la Segafredo Bologna dopo 82 a 69 portandosi sul 2-0 nella finale promozione.

Ora la squadra di Alessandro Ramagli ha tre match point per vincer la finale ed essere promossa in Serie A.

Partita molto simile a gara1: dopo un primo quarto a pallonate, appena la Virtus allunga la panca Trieste crolla sotto 9-0 di parziale nel secondo quarto, mai più riavvicinato nel corso della gara.

La Virtus è stata in vantaggio (36:08 minuti) contro il misero (1:55) degli ospiti.

Di Trieste si salva in attacco solo Green (il protagonista pre gara) Cavaliero e DaRos ma è in difesa il problema per gli ospiti: 85 punti subiti e media in due gare.

 

 

 

Cronaca Live

 

Buonasera dal vostro inviato Davide Trebbi direttamente dal Paladozza, dove per la finale del campionato Citroen Serie A2, la Segafredo Bologna in gara 2 incontrerà in casa la Alma Trieste.

Occhi puntati sulle condizioni fisiche Javonte Green, dopo la nota ufficiale uscita ieri sera, sulle sue precarie condizioni fisiche e la notizia sul Piccolo su un semplice affaticamento e pieno utilizzo in questa importante partita.

Riscaldamento senza problemi per Green. Solo un tape aggiuntivo sulla coscia destra e in quintetto base.

 

Proprio lo stesso numero cinque inaugura la contesa ma Spissu e Rosselli con una gran rubata per il coast to coast per la bimane tiene viva e sul pezzo la Virtus (2-4) DaRos però segna su rimbalzo offensivo prima venir travolti dal ritmo bianconero (10-5); Cavaliero entra nella contesa con cinque punti di fila e la tripla porta di nuovo in vantaggio i giuliani (10-12).

Umeh però con un gioco da quattro punti elimina subito lo svantaggio (14-12) e dopo il canestro di Lawson, Dalmasson ferma il gioco a metà gara (16-12).

Lawson è un fattore in entrambe metà campo ma Green e Cavaliero approfitteranno degli spifferi difensivi dei padroni di casa (18-16); la partita diventa bella: Lawson segna con una tripla al 24"; Green ne segna tre con il libero (21-19) ma dopo la schiacciata sempre del colored in alley opp, il punteggio a fine primo quarto è di 25-23.

Rientrati in campo DaRos diventa un problema per la Virtus così come sempre il solito Green (25-27) ma Spizzichini nuovamente in meno di 24" riporta in vantaggio la Segafredo con la tripla (28-25).

Baldasso segna nuovamente portando Alma di nuovo in vantaggio(28-29), arbitri però nelle azioni successive cercheranno di dettare il flusso della gara facendo però spazientire il pubblico di casa dopo anche gli errori di Bruttini da sotto ma ottimo in difesa, Trieste non segna più e Bologna con i liberi e garra dopo la tripla di Umeh segna un 9-0 di parziale (35-29).

Green mette a segno il suo 17 punto della gara (35-32) ma la Virtus giocando di squadra trova prima Bruttini poi 2 penetrazioni di Rosselli generano il massimo vantaggio fin qua maturato +9 (42-33) con sospensione dell'Alma a un minuto dalla fine.

Lawson con una gran stoppata su DaRos fa alzare i decibel, Gentile in lunetta arrotonda il vantaggio a fine primo tempo +10 (43-33).

 

 

 

Nella ripresa Umeh e Spissu portano a 16 punti ma dopo il tempestivo minuto dei viaggianti nonostante la schiacciata di Rosselli in contropiede sarà parziale 10-2 dopo due zompate in transizione del solito Green e due bombe di Cavaliero (51-43) e minuto coach Ramagli.

Cavaliero ne fa 9 con un altra bomba (51-46) ma Bruttini fa in tempo a metter un gioco da tre punti prima della standing ovation all'uscita dal campo (54-46)

Dalmasson mette in panca Cavaliero per farlo riposare, Alma crolla: prima Umeh da tre punti su passaggio baseball di Rosselli, schiacciata su gran roll di Lawson (61-48) poi nuovamente Umeh da fuori e infine Gentile 12-3 dopo la tripla di Baldasso per il massimo vantaggio +14 (66-52) a fine terzo quarto.

Ultimo quarto i giuliani devono chiamare in campo Cavaliero, ma sarà sempre un problema l'attacco bianconero prima Umeh e più la bomba di Gentile per il nuovo massimo vantaggio +19 (71-52).

DaRos prova a reggere l'urto con 2 canestri aiutato da un libero di Cavaliero e un autocanestro di Bruttini (71-59).

Lo stesso numero 87 però reagisce da sotto e la tripla di Umeh ri-allontana i giuliani (76-59) Cittadini segna con un gran canestro usando il perno e Green ne mette 30 (79-66) ma i problemi continuano ad essere dietro, la guardia americana penetra in maniera molto agevole e dopo gli ultimi attacchi e un gioco da tre punti di Spissu il finale è di 82-69.

 

Virtus Segafredo Bologna - Alma Trieste 82-69 (25-23, 18-10, 23-19, 16-17)

Virtus Segafredo Bologna: Michael Umeh 26 (3/5, 6/8), Marco Spissu 12 (3/5, 1/1), Kenny Lawson 11 (3/6, 1/2), Guido Rosselli 11 (4/6, 0/2), Davide Bruttini 9 (4/8, 0/0), Stefano Gentile 6 (1/2, 1/6), Gabriele Spizzichini 5 (1/2, 1/1), Klaudio Ndoja 2 (1/1, 0/2), Lorenzo Penna 0 (0/0, 0/0), Tommaso Oxilia 0 (0/0, 0/0), Andrea Michelori 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 14 - Rimbalzi: 33 7 + 26 (Kenny Lawson 9) - Assist: 15 (Stefano Gentile 5)

Alma Trieste: Javonte damar Green 30 (10/13, 2/5), Daniele Cavaliero 17 (2/6, 4/7), Matteo Da ros 13 (6/10, 0/3), Lorenzo Baldasso 5 (1/3, 1/2), Roberto Prandin 2 (0/0, 0/1), Alessandro Cittadini 2 (1/3, 0/2), Jordan Parks 0 (0/2, 0/1), Andrea Pecile 0 (0/3, 0/2), Alessandro Simioni 0 (0/0, 0/0), Andrea Coronica 0 (0/0, 0/1), Stefano Bossi 0 (0/0, 0/0), Enrico Gobbato 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 13 - Rimbalzi: 26 10 + 16 (Jordan Parks 9) - Assist: 12 (Matteo Da ros, Jordan Parks 4)