La Francia distrugge l'Italia che affonda a -25

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1761 volte
La Francia distrugge l'Italia che affonda a -25

Dopo il -20 contro il Belgio nella serata di ieri, l'Italia scende nuovamente in campo contro la Francia.

Dopo più di un minuto senza canestri, sblocca la gara le due triple italiane firmate Melli e Datome. La Francia non lascia vantaggi all'Italia e pareggia 8-8 con Lauvergne. Ancora Melli colpisce, poi bella stoppata di Biligha proprio ai danni di Lauvergne: primo quarto che si chiude 27-27 con la tripla di Burns.

Pascolo ottiene il fallo su tiro e fa 2/2 ai liberi. La Francia prova ad allungare ma altra tripla, firmata Belinelli, porta gli azzurri a -1. Ed ancora il neo giocatore degli Atlanta Hawks a colpire dall'arco. Brutto finale da parte dell'Italia che chiude il primo tempo 47-41.

Un terzo quarto pessimo da parte dell'Italia. Lauvergne e Fournier continuano a colpire la difesa azzurra che arriva a -14. Tecnico fischiato alla guardia dei Magic e Melli riduce a -11 lo scarto; ma la Francia ancora una volta allunga e chiude il terzo quarto 71-53.

Nell'ultimo periodo la situazione non cambia. La Francia fa la partita e dilaga nel finale chiudendo 88-63.

Francia-Italia 88-63 (27-27, 20-14, 24-12, 17-10)
Francia: Heurtel 11 (5/8, 0/1), Lauvergne 20 (5/6, 1/1), Fournier 17 (5/8, 1/4), De Colo 10 (4/6, 0/1), Diaw 2 (1/3), Tillie 6 (0/1, 1/1), Westermann 3 (0/1, 1/1), Poirier 8 (3/4), Ouattara (0/1 da tre), Labeyrie 4 (2/2), Toupane 3 (0/3, 0/1), Jackson 4 (2/2, 0/3). All: Collet
Italia: Hackett 3 (1/2, 0/1), Della Valle (0/1 da tre), Belinelli 15 (3/4, 3/6), Aradori ne, Filloy 6 (0/1, 2/2), Biligha 8 (4/6), Melli 8 (1/2, 2/5), Pascolo 10 (4/8), Cervi 2, Cinciarini (0/2, 0/1), Abass 2 (1/4, 0/1), Baldi Rossi ne, Burns 3 (0/1, 1/1), Datome 6 (0/8, 2/5). All: Messina

Arbitri: Maestre, Thepenier, Bissuel, Kerisit

Tiri da due Fra 27/44, Ita 14/38; Tiri da tre Fra 4/14, Ita 10/23; Tiri liberi Fra 22/29, Ita 5/8. Rimbalzi Fra 39, Ita 28. Assist Fra 22, Ita 15.