L'Olimpia vince una battaglia epica contro Reggio, Simon MVP! Primato consolidato

26.03.2016 22:49 di Alessandro Palermo  articolo letto 2432 volte
L'Olimpia vince una battaglia epica contro Reggio, Simon MVP! Primato consolidato

L'Olimpia vince, soffrendo e sudando sette camicie, uno scontro memorabile tra due grandi squadre, consolidando così la vetta della classifica. 84-80 il risultato finale a favore degli uomini di Repesa. Simon MVP (25 punti) per i milanesi, uno scatenato Della Valle (28 p.) non basta ad una splendida Reggio. "Salutate la capolista" canta il Forum, l'Olimpia riscatta alla grande la delusione europea.

QUINTETTI:
Olimpia: Kalnietis, Macvan, Jenkins, Simon, Batista.
Reggio: Aradori, De Nicolao, Kaukenas, Polonara, Veremeenko.

PRIMO QUARTO
Primi due punti per i padroni di casa che portano la firma di Simon. Aradori rispode con una tripla che regala la prima gioia ai tanti tifosi ospiti accorsi al Forum. Giocata da brividi del rientrante Jenkins che, con una splendida palla rubata, parte in contropiede facendo impazzire il proprio pubblico. Veremeenko prima, in schiacciata, e Kaukenas poi, con una tripla, pareggiano i conti (8-8). Ancora una tripla a far male agli uomini di Repesa, Polonara -dall'angolo- firma la tripla del sorpasso ospite (11-10). Canestro d'antologia di Batista che si gira con maestria
Kalnietis invoca l'aiuto del Forum, spronando il pubblico a dare ancora di più di quanto già non stia facendo. Ovazione del popolo milanese per l'ingresso in campo di capitan Alessandro Gentile a 4:48 sul cronometro della prima frazione. Della Valle in contropiede, su un'ingenua palla persa di Milano, firma il 18-14, mandando in visibilio i quasi mille tifosi giunti da Reggio. Time out Repesa, al rientro gancio vincente di Simon che precede la stoppatona di Golubovic su Batista. Partita che si gioca su ritmi altissimi, tripla di Simon per il 19-18. Uno scatenato Della Valle, però, segna il suo decimo punto da dietro l'arco. Grande inizio della Grissin Bon con Silins (da tre) e Golubovic (in tap-in) che firmano il +6 per gli ospiti (28-22). Simon scuote il Forum con una tripla sulla sirena del primo quarto, sancendo il -2 (26-28).

SECONDO QUARTO
In apertura del secondo periodo Simon, spalle a canestro, firma il 28 pari. Silins da tre firma il nuovo sorpasso per Reggio. Gentile ai liberi fa 0/2, nell'azione dopo Golubovic sotto canestro segna due punti facili per il 33-30. Cerella si prende una tripla fuori tempo, Golubovic risponde ancora con due punti facili facili. Batista lotta sotto canestro ma con i lunghi di Reggio fatica più del solito. Time out chiamato da Repesa sulla tripla dall'angolo di Aradori (32-37). Al rientro, Gentile con uno step back batte Silins. Kalnietis pochi secondi dopo mette altri due punti in cascina per il -1 Milano. Questa volta a chiamare il time out è Menetti. Pessimo rientro dal time out per Reggio che subisce due punti ingenui da Kalnietis. Polonara sbaglia un clamoroso tap-in e fallisce di molto una tripla sulla sirena dei ventiquattro secondi, venendo beccato dal palazzo. Kaukenas sugli scudi, alla faccia dei 39 anni. Golubovic, intanto, fa quello che vuole nel pitturato di Milano. Della Valle si butta al ferro con coraggio, ma la troppa foga lo porta a commettere un fallo di sfondamento su Lafayette. Macvan continua a litigare col canestro, prendendosi e sbagliando una tripla dietro l'altra. L'ex Partizan è nettamente il peggiore -ad ora- dell'Olimpia. Della Valle con due liberi chiude il primo tempo sul 43 pari.

