Kadji torna a Sassari e fa la voce grossa: Brindisi batte i campioni d'Italia

 di Alessandro Luigi Maggi  articolo letto 669 volte
Kadji torna a Sassari e fa la voce grossa: Brindisi batte i campioni d'Italia

Impresa Brindisi, con il corpo e con la mente, e Sassari si arrende tra le mura amiche. La squadra di Piero Bucchi scrive una delle pagine più belle della sua storia recente, e con un Kadji mai così dominante (anche in terra sarda, nel finale della scorsa stagione) e uno Scott sostanziale piega le resistenze dei padroni di casa.

Nulla di scontato, e ci mancherebbe, quando in campo ci sono gli uomini di Meo Sacchetti. Brindisi vola con 26 punti nel primo quarto e 25 nel secondo, toccando il +17 dell’intervallo lungo. Merito di una tenuta a rimbalzo invidiabile (16-23), e di una difesa che costringe gli avversari a sei palle perse coprendo le magagne dell’attacco, perchè Kadji e Scott toccano la doppia cifra, ma il 3/12 dall’arco grida vendetta. Sassari è solo Logan (12 punti), con un Varnado molle e un Eyenga da 0/2 al tiro in 11’. C’è tutto per crollare, ma è nell’intervallo che qualcosa cambia. 35 i punti di Sassari nei 10’ seguenti, Haynes (22 nella ripresa) sale in cattedra, e a 5’ dal termine i sardi toccano anche il -2. Ma Brindisi torna in gioco, e con una difesa che concede solo 9 punti nell’ultimo quarto è successo. 24-46 il differenziale finale a rimbalzo: la coppia Kadji-Scott vale tutta Sassari.

 

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-ENEL BRINDISI 78-95

Sassari Haynes 24, Logan 21, Sacchetti 7

Brindisi Kadji 28 (14r), Scott 21 (10r), Banks 11