La Reyer con grinta doma la Grissin Bon nel posticipo serale

15.11.2015 22:51 di Marco Garbin   Vedi letture
La Reyer con grinta doma la Grissin Bon nel posticipo serale

Atmosfera che non delude nella gara clou della settima giornata fra Umana Reyer Venezia e Grissin Bon Reggio Emilia: palazzetto gremito (3353 spettatori),tifo indiavolato e agonismo sul parquet, e alla fine di un match carico di ricordi (le due formazioni si sono date battaglia in semifinale scudetto la passata stagione e annoverano ex di lusso come Aradori, Ress e Ortner)la Reyer porta a casa 2 punti fondamentali battendo una Grissin Bon ostica ma troppo imprecisa al tiro.
Veneti ed emiliani si presentano appaiati in classifica, entrambi ad 8 punti e motivati a capitalizzare la serata data la battuta d’arresto di Milano e in vista delle sfide importanti che attendono entrambe le squadre in campionato: Venezia sara’ attesa proprio da una Milano in cerca di riscatto  mentre Reggio ospitera’ l’insidiosissima Trento.
Marsigliese suonata ad inizio gara, minuto di silenzio e lutto al braccio per ricordare i caduti di Parigi tra cui la veneziana Valeria Solesin, anch’essa vittima della follia che prende il nome di terrorismo.
Venezia parte forte grazie ad un Goss ispirato (suoi i primi 5 punti Reyer) e a una buona capacita’ di recuperare a rimbalzo in attacco e difesa, a cui Reggio cerca di rispondere con la mobilita’ di Della Valle e Aradori. E’ l’innesto di Lavrinovic nelle file emiliane pero’ a riequilibrare i giochi, riaprendo la ferita caratteristica degli orogranata (in affanno questa stagione contro i lunghi) e Reggio si riporta avanti fino ad un secondo dal termine della prima frazione, quando Goss piazza una bomba ed un supplementare e Venezia va sul 20 pari.
Reggio inizia la seconda frazione piu’ precisa al tiro (dopo il pessimo 32% del primo quarto) e grazie all’esperienza di Kaukenas e Gentile limita gli uomini chiave orogranata: Peric, Bramos e Viggiano non riescono a trovare spazi e restano imbrigliati nella rete difensiva che viene loro tessuta attorno, guadagnandosi valutazioni che non superano il 3 al cambio di campo. Chi invece dimostra una marcia in piu’ e’ Green, che con Ruzzier e Owens risponde ai punti di Lavrinovic, Aradori, Silins, Kaukenas e Pechacek e tiene Venezia agganciata a ruota all’intervallo lungo, a cui si arriva con la Gissin Bon avanti 41:39.
La schiacciata ad una mano di Peric in contropiede infiamma il Taliercio al rientro in campo e con Goss e Owens la Reyer rimette il naso avanti. Si sblocca anche Bramos ma Reggio non ci sta: Aradori, Della Valle e Gentile sono letali dal pitturato e da fuori e grazie anche alla fisicita’ di Polonara i biancorossi rimettono subito in chiaro i rapporti di forza e a meta’ frazione riportano il vantaggio a +7. La semplicita’ con cui la Grissin Bon risponde ai punti faticosamente segnati da Owens e Bramos assesta duri colpi alla motivazione degli orogranata, costringendo Recalcati a privarsi degli importanti centimetri di un nervoso Ortner. Il contropiede messo a segno da Jeckson riporta un po’ di ossigeno fra i veneziani e chiude la terza frazione di gioco.
Viggiano da 3 e la schiacciata di Owens nel primo minuto dell’ultima frazione di gioco fanno esplodere il palazzetto e sembrano materializzare il sogno di una vittoria portando la Reyer avanti di 2, sogno alimentato dalla grinta e dai punti di Tonut. Silins e Polonara cercano di ricucire lo strappo ma e’ ancora Tonut a tenere indietro i reggiani con 2 punti dall’arco e altri 2 a seguito di un tagliadentro magistrale. La Reyer sembra avere quella lucidita’ e freschezza mentali che l’hanno contraddistinta nei match di ottobre, e la luce per la GissinBon si spegne sui punti di Jackson e i liberi di Green che a 12 secondi dal termine portano la Reyer a +5. Gentile e Green per le statistiche e fine della gara.

Grissin Bon Reggio Emilia - Umana Reyer Venezia 83:87 (20:20) (41:39) (65:62)
Reggio: Aradori (12), Polonara (4), Lavrinovic (20), Della Valle (8), De Nicolao (5), Pechacek (4), Strautins (0), Kaukenas (8), Silins (10), Lever ne, Gentile (12).
Reyer: Peric (4), Goss (14), Bramos (11), Tonut (12), Jackson (7), Ambrosin ne, Green (8), Ruzzier (4), Owens (16), Ress (6), Ortner (2), Viggiano (3).