La Sutor sorprende Varese, ma la squadra di Vitucci resta al comando della Serie A

Gara equilibrata, ma i marchigiani trovano da Burns, Amoroso e Di Bella una spinta in più.
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 838 volte
Fonte: www.pallacanestrovarese.it
La Sutor sorprende Varese, ma la squadra di Vitucci resta al comando della Serie A

La Cimberio esce sconfitta dalla trasferta marchigiana, superata da Montegranaro per 93-91. Uno stop che non compromette la classifica visto che tutte le prime 6 della classe, con l'eccezione della sola Milano, hanno perso. I biancorossi mantengono così 4 punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice Sassari. Gli uomini di Recalacati si sono confermati in grande forma infilando il quarto successo di fila. Al contrario, Varese è apparsa sotto tono soprattutto dal punto di vista difensivo non riuscendo a limitare l'attacco della Sutor. La partenza è stata subito in salita. I gialloblu di casa, trascinati dalla coppia Di Bella-Burns, hanno creato il break sin dalle prime azioni. La Cimberio, si sa, non è però squadra che si disunisce e con molta pazienza è riuscita a costruire la propria rimonta. Il penetra e scarica di Varese trova sempre in Polonara e Dunston due ottimi finalizzatori. Nella seconda frazione i ragazzi di Vitucci provano a fuggire, ma Montegranaro grazie alla vivacità del solito Burns e ai canestri di Cinciarini e Amoroso, riesce a rimanere in scia. Nel secondo tempo il tema della gara non cambia. Le due squadre ripondono colpo su colpo senza che nessuna riesca a piazzare il ko. La Sutor sfrutta al meglio la serata di grazia di Burns, davvero immarcabile per la difesa biancorossa: alla fine saranno 24 i punti segnati con 10 rimbalzi all'attivo. La Cimberio risponde con un gioco più corale, ma le percentuali al tiro scendono rispetto al primo tempo e agli avversari. Montegranaro tira con il 92% da 2 contro il 40% di Varese. Negli ultimi 10 minuti gli errori al tiro su entrambi i fronti aumentano in maniera significativa. Ad essere decisivi sono quindi i rimbalzi, dove i padroni di casa hanno la supremazia (15 vs 7). Un dato che sarà decisivo. Nonostante tutto i biancorossi si costruiscono alla perfezione il tiro della possibile vittoria, ma il tentativo da 3 di Ere si infrange sul ferro.