La Supercoppa va a Cantù, Siena ritorna sui... Banchi di scuola!

22.09.2012 21:12 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1105 volte
La Supercoppa va a Cantù, Siena ritorna sui... Banchi di scuola!

Ci tenevano tanto in Brianza e alla fine son riusciti a portarsi a casa il primo Trofeo della stagione. La Supercoppa la vince Cantù e i suoi tifosi accorsi in massa a Rimini (erano più di 2.000 sugli spalti del 105 Stadium). 80-73 il risultato finale dopo che per lunghi tratti della gara si è stati punto a punto con la Montepaschi avanti di 5 punti, poi recuperati, sorpassati, ma sul finale Cantù ha avuto lo sprint che è mancato ai campioni d' Italia. Una gioia immensa per i vincitori e per Manuchar Markoishvili premiato come miglior giocatore della gara, il georgiano è stato l'uomo della provvidenza canturina, quello che ha cambiato l'inerzia dell' incontro. Siena, per il momento è stata rimandata, ma rimane la solita squadra tosta, dura a morire, ma che ha conosciuto dopo anni di successi incontrastati anche il sapore della sconfitta in campo nazionale. Intanto domani, Domenica 23 settembre, alle ore 18.45, i bianco- blu canturini festeggeranno  insieme ai tifosi la conquista del Trofeo in Piazza Garibaldi. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Tradizione Canturina in collaborazione con gli Eagles.

La cronaca - Partenza equilibrata con Brown che replica a Manu per il 3 a 2 toscano dopo due minuti. La Mens Sana intidimisce nell'area pitturata con Eze e, con i canestri di Sanikidze e Moss, allunga sul 9 a 4 a metà della prima frazione. Cantù prova a reagire con Tyus e Brooks, ma Siena, grazie all'impatto sotto canestro di Eze e alla bomba da lontanissimo di Moss, comanda per 14 a 9 a 3 minuti dal termine del quarto. Brown continua a rendersi pericoloso offensivamente, Carraretto non sbaglia dall'arco e i bianco- verdi aumentano il divario sul + 9 (25 a 16) di fine primo periodo nonostante la tripla di capitan Mazzarino.

La seconda frazione inizia con la bomba di Tabu per il -6 lombardo. E' un altro tiro pesante di Manu a riportare la Mapooro a contatto sul – 3 (25 a 22) a otto minuti dall'intervallo. Manu realizza da sotto, Tabu è bravo in arresto e tiro e la formazione di coach Trinchieri impatta a quota 26. Cusin ribatte a Kangur, prima dei liberi di Brown e Sanikidze che fissano il punteggio, a metà del secondo quarto, sul 33 a 28 per la Montepaschi. La reazione brianzola, firmata Tyus- Aradori che pungono la zona toscana, vale il – 2 bianco- blu (37 a 35) e tre minuti dal termine del primo tempo. Siena prova ad allungare nuovamente con il contropiede di Brown e la penetrazione di Janning e, nonostante il buon apporto di Tyus, è avanti all'intervallo per 42 a 37.

Il secondo tempo comincia un 5 a 0 Mapooro, firmato Leunen-Manu, che rimette subito la situazione in equilibrio sul 42 a 42 dopo due minuti. E' la schiacciata di Cusin che vale il vantaggio per Cantù sul 44 a 42. La reazione bianco- verde, propiziata da Moss, permette alla Mens Sana di impattare a quota 46 a metà del terzo periodo. I bianco- blu insaccano due bombe con Manu e Smith e prendono il comando della gara sul 52 a 48 a tre minuti dalla fine della frazione. Siena non ci sta e con Hackett e Brown torna a -1 (55 a 56), nonostante le affondate di Tyus e Brooks. E' un gioco da tre punti di Tyus che fissa il punteggio, al termine del terzo quarto, sul 59 a 57 per la Mapooro.
L'ultima frazione si apre con il lay- up di Moss per il 59 a 59. Ress realizza la bomba, un ottimo Tyus schiaccia violentemente tenendo la gara in equilibrio sul 62 a 61 Montepaschi a 8 minuti dalla conclusione del match. I bianco- blu insaccano altre due triple con Smith e Markoishvili che valgono il +3 per la squadra di coach Trinchieri sul 69 a 66 di metà quarto periodo. Brown cerca di ricucire il divario, Brooks però, con 4 punti consecutivi, tiene avanti Cantù sul 73 a 68 a tre minuti dalla fine della partita. Moss infila un libero, Sanikidze il tap- in per il -2 toscano sul 73 a 71 a un minuto dal termine della sfida. La schiacciata di Tyus vale il +4, ma Hackett dalla lunetta insacca il nuovo – 2 sul 75 a 73. Smith non sbaglia dalla lunetta per il 77 a 73. Sono Smith e Leunen, dopo la bella difesa lombarda, a regalare alla Mapooro vittoria e Supercoppa con il risultato di 80 a 73.

MONTEPASCHI SIENA - MAPOORO CANTU' = 73-80 (23-16, 19-21, 15-22, 16-21)

MONTEPASCHI: Kasun 2, Brown 18, Eze 8, Carraretto 3, Rasic, Kangur 3, Sanikidze 17, Ress 3,  Lechthaler ne, Janning 2, Hackett 7, Moss 10. All.: Banchi

MAPOORO: Kudlacek ne, Abass ne, Smith 14, Markoishvili 15, Leunen 4, Mazzarino 3, Casella ne, Brooks 11, Tyus 18, Tabu 5, Aradori 4, Cusin 6. All.: Trinchieri

ARBITRI: Cicoria, Paternicò e Chiari.

NOTE: U 5 Falli: nessuno. t.l. Siena 16/23, Cantù 13/16. Rimbalzi totali: Siena 37, Cantù 37. Spett: 4.500