TERZO QUARTO
Secondo tempo che si apre con una clamorosa -vista la differenza nella mole- stoppata di Jenkins su Veremeenko. Polonara, lanciato a canestro da Aradori, firma due punti che fanno infuriare Repesa, il quale chiamerà il time-out dopo appena un minuto e mezzo della terza frazione. Batista fa a sportellate con Veremeenko, la terna arbitrale però non fischia un fallo evidente sull'uruguagio. Sussulto di Gentile che segna due punti con libero aggiuntivo, che però sbaglia. Il capitano di Milano fatica dalla lunetta e sbaglia anche il terzo libero consecutivo della sua partita. A metà del quarto terzo fallo fischiato a Veremeenko e Kaukenas, il che potrebbe diventare un fattore per l'esito del match. Jenkins stoppa Della Valle ma Polonara da tre firma il 49-49. Della Valle, lasciato liberissimo, segna la bomba del + 3, facendo esplodere il boato degli ospiti. Ancora Della Valle, viene lasciato libero dietro l'arco ma l'ex Ohio State non riesce a tirare prima dello scadere dei ventiquattro. Lafayette porta avanti nuovamente l'Olimpia (53-52). Della Valle, però, continua a tenere altissimi livelli e mette una bomba con una disinvoltura notevole. Il Forum s'incendia sulla tripla di Simon che vale il +4 per i padroni di casa. L'arena di Assago entra in scivolata sulla partita, incominciando a diventare un fattore su una giocata che incendia il palazzo: McLean schiaccia al ferro per il 62-56 che manda in visibilio il pubblico. Boato assordante placato da un gran canestro di Kaukenas al rientro dal time out di Menetti e dalla tripla del solito Della Valle che riporta Reggio a -1 (62-61).

QUARTO PERIODO
Non molla Reggio Emilia, Silins realizza una tripla in risposta ad un ottima giocata di Simon. Lo stesso Silins si rende protagonista di un'altra tripla, questa volta però, mancando di molto il bersaglio. Della Valle sempre più scatenato con la sua quinta bomba (su otto tentate) per i ventitre punti personali. Milano che si aggrappa al talento di Kruno Simon. Gentile, dopo quattro liberi falliti, realizza il primo della sua serata. Nell'azione dopo Aradori segna un canestro pazzesco con l'uomo addosso per il 73 pari. Ingenuità di Reggio che fa scadere per la seconda volta i ventiquattro secondi senza concludere, errore grave che arriva nel momento più delicato del match. Gancio alla Dirk Nowitzki di Simon per il 78-75 ma Della Valle gli risponde con una tripla incredibile, come la sua partita. 28 per ADV a 1:50 dall'ultima sirena. Batista per il +3 di Milano a settanta secondi dal termine, boato del Forum e time out chiamato da Menetti. Sanguinosa palla persa di Aradori che litiga col pallone, a venticinque dalla fine Lafayette fallisce la tripla che permetterebbe all'Olimpia di mettere la partita in ghiaccio. Kaukenas è glaciale ai liberi, il lituano fa 2/2 per il -1 (81-80). Ex Siena che si conferma un vero ice man, segnando sotto la pioggia di fischi del Forum, dopo essere stato anche interrotto dall'arbitro per asciugare il pallone. Lo stesso giocatore esce per cinque falli, nel tentativo di rubare il pallone. Il 39enne manda in lunetta Simon che fa 2/2. Silins sbaglia la possibile tripla del pareggio, sancendo di fatto la vittoria per Milano che mantiene così il primato in classifica.

EA7 Olimpia Milano:
Simon 25 punti, 15 di Kalnietis e 13 di Batista.

Reggio Emilia:
28 di Della Valle con 6/11 da tre, 11 di Silins con 3/4 dalla lunga